Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLIX

Prosegue dalla parte CCXLVIII . Spie, letali veleni, diplomatiche ritorsioni e potenzialmente non solo diplomatici Chiari assi, diretti a...

mercoledì 24 novembre 2010

LAMPI DI GUERRA TRA LE DUE COREE - Parte II

Prosegue dalla parte I.


Repubblica: L’incubo della guerra atomica mondiale: tensione al confine fra le due Coree.


L'ANALISI

La storia congelata

di BERNARDO VALLI

È facile dimenticarlo: eppure sono ancora in guerra. I loro scontri si ripetono puntuali da due generazioni; sono routine; capita che siano sanguinosi, ma degenerano di rado in vere e proprie battaglie; si limitano per lo più a risse, a litigi. Per questo non ci facciamo troppo caso e scordiamo che le due Coree sono sempre ufficialmente in guerra.

Il loro agitato rapporto è come un ascesso. Un ascesso non ancora riassorbito o non ancora scoppiato. L'immagine non è poi tanto gratuita.
Può essere preoccupante se si pensa che la Corea del Nord è già di fatto un Stato nucleare. Ha realizzato il primo test nel 2006 e un altro poco dopo l'insediamento di Barack Obama alla Casa Bianca. E l'appesantimento delle sanzioni non ha raffreddato le ambizioni atomiche. Oggi, tenendo conto del materiale fissile di cui dispone, il suo arsenale potrebbe contare da 6 a 12 bombe basate sul plutonio. Ma non è provato che queste bombe siano in grado di funzionare. Esse non sono comunque in mani ritenute giudiziose.

Continua su : repubblica.it


Aggiornamento...

Coree: Obama-Lee, ok operazioni militari

Stati Uniti inviano portaerei 'George Washington'

24 novembre, 07:34

(ANSA) - WASHINGTON, 24 NOV - Il presidente americano Barack Obama e il presidente sudcoreano Lee Myung-bak hanno concordato di ''innalzare il livello di preparazione'' e di tenere operazioni militari congiunte che dovrebbero iniziare domenica.

La decisione, annunciata dalla Casa Bianca, e' stata presa dopo l'attacco da parte della Corea del Nord a un'isola sudcoreana. E ci sara' anche la portaerei degli Stati Uniti 'George Washington' al largo della costa occidentale della penisola coreana.

Coree: Pyongyang, azioni sud spingono verso guerra

24 novembre, 09:56

(ANSA-REUTERS) - PYONGYANG, 24 NOV - La Corea del Nord ritiene che le azioni di Seul stiano conducendo la penisola ''sulla soglia della guerra'', lo riferisce l'agenzia ufficiale nordcoreana Kcna. (ANSA-REUTERS).

Attacco Nordcorea, "azione isolata"

Usa: non ci sarà nessuna escalation

L'attacco a colpi di artiglieria della Corea del Nord all'isola sudcoreana di Yeonpyeong è stato "un'azione isolata". La pensa così il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Philipp Crowley, escludendo che da parte nordcoreana ci sia l'intenzione di dare il via a un'azione ad ampio raggio. Crowley ha poi auspicato che la Cina faccia sentire la sua influenza sulla Corea del Nord mandando un "messaggio diretto" a Pyongyang.

Link : tgcom.mediaset.it


Corea del Nord: tra le righe delle dichiarazioni

di Stefano Felician

Si susseguono i comunicati delle cancellerie internazionali in merito all'attacco effettuato da Pyongyang contro l'isola sudcoreana di Yeonpyeong. Ma, al di là della retorica, qual è la situazione che si sta delineando?

Continua su : temi.repubblica.it/limes

ATTENTI AL RISCHIIO NUCLEARE.


Aggiornamento del 25/11/2010...

Seul annuncia aumento contingente

Pyonyang pronta anuovi attacchi, in caso di provocazioni

25 novembre, 07:26

(ANSA) - SEUL, 25 NOV - La Corea del Sud rinforzera' il suo contingente militare in cinque delle sue isole nel mar Giallo, dopo il bombardamento martedi', nella zona, da parte di Pyonyang. Intanto la Corea del Nord ha avvertito di essere pronta a nuovi attacchi, se dal Sud arrivassero ''altre sconsiderate provocazioni militari'' e ha accusato gli Stati Uniti di essere, in parte, responsabile dello scambio di colpi d'artiglieria di martedi' scorso, tra le due Coree, che ha causato quattro vittime sudcoreane.


REPORTAGE

Sud Corea, nell'isola devastata dalle bombe di Pyongyang

A Yeonpyeong, tra le macerie dell'attacco nordcoreano la gente terrorizzata sente l'odore della guerra e vuole solo allontanarsi dal fronte.
Tra le rovine, due cadaveri carbonizzati, prime vittime civili di questa nuova fase di un conflitto mai risolto

Continua su : repubblica.it


Coree: Cina preoccupata

Per esercitazione Corea del sud-Usa

25 novembre, 10:54

(ANSA) - PECHINO, 25 NOV - La Cina e' ''preoccupata'' per le esercitazioni navali che Corea del Sud e Stati Uniti terranno a partire da domenica ed e' in ''contatto'' con Washington sulla tensione nella penisola coreana. Lo ha detto oggi il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Hong Lei.''Abbiamo preso atto della notizia e abbiamo espresso la nostra preoccupazione'' ha affermato il portavoce.

Corea del Sud: “Pronti a nuove regole d’attacco”.

Seul 16:33
COREE: STATO MAGGIORE SEUL, INFLITTI GRAVI DANNI AL NORD

Lo stato maggiore sud-coreano ha fatto sapere di ritenere che la reazione armata al bombardamento a sorpresa di Pyongyang, due giorni fa contro l'isolotto di Yeonpyeong, abbia provocato 'gravi danni' alla Corea del Nord, 'dal momento che abbiamo risposto con ottanta salve di mortaio K-9 in un attacco di precisione'. Nel frattempo gli ambienti militari di Seul hanno continuato a respingere le dure critiche di larga parte della classe politica, secondo cui il contrattacco sarebbe stato intempestivo e insufficiente .
( 25 novembre 2010 - repubblica.it/news )

L'IRAN CON L'ATOMICA IMITERÀ IL REGIME DI KIM.

Aggiornamento del 26/11/2010...

Corea del Nord spara cannonate

Per Seul solo un'esercitazione. Pyongyang, no a manovre sud-Usa

26 novembre, 12:05

(ANSA) - SEUL, 26 NOV - La Corea del Nord ha minacciato oggi nuovi attacchi militari, affermando che le manovre navali annunciate da Corea del Sud e Stati Uniti stanno ''spingendo la regione sull'orlo della guerra''. Pyongyang oggi ha anche sparato alcuni colpi d'artiglieria, che sono stati uditi sull' isola Yeonpyeong, in quella che,secondo Seul, era pero' solo un'esercitazione.

Nel frattempo il presidente sudcoreano, Lee Myung-bak, ha nominato l'ex capo di stato maggiore Kim Kwan-jin nuovo ministro della difesa.

Coree: Cina, no a manovre Usa-Sud Corea

Le esercitazioni congiunte si terranno da domenica a mercoledi'

26 novembre, 13:46

(ANSA) - PECHINO, 26 NOV - La Cina lancia un monito a Usa e Corea del sud sulle previste manovre militari congiunte, che secondo Pechino, saranno condotte nella sua zona economica esclusiva. La Cina, spiega il ministero degli esteri cinese in una nota, e' contraria alle manovre militari che si svolgono nella zona, perche' 'la situazione nella penisola e' delicata' e tutte le parti 'devono operare per il mantenimento della pace'.

Le esercitazioni congiunte Usa-Corea del Sud si terranno da domenica a mercoledi' prossimi.


Aggiornamento del 27/11/2010...

Cina contatta Usa, Seul e Pyongyang

A centro colloqui tra diplomazie situazione penisola coreana

27 novembre, 07:40

(ANSA)- PECHINO, 27 NOV - Il ministro degli esteri cinese, Yang Jiechi, ha avuto ieri sera contatti ad alto livello con esponenti governativi della Corea del Nord, della Corea del Sud e degli Stati Uniti. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina, precisando che il ministro cinese ha incontrato Chi Jae Ryong, ambasciatore a Pechino della Corea del Nord e ha telefonato al segretario di Stato Usa Clinton e al ministro degli Esteri della Corea del Sud Kim Sung-hwan. Al centro dei colloqui, la situazione nella penisola coreana.

Pyongyang si scusa per vittime civili

E accusa Seul di averle usate come scudo umano attorno a basi

27 novembre, 11:31

(ANSA)-PYONGYANG,27 NOV- La Corea del Nord ha chiesto scusa per le vittime civili nel bombardamento di artiglieria contro l'isola sudcoreana di Yeonpyeong, dicendo che, 'se e' vero', si e' trattato di un fatto 'molto increscioso' e accusando Seul di aver compiuto un'azione disumana creando uno 'scudo umano' schierando dei civili attorno alle postazioni di artiglieria e nelle basi militari' dell'isola. Pyongyang mette in guardia da conseguenze 'imprevedibili' per il previsto arrivo della portaerei Usa nel Mar Giallo.

27/11/2010 - CONTINUANO GLI SCONTRI TRA NORD E SUD

Braccio di ferro tra le due Coree Pyongyang:

«Trasformeremo il cuore del nostro nemico in un mare di fuoco»

La Corea del Nord minaccia di scatenare un mare di fuoco. Dopo i 400 mila volantini propagandistici sul Nord, come immediata risposta della Corea del Sud all'attacco di martedì scorso contro l'isola di Yeonpyeong, arriva forte la condanna di Pyongyang.

Continua su : lastampa.it


Aggiornamento del 28/11/2010...

SCONTRO COREE

Cominciate le manovre militari nel Mar Giallo

Il Nord schiera i missili e minaccia

Sono state avviate stamani in un clima di grande tensione le esercitazioni navali congiunte di Stati Uniti e Corea del Sud. Nuovo allarme, subito rientrato, a Yeonpyeong: il governo ha invitato i giornalisti a lasciare l'isola. Prosegue, al momento senza risultati, l'iniziativa diplomatica della Cina

Continua su : repubblica.it


Aggiornamento del 29/11/2010...

LE FORZE MILITARI IN CAMPO.

Usa: giro di vite contro Corea Nord

Susan Rice all'Onu: intensificare l'applicazione delle sanzioni

29 novembre, 21:11

(ANSA) - NEW YORK, 29 NOV - Gli Stati Uniti chiedono all'Onu un giro di vite contro la Corea del Nord. Lo ha chiesto oggi alle Nazioni Unite l'ambasciatrice americana all'Onu, Susan Rice, sottolineando che la Corea del Nord, gia' sanzionata dalla comunita' internazionale, e' responsabile della crisi piu' grave dalla fine della guerra tra i due Paesi. La Rice ha chiesto all'Onu di 'intensificare gli sforzi che hanno l'obiettivo di rafforzare l'applicazione delle sanzioni' imposte dall'organizzazione internazionale.


Aggiornamento del 30/11/2010...

Usa, Cina prema su Corea del Nord

Pyongyang, migliaia di centrifughe per arricchire uranio

30 novembre, 21:12

(ANSA) - WASHINGTON 30 NOV - La Casa Bianca afferma che la Cina ha il 'dovere' di esercitare pressioni sulla Corea del Nord, affinche' cessi il suo 'atteggiamento bellicoso', mentre oggi Pyongyang ha confermato di possedere migliaia di centrifughe per arricchire uranio. 'Credo che vedrete progressi nelle discussioni multilaterali nei prossimi giorni', ha detto ai giornalisti il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, cui era stato chiesto come gli Usa valutavano la situazione di tensione nella penisola coreana.


A seguire la parte III.

Nessun commento: