Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LIX

Prosegue dalla parte LVIII . Intringante notizia. Chissà se...nella prova della realtà dei fatti narrati...sarà mai ufficialmente svela...

sabato 20 novembre 2010

PANDORA'S TIMES parte LXXV

Prosegue dalla parte LXXIV


Io penso, che la guerra in realtà sia già iniziata.

O forse, non è mai finita quella precedente, in quanto frutto dello stesso disegno originario.

Comunque, per ora almeno, si "limita" ad una forma "fredda e sotterranea", fatta tra l'altro, di più o meno velati comunicati e "segrete informazioni scottanti", volte a tentare di persuadere il "nuovo nemico", a non compiere mosse avventate, pena vedere, anche storici eventi, dati in pasto al popolo globale...visti però, sotto una nuova luce.

Di cui la grande massa della popolazione mondiale, ha estrema difficoltà a rendersi conto, anche a causa della scarsa, ed in taluni casi, nulla, copertura dei grandi mass media globali, succubi dell'élite, o dall'accesso ad essi tagliata fuori, chi più chi meno...da decenni.

Come per esempio, questa, anche se si presta a molte interpretazioni, talune, anche "puramente ludiche".


Nuovo Ordine Mondiale.

Shoah: Usa, Cia dopo '45 aiuto' nazisti

New York Times cita un rapporto del Dipartimento di Giustizia

14 novembre, 20:02

(ANSA) - NEW YORK, 14 NOV - La Cia contribui' dopo il 1945 a proteggere ricercati nazisti, e in alcuni casi gli Usa riconobbero loro la cittadinanza americana e garantirono loro protezione ''nell'interesse nazionale''. Lo rivela il New York Times, citando un rapporto riservato del Dipartimento di Giustizia redatto dall'Ufficio per le Indagini Speciali. Il rapporto rivela che ad alcuni di loro fu garantito l'ingresso negli Usa, nonostante il governo americano fosse consapevole del loro passato.


MEDIO ORIENTE

Fra destabilizzazioni, violazioni e test di missili, "fatti in casa"...

IRAQ. L'ACCORDO FRA I PARTITI È GIÀ FALLITO.

IRAN: PARIGI DENUNCIA VIOLAZIONI A RESIDENZA SUO AMBASCIATORE A TEHERAN

(ASCA-AFP) - Parigi, 16 nov - ''La scorsa domenica si e' verificato un incidente particolarmente grave all'ingresso della residenza dell'ambasciatore francese a Teheran''. E' quanto denunciato dal governo di Parigi.

''L'accesso allo stabile infatti e' stato impedito da agenti della sicurezza non identificati che hanno proceduto all'arresto di alcuni invitati dell'ambasciatore, compiendo atti di violenza inaccettabili anche contro dei membri del corpo diplomatico francese'', ha spiegato il portavoce del ministro degli Esteri Bernard Valero. ''A seguito di questo episodio, le autorita' francesi hanno convocato stamattina l'ambasciatore iraniano in Francia per esprimergli la piu' forte condanna di questa gravissima violazione della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche del 18 aprile 1961'', ha aggiunto. red/uda/bra

IRAN: TEHERAN, PRESTO INIZIEREMO TEST MISSILI S-300 FABBRICATI IN PATRIA

(ASCA-AFP) - Teheran, 10 nov - Dopo il rifiuto russo di concludere la consegna del sistema missilistico S-300 a Teheran, non si e' fatta attendere la risposta di Teheran, che sta per iniziare a testare lo stesso tipo di sistema, fabbricato in patria.

''Molto presto inizieremo a testare i missili a lungo raggio per la difesa aerea, inclusi gli S-300 iraniani'', ha dichiarato il generale di brigata Mohammad Hassan Mansourian all'agenzia Irna.

Nel mese di settembre, il presidente russo Dmitry Medvedev ha firmato un decreto che vieta la fornitura di missili S-300 e di altre armi alla Repubblica islamica, sotto la crescente pressione esercitata da Stati Uniti e Israele, venendo meno a un precedente accordo stipulato con Teheran. red/mcc/bra

Decreto che però, secondo quanto ipotizza un'altra fonte, la Russia potrebbe "bypassare"...

Vendendo i missili al Venezuela, che in un "secondo tempo", li cederebbe all'Iran.

Moderazione, in attesa di un incriminazione, che ha il potenziale per causare la "giusta scintilla", in grado d'incendiare prima il Libano, poi il Medio Oriente e dopo, rischiare di "portare il mondo sull'orlo del baratro"...

IRAN: GATES, ATTACCO MILITARE NON FERMEREBBE PIANO NUCLEARE

15:19 16 NOV 2010

(AGI) Washington - Per gli Usa n eventuale attacco militare all'Iran "non fermerebbe il programma nucleare" di Teheran. Lo ha detto il segretario americano alla Difesa Robert Gates, aggiungendo che le azioni militari "renderebbero invece piu' segreti i piani" del regime. Per Gates un attacco militare porterebbe solamente a una "soluzione a breve termine" alla spinosa questione del programma nucleare iraniano.

LIBANO, IL TRIBUNALE DELLA DISCORDIA.

Inedite esercitazioni e "veti"...

Iran: esercitazioni militari per testare i sistemi di difesa

Mercoledì 17 Novembre 2010 11:38

L'Iran ha annunciato di simulare cinque giorni di guerra durante l'arco di questa settimana per mostrare le proprie capacità in termini di difesa aerea e di preparazione contro attacchi missilistici.

Da quanto riporta il Wall Street Journal, lo avrebbero annunciato militari iraniani, in piena crisi derivante dai dubbi occidentali sulla posizione di Teheran ripetto ai negoziati sul programma nucleare. Le esercitazioni dovrebbero includere test missilistici di ampio raggio, simili agli S-300 russi, che Mosca ha recentemente bloccato proprio a causa delle preoccupazioni riguardanti il nucleare. Saranno inoltre testati gli equipaggiamenti militari, come i sistemi radar con un raggio di 2000 miglia.

Link : focusmo.it

IRAN DICE NO AL SISTEMA ANTIMISSILISTICO DELLA NATO IN TURCHIA.


Epidemie.

IL CASO

Mille morti di colera, rabbia ad Haiti

Onu sotto accusa:
"Avete portato il contagio"

Rivolta contro i caschi blu nepalesi. Spari sulla folla, due uccisi. Quasi 17mila malati. Il medico Zannini: "Bisogna agire subito"

Continua su : repubblica.it


Terrorismo.

Germania,allarme attentato fine novembre Ministro interno, motivo di preoccupazione ma non di isterismo

17 novembre, 13:33

(ANSA) - BERLINO, 17 NOV - Il governo tedesco ha indicazioni di un possibile attentato terroristico pianificato per fine novembre in Germania. Lo ha detto oggi il ministro dell'interno, Thomas de Maiziere. L'indicazione, ha sottolineato il ministro, proviene da un servizio di intelligence estero. 'C'e' motivo di preoccupazione, ma nessun motivo di isterismo', ha aggiunto.

Munich-bound flight takes off after suspicious device removed in Namibia
NAMIBIA, EVACUATO UN VOLO DIRETTO A MONACO DOPO LA RIMOZIONE DI UN CONGEGNO SOSPETTO
( in inglese - debka.com ).

Si teme per possibili attentati simili a quelli di Mumbai sia a Londra che in Germania, con l'inizio del periodo degli acquisti natalizi.

E poi, da fonte italiana...

TERRORISMO: NAMIBIA, SOSPETTO ORDIGNO SU VOLO PER GERMANIA

(AGI) Berlino - Un possibile ordigno e' stato confiscato tra i bagagli in partenza dalla Namibia con un volo della compagnia 'Air Berlin', diretto da Windhoek a Monaco di Baviera: lo hanno reso noto fonti del Bka, la polizia investigativa tedesca, secondo cui si tratta di una valigia contenente tra l'altro un detonatore e un congegno a orologeria, collegati a un oggetto sospetto. Non e' chiaro pero' se la presunta bomba fosse in grado di esplodere. La scoperta risale a ieri.

GERMANIA

Spiegel: al Qaeda vuole colpire il Reichstag il piano prevede ostaggi e molti morti

Lo rivela il settimanale tedesco: il commando, composto di sei uomini, di cui due già a Berlino, intende attaccare a febbraio o marzo. Da qui la decisione del ministro dell'Interno a innalzare il livello di allarme

Continua su : repubblica.it


Economia.

STATI UNITI

Usa: crescono fame e poverta'

Sono 47 milioni gli americani alla mensa dei poveri, e' record

16 novembre, 18:08

(ANSA) - WASHINGTON, 16 NOV - Negli Usa le famiglie sono sempre piu' povere e aumenta la fame. Secondo il ministero dell'Agricoltura, nell'ultimo anno almeno un milione di famiglie con bambini non e' stata piu' in grado di comprarsi da mangiare.

Il 15% delle famiglie e' 'food insicure', cioe' non ha la certezza di mettere insieme ogni giorno il pranzo con la cena. E gli americani che si nutrono grazie ai 'food stamps', i buoni pasto per i poveri, sono aumentati di 10 milioni, raggiungendo la cifra record di 47 milioni.

Vi rendete conto.

Solo negli Stati Uniti, ci sono
"ad oggi", 47 milioni di persone, che per
mangiare hanno bisogno dei buoni pasto.

Non è per voler vedere sempre "nero", ma...

Scommettiamo, che prima o poi, s'incazzano ?

Ciò che potrebbe seguire, penso lo possiate immaginare molto bene.

E non solo lì.

Poiché, se "cadono loro", "cade", quantomeno l'intero Occidente.

Chi più chi meno, ovviamente.

E quello che ne seguirebbe, penso "ricalcherebbe a grandi linee", quanto da me scritto in..."Ipotesi di Complotto".

L'INTERVISTA

Obama: "Serve un'America forte per la ripresa globale"

"Con gli europei più uniti che mai, guardiamo insieme verso l'Asia". E poi il terrorismo, il Medio Oriente, la Turchia nella Ue, l'Afghanistan

Continua su : repubblica.it

UNIONE EUROPEA

DOPO L'IRLANDA SOLO 2 EURO POSSONO SALVARE L'UE.


Ed infine, ricollegandomi a quanto da me scritto al termine della parte LXVII.

Ed altresì, tenendo in considerazione, quanto già citato in quel post, a riguardo del mese di novembre.

Le successive "finestre temporali", per il palesarsi di eventi saranno le seguenti :

10 - 19/12 - 2010

E poi.

21 - 31/12 - 2010.

Con un "punto focale" intorno al 30/12...sempre, ora/giorno più o meno.

Vedremo se anche in questa occasione, nell'arco di tempo indicato, assisteremo a qualche evento interessante.

Oppure no.


A seguire la parte LXXVI.

Nessun commento: