Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

domenica 23 ottobre 2011

PANDORA'S TIMES parte CLXXXII

Prosegue dalla parte CLXXXI.


Archeologia...ed Incuria.

BENI CULTURALI

Segesta, il museo che
non esiste
migliaia di reperti tra
topi e piccioni


Statue, monili, suppellettili, decorazioni: i risultati di dieci anni di scavi nel quarto sito archeologico della Sicilia ammassati in magazzini senza alcuna protezione. Non esiste un antiquarium perché
non ci sono fondi. L'accusa degli archeologi: "La Regione preferisce finanziamenti a pioggia"

di VALERIA FERRANTE


Il Teatro di Segesta


PALERMO - Quindici secoli di storia sono andati riaffiorando pian piano dalle viscere di Segesta.
Una storia ricostruita dagli archeologi attraverso iscrizioni, architetture, monili, fortificazioni che si trova compressa in quattro magazzini ricolmi sino al tetto di oggetti, catalogati e riposti in casse di plastica, impilate l'una sull'altra. Un enorme patrimonio di interesse scientifico e artistico privo di un'adeguata protezione. Nessun museo, né alcun progetto di tutela del sito archeologico sono stati previsti, se non che sulla carta. Perché?

Continua su: palermo.repubblica.it

"Ed io, ripensandoci su in un secondo tempo, mi meraviglio, poiché continuo a chiedermi, come è possibile che ciò accada, ancora, nel nostro secolo".

E poi, la "chiamiamo"...

"Società Civile Evoluta".



Nuovo Ordine Mondiale.

STATI UNITI

"La Nuova Missione del Reverendo Jones"...

Pastore 'brucia-corani' corre per Casa Bianca

Progamma in sette punti e slogan 'alzati america, ora'

28 ottobre, 21:08

Il pastore protestante americano 'brucia-Corani' si candida alla Casa Bianca. 'Terry Jones For President'. Ha gia' un programma e uno slogan: ''Alzati America, Ora''. Ma a quanto pare non si fa troppe illusioni. In caso di sconfitta, ha gia' detto, appoggera' il candidato repubblicano ed ex magnate della pizza Herman Cain, che giudica un possibile ''magnifico presidente''. Jones e' convinto che l'attuale inquilino della Casa Bianca Barack Obama sia ''un assoluto disastro'', e pertanto che gli Usa ''non si possono permettere altri quattro anni'' con lui.

Forse non ricorda di avergli dato ascolto, quando pochi giorni prima dell'11 settembre del 2010 Obama lo chiamo' convincendolo a non bruciare decine di copie del Corano come intendeva fare per umiliare l'Islam, proprio nell'anniversario dell'attentato alle Torri. Alcuni mesi dopo, a marzo di quest'anno, Jones ha pero' messo in pratica la sua scellerata azione simbolica, e la collera dei musulmani nel mondo si e' tramutata in manifestazioni, disordini, incendi di chiese e vittime, morti e feriti, soprattutto in Afghanistan.

Continua su: ansa.it

Io penso che...prima o poi, uno o più di questi signori, sarà...quantomeno in parte, causa di "disastri guerregiati globali".

Anche se forse, nel descriverli, è più corretto usare il termine..."Roventi Scintille Impazzite".



MEDIOORIENTE

ISRAELE

Ancora Scintille...

Elevata allerta attentati In Israele

Dopo accoltellamento giovane ebreo ortodosso a Gerusalemme

22 ottobre, 19:59

(ANSA) - TEL AVIV, 22 OTT - La polizia israeliana ha deciso di elevare lo stato di allerta nella maggiori citta' del Paese in seguito all'accoltellamento di un giovane ebreo ortodosso avvenuto oggi a Gerusalemme est da parte di un adolescente palestinese. Il giovane e' da diverse ore sottoposto a un intervento chirurgico e le sue condizioni sono definite gravi.

La polizia ritiene per il momento che l'assalitore, che si e' dato alla fuga, sia stato spinto da motivazioni nazionalistiche.

Da Gaza pioggia di razzi su Israele

Poco prima erano stati uccisi 6 miliziani Jihad in un raid aereo

29 ottobre, 21:02

(ANSA) - TEL AVIV, 29 OTT - Salve di razzi sono ripetutamente cadute questo pomeriggio nel sud di Israele, poco tempo dopo l'uccisione di sei miliziani della Jihad Islamica in un raid aereo israeliano nella striscia di Gaza. Uno dei razzi, di tipo Grad, ha centrato un parcheggio di uno stabile nella citta' di Ashdod, ferendo lievemente una persona, distruggendo diverse automobili parcheggiate e dando fuoco ad altre. Nella vicina Gan Yavne un'altra persona e' stata ferita in modo lieve da una scheggia.

Israele-Gaza, ancora attacchi,10 i morti

Egitto tenta mediazione, ma violenze non cessano

30 ottobre, 08:06

(ANSA) - TEL AVIV, 30 OTT - Il sud di Israele e' anche oggi esposto ad attacchi di razzi da Gaza, mentre l'aviazione israeliana prosegue le incursioni sulla Striscia. Il bilancio aggiornato delle violenze, iniziate ieri, e' di 10 morti: nove miliziani palestinesi ed un civile israeliano.

Nel frattempo la diplomazia egiziana cerca di mettere a punto un cessate il fuoco fra israeliani e palestinesi. Ma per il momento le violenze proseguono.


ARABIA SAUDITA

"'Cercasi' Principe Ereditario, la dove le Sabbie nascondono Tesori"...

ARABIA SAUDITA: si apre corsa a successione

SIRIA

"Atto Dovuto"...

Usa ritirano ambasciatore a Damasco

Per 'preoccupazioni legate alla sua sicurezza'

24 ottobre, 12:57

(ANSA) - DAMASCO, 24 OTT - Gli Stati Uniti hanno ritirato il loro ambasciatore in Siria, Robert Ford, per ''preoccupazioni sulla sua sicurezza''.
Ford lascera' Damasco nel fine settimana.

Gli Stati Uniti hanno duramente criticato il regime del presidente Bashar al Assad per la repressione delle proteste popolari che vanno avanti da sette mesi in tutto il paese.

L'ambasciatore si era anche recato in visita a citta' colpite dai raid della polizia e dell'esercito, portando solidarieta' ai manifestanti.

Preludio di Nefasti Eventi?

Che vengono...di nuovo, posti in evidenza...

Assad contro l'occidente
"Se interviene, regione
a fuoco"


Durissimo attacco del presidente siriano alla vigilia degli incontri di Doha, in Qatar. Nuove violenze a
Homs con l'uccisione di diversi manifestanti.
Vittime anche tra le truppe regolari di Damasco in un conflitto a fuoco con militari disertori che non volevano partecipare alla repressione delle proteste

DAMASCO - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha avvertito che un'azione dell'Occidente contro la Siria causerebbe un "terremoto" e "metterebbe a fuoco l'intera regione". "Volete vedere un altro Afghanistan, o decine di Afghanistan?", ha minacciato in una intervista concessa al Sunday Telegraph, che la pubblica on line. I Paesi occidentali, ha affermato Assad, "aumenteranno la pressione", ma "la Siria è completamente diversa da Egitto, Tunisia, Yemen.
La storia è diversa, la politica è diversa". "La Siria - ha aggiunto Assad - è ora il fulcro della regione. E' la sua linea di faglia, e se si gioca col terreno si causa un terremoto...". "Qualsiasi problema con la Siria metterà a fuoco l'intera regione. Se il piano è di dividere la Siria, cioè di dividere l'intera regione".

Continua su: repubblica.it

"E confermati, con tanto di scadenza"...

Siria: Lega Araba, mediazione o intervento

Oggi a Doha incontro lega-esponenti Damasco

30 ottobre, 11:03

(ANSA) - KUWAIT CITY, 30 OTT - La Lega Araba ha avvertito il presidente siriano Bashar al Assad che un intervento internazionale sara' inevitabile se dovesse fallire la sua mediazione che ha l'obiettivo di fermare le violenze. Lo riporta il quotidiano kuwaitiano al-Qabas. Oggi e' prevista una riunione a Doha tra una delegazione ministeriale della lega Araba e responsabili siriani, che porteranno la risposta di Damasco alle richieste formulate dalla stessa delegazione nel corso di una riunione, mercoledi', a Damasco.

IRAN

Tentativi...

Battaglia sul rapporto nucleare della AIEA


Giovedì 27 Ottobre 2011 13:00

La Russia sta cercando di contrastare gli sforzi della comunità internazionale per assicurare la pubblicazione dell'ultimo rapporto dell'Agenzia internazionale dell'energia atomica (AIEA) sul programma nucleare iraniano. Le preoccupazioni della Russia riguardano la gravità delle informazioni in possesso della Aiea e si prevede che la relazione avrebbe riveli chiaramente che l'Iran stia sviluppando in gran segreto armi nucleari e abbia ampliato il tasso di arricchimento dell'uranio. La pubblicazione della relazione è attesa per 8 novembre e potrebbe generare una forte ondata di sanzioni contro l'Iran.

Link: focusmo.it

"Personali...Gioisi Eventi Mediorientali"...

Iran: ritiro Usa da
Iraq, Khamenei esulta

Guida suprema commenta, per Teheran ''una pagina d'oro''

30 ottobre, 17:14

(ANSA) - TEHERAN, 30 OTT - Gli iracheni hanno scritto ''una pagina d'oro'' nella storia del loro Paese perseverando contro le pressioni statunitensi e opponendosi all'ipotesi di ''garantire l'impunita' ai soldati occupanti, cosa che alla fine ha spinto le forze Usa a lasciare l'Iraq''. Lo ha detto la guida suprema iraniana, Ali Khamenei, incontrando oggi il presidente della regione irachena del Kurdistan Massoud Barzani. (ANSA).

GIORDANIA

Re Abdullah di Giordania: "a rischio trattato Egitto-Israele"

Giovedì 27 Ottobre 2011 19:25

Secondo il Re di Giordania Abdullah c'è una forte probabilità che l'Egitto annulli il trattato di pace con Israele. Abdullah di Giordania ha fatto questa osservazione nel corso di un'intervista con il Washington Post :" La primavera araba ha avuto risvolti negativi nei rapporti dei Paesi coinvolti e Israele. Siè visto cosa è successo in Egitto e Turchia.

Continua su: focusmo.it


LIBIA

"Come da Copione"...

Libia, Cnt: sharia a base nostre leggi

Lo annuncia numero uno Consiglio transizione, Jalil

23 ottobre, 18:42

(ANSA) - BENGASI, 23 OTT - Il numero uno del Consiglio di transizione libico, Mustafa Abdel Jalil, si e' inginocchiato oggi in preghiera subito dopo avere presenziato alla cerimonia di proclamazione della liberazione della Libia, che si e' tenuta a Bengasi. Jalil ha promesso che la legge islamica sara' rafforzata. ''Come nazione musulmana la sharia e' alla base della nostra legislazione, pertanto ogni legge che contraddica i principi dell'Islam non avra' valore'', ha detto.


A seguire la parte CLXXXIII.

Nessun commento: