Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

lunedì 31 ottobre 2011

PANDORA'S TIMES parte CLXXXIII

Prosegue dalla parte CLXXXII.


"Le Atomiche di Gheddafi"...

LIBIA

Il premier Jibril: "Trovati
ordigni nucleari"
L'Aiea darà la conferma
nei prossimi giorni


L'annuncio dato alla rete televisiva Al Arabiya. Nel 2004 il raìs aveva ufficialmente rinunciato alle armi atomiche per riallacciare i rapporti con l'Occidente, aprendo alle ispezioni dell'Agenzia dell'Onu

TRIPOLI - Il primo ministro dimissionario del Cnt, Mahmoud Jibril, ha reso noto che in Libia sono stati trovati ordigni nucleari. Parlando alla rete televisiva Al Arabiya, l'esponente del Consiglio nazionale di transizione ha aggiunto che entro qualche giorno sarà l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) dell'Onu a fornire maggiori particolari sugli ordigni trovati. Una dichiarazione che arriva a 24 ore dallo scadere della missione Nato in Libia, mentre si sta lavorando per mettere assieme una coalizione di volenterosi che dia supporto al Cnt una volta che l'Alleanza si sarà disimpegnata e mentre, secondo la denuncia di Human Rights Watch, è allarme vendette tra fazioni finora contrapposte con rappresaglie e inevitabili spargimenti di sangue.

Muammar Gheddafi aveva rinunciato ufficialmente alle armi atomiche nel 2004 riallacciando i rapporti con l'Occidente, aprendo alle ispezioni della Agenzia. In quell'occasione furono trovate solo prime realizzazioni di strutture per produrre ordigni nucleari.

Per rientrare a pieno titolo nella comunità internazionale e per evitare ulteriori azioni della Nato e degli Usa, Gheddafi acconsentì ufficialmente alla distruzione di tutte le strutture destinate alla produzione futura di ordigni atomici.
L'annuncio odierno, se confermato dall'Aiea, sarà l'ennesima scoperta di informazioni false fornite dal regime del raìs alla comunità internazionale.

Il ritrovamento di ordigni nucleari, sempre se confermato, servirà anche ad accertare se Gheddafi possa aver fornito a organizzazioni terroristiche il materiale per realizzare bombe "sporche" o, addirittura, vere e proprie armi nucleari. Inoltre, l'analisi delle bombe che sarebbero state ritrovate secondo Jibril permetterà di risalire ai fornitori del materiale nucleare necessario alla fabbricazione.

Link articolo: repubblica.it

Quando ho letto questa notizia, la seconda cosa che mi è balenata in mente, è che l'eventuale acquisizione di tali ordigni, fosse avvenuta tramite il mercato nero post-sovietico.

La prima?

Che...egli stesso, non sapesse di possederle.

Ed infatti, più o meno...è buona la prima...


Libia: Aiea, no notifica armi nucleari

Non e' giunta notizia nuove armi nucleari in Libia, portavoce

31 ottobre, 19:40

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - L'Agenzia atomica internazionale non e' a conoscenza di alcuna scoperta di armi nucleari in Libia, secondo quanto appreso dall'ANSA. ''L'Aiea non e' stata informata di nessuna possibile scoperta di nuove armi nucleari in Libia'': lo ha dichiarato la portavoce dell'Agenzia atomica internazionale a Vienna, Gill Tudor. La notizia di armi nucleari era stata data ieri dal premier del Cnt, Mahmud Jibril, alla tv Al Arabiya, il quale pero' oggi parlava di presenza di armi chimiche in Libia.


Nuovo Ordine Mondiale.

"Come da Copione"...

Quello Che i Media Non Dicono


Tutto ciò che volevate sapere, ma che non vi diranno mai le televisioni riguardo... ai conflitti e le guerre generate nei paesi arabi, Tunisia, Egitto, Libia. Questo è frutto di ciò che viene deciso a tavolino da diversi (e sono tanti) leaders mondiali e capi di stato facenti parte al NWO (Nuovo Ordine Mondiale).

Continua, con video incluso, su: freeondarevolution.blogspot.com


CINA

Eventuali, Interventi Interessati...

Hangzhou: alta valutazione della partecipazione delle truppe cinesi agli affari della sicurezza in Africa

2011-10-28 20:47:45 cri

Il 28 ottobre durante un forum di think tank di Cina e Africa tenuto a Hangzhou, alcuni studiosi stranieri hanno altamente valutato l'attiva partecipazione delle truppe cinesi agli affari della sicurezza in Africa.

Il 27 ottobre, durante la cerimonia d'apertura del
forum, il vice ministro degli Esteri cinese, Zhai Jun, ha detto che la Cina intende compiere instancabili sforzi per promuovere lo sviluppo della partnership strategica di nuovo tipo con l'Africa e per la causa della pace e dello sviluppo mondiali.

Link: italian.cri.cn

"Anch'essi Fedeli...al Copione".


MEDIO ORIENTE

ISRAELE

La Ferma Volontà di Alcuni, di Accendere il Fuoco...

Lieberman chiede: un'azione militare per rovesciare Hamas

Martedì 01 Novembre 2011 11:30

Dopo l'ennesimo lancio di razzi da Gaza verso il sud di Israele, un milione e mezzo di abitanti di quella zona rivendica secondo il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, la necessità immediata di sicurezza su larga scala attraverso un'operazione militare a Gaza, allo scopo di rovesciare il regime di Hamas. Tre ministri del governo israeliano, Lieberman, il ministro delle Infrastrutture Uzi Landau e il Ministro della Pubblica Sicurezza Yitzhak Aharonovitch, intendono presentare richiesta ufficiale per la discussione in Consiglio dei Ministri di un' azione militare contro Hamas. Lieberman invita il proprio Governo a abbandonare la politica di risposta sobria e di agire con forza contro la ripresa dei lanci di razzi da Gaza, Lieberman ha dato ieri alla riunione del suo partito,aperta ai media."Non c'è bisogno di aspettare miracoli - ha detto - Dio aiuta coloro che desiderano essere aiutati. Devono far cadere il regime di Hamas".

Link articolo: focusmo.it

Ed a quanto pare, non solo a Gaza...

Netanyahu tenta di mobilizzare i suoi ministri in vista di un attacco all'Iran

Altro articolo in merito...

Israeliani divisi su attacco a Iran

Lo rivela sondaggio di Haaretz

03 novembre, 17:24

Gli israeliani sono divisi sull'opportunita' di un attacco all'Iran per distruggerne gli impianti nucleari che si sospetta abbiano il fine di produrre bombe atomiche, secondo un sondaggio pubblicato oggi dal quotidiano Haaretz. Stando al sondaggio, infatti, il 41% degli interpellati in un campione rappresentativo della popolazione adulta, e' del parere che Israele debba attaccare gli impianti iraniani, il 39% e' di opinione contraria. Il 20% non ha preso posizione

Continua su: ansa.it

E poi, c'è la visione di Debka...

A military war of nerves against Iran: The US leads, Israel and UK go along

Una guerra di nervi militare contro l'Iran: Gli Stati Uniti tergiversano, Israele e la Gran Bretagna procedono
( in inglese - debka.com ).

SIRIA

"L'Atomica Siriana e le mirabolanti avventure giramondo, di un..'Agente del Caos'"...

Damasco costruisce l'atomica
L'AIEA svela i programmi nucleari


Mercoledì 02 Novembre 2011 11:15

La minaccia di due Paesi con l'atomica, due nazioni alleate e irriducibili nel contrastare il processo di pace. Dopo l'Iran, infatti, anche la Siria ha messo a punto un suo programma atomico.
La denuncia arriva dall'AIEA, l'agenzia delle Nazioni Unite, che ieri ha rivelato che il sito di Hasaka, nel Nord est della Siria, nasconde una centrale per la produzione di energia atomica. Le foto da satellite svelano la struttura mimetizzata in un complesso industriale per la produzione di fibre tessili.
L'uranio arricchito sarebbe stato fornito da Saddam Hussein sul finire del 2002 quando sull'Iraq si addensavano i venti di guerra.

L'AIEA ha rivelato che il governo siriano ha lavorato alla centrale segreta di Hasaka con Abdel Qadeer Khan, padre della bomba atomica del Pakistan, basandosi sulla stessa tecnologia studiata per il progetto, poi abbandonato, di atomica per Muammar Gheddafi. Khan è l'ingegnere che ha prestato i suoi servigi anche all'Iran e alla Corea del Nord per i loro programmi di armi nucleari. Ma è anche l'uomo , come ha ammesso lui stesso, contattato nel 2000 da Osama Bin Laden per il progetto nucleare di Al Qaeda.

Continua su: focusmo.it

Eh Si! Poiché, se l'ha contattato al-Qaeda...

Per il "resto":

1) Se le ha, lui penso le userebbe.

2) E con un certo grado di sicurezza, "si potrebbe indicare anche dove" e non sto pensando, necessariamente, ad Israele, almeno come primo obiettivo.

Ah giusto...il "resto" (lega araba e varie, ed eventuali)...

"È Soltanto...Noia".


IRAN

"Ciò che gli altri dicono di noi...è vero per loro, nel tempo"...

Ali Khamenei: “smentiremo chi si dichiara sostenitore dei diritti umani”

Giovedì 03 Novembre 2011 11:40

«Gli Stati Uniti vogliono accusarci di terrorismo, mentre sono loro i più grandi terroristi del mondo». Lo ha detto la Guida Suprema iraniana, l'ayatollah Alì Khamenei , durante un discorso tenuto a Teheran davanti a un gruppo di studenti iraniani. «Abbiamo a disposizione centinaia di documenti che proverebbero come gli Stati Uniti sostengono il terrorismo in Iran e nell'area mediorientale. Con la pubblicazione di questi documenti - ha aggiunto, citato dall'agenzia di stampa Fars - sbugiarderemmo chi si dichiara sostenitore dei diritti umani e promotore dell'anti- terrorismo nel mondo».

«Gli Stati Uniti sono stati sconfitti sia in Afganistan che in Iraq e per questo motivo non hanno altra soluzione che lasciare entrambi i Paesi», ha detto ancora Khamenei. E sul ruolo di Washington in Nord Africa ha ribadito che «gli Usa sono stati sconfitti dal popolo musulmano anche in Nord Africa, non essendo riusciti a sostenere i loro fedeli alleati, Ben Ali, Mubarak e Gheddafi».

Link articolo: focusmo.it

Chissà se...la Storia Futura, renderà "Giustizia alla Verità".


PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che verrà"


A seguire la parte CLXXXIV.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Thanks for your personal marvelous posting!
I really enjoyed reading it, you are a great author. I will
be sure to bookmark your blog and will come back very soon. I want to encourage
yourself to continue your great work, have a nice day!


my homepage - kw3 []