Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

lunedì 8 novembre 2010

PANDORA'S TIMES parte LXXIII

Prosegue dalla parte LXXII.


La nuova accusa di Ali Agca:
«Il Vaticano orchestrò l'attentato al papa»

«L ’allora Segretario di Stato, Agostino Casaroli, fu il cervello dell’attentato contro il pontefice polacco»

MILANO - Mehmet Ali Agca, l ’autore dell’attentato contro papa Giovanni Paolo II il 13 maggio del 1981, ha accusato lo stesso Vaticano di aver orchestrato l ’agguato.

L’INTERVISTA - In un’intervista esclusiva alla televisione pubblica turca Trt, Agca ha accusato l’allora Segretario di Stato vaticano, Agostino Casaroli, di essere stato il cervello dell ’attentato contro il pontefice polacco.

«Sicuramente il governo del Vaticano stava dietro al tentativo di assassinio del Papa. Lo aveva deciso il cardinale Agostino Casaroli, numero due del Vaticano», ha dichiarato Agca.

10 novembre 2010

Link corriere.it

Che qualcuno ( e/o "qualcosa", nel senso di qualche potere ), all'interno della chiesa, possa aver attinto anche a questa opzione pur di, diciamo, sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale ( e non solo quella ), al fine di assestare un duro colpo, tramite uno "scarica barile", al regime sovietico, in particolare in quei Paesi a forte maggioranza cattolica, oltre l'allora cortina di ferro ( vedete Polonia ).

A mio modestissimo parere.

Non lo ritengo "fantapolitica".

Anche se "temo", che avrebbe ben poco ( per non dire nessun ) seguito in "altri ambienti", diciamo, ufficiali.


Nuovo Ordine Mondiale.

USA : PRATICHE DI FALLIMENTO.


MEDIO ORIENTE

Risposte...

IRAN

Iran: 5+1 lasci logica 'bastone e carota'

Hosseini, e' regime sionista ad avere l'atomica illegale

05 novembre, 19:39

(ANSA) - ROMA, 5 NOV - 'Speriamo che il 5+1 nel nuovo round negoziale si adoperi efficacemente per conquistarsi la fiducia del popolo iraniano e corregga l'atteggiamento non costruttivo e inutile finora adottato definito 'bastone e carota'. Ad auspicarlo e' l'ambasciatore iraniano a Roma Hosseini alla vigilia della nuova tornata di negoziati sul dossier nucleare tra Iran e il 5+1 (Paesi membri permanenti del Consiglio di sicurezza Onu piu' Germania). E sottolinea che e' il regime israeliano ad avere l'atomica illegale.

Nucleare: Onu, Teheran non coopera

Lo dice Yukiya Amano, direttore generale dell'Aiea

08 novembre, 17:29

(ANSA) - NEW YORK, 8 NOV - L'Iran continua a non cooperare con l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea). Lo dice Yukiya Amano, direttore generale dell'Agenzia. In un intervento all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, l'alto funzionario giapponese spiega che 'Non c'e' stata la necessaria cooperazione per confermare che le attivita' nucleari (della Repubblica islamica) hanno obiettivi pacifici'.


ISRAELE

Ashkenazi: 'Israele pronto alla guerra contro l'Iran'

SCRITTO IL 2010-11-06

An-Nasira (Nazareth) - InfoPal. Il gen. Ghabi Ashkenazi, capo dello Stato maggiore israeliano, ha dichiarato: "Israele sta valutando seriamente la distruzione dell'Iran dalle mappe geografiche.
Insomma, siamo pronti a dare una risposta all'Iran".

Rivolgendosi alla stampa Ashkenazi ha aggiunto: "Nonostante l'apparente tranquillità, Israele vive in uno stato di insicurezza perpetuo, Hezbollah rafforza le proprie relazioni con la Siria e si equipaggia militarmente, l'Iran chiede pubblicamente la distruzione di Israele, e dall'altra parte c'è Hamas. Israele deve restare forte".

Quando gli viene chiesto un parere sull'attuale stato della liberazione di Gilad Shalit, Ashkenazi risponde: "La sua liberazione è di responsabilità dell'esercito come è stato un nostro dovere inviarlo sul campo".

Link : infopal.it

LIBANO

Lo dicono fonti libanesi e saudite

IL LIBANO ASPETTA LA SENTENZA HARIRI.
HEZBOLLAH È PRONTO AL COLPO DI STATO.

STATI UNITI

Obama piles more military pressure on Iran - conspicuously
OBAMA AUMENTA LA PRESSIONE MILITARE SULL'IRAN - COSPICUAMENTE
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo...

At a special White House security consultation last week, Obama said it was time to plant America's military option against the Iranian nuclear threat visibly and tangibly under the noses of Iran's political and military decision-makers. In the last few days, three aircraft carriers, four nuclear submarines and marine assault units have piled up opposite Iranian shores.
Early Sunday, the influential Senator Lindsey Graham (R. South Carolina), member of the Armed Services and Homeland Defense committees, said: "The US should consider sinking the Iranian navy, destroying its air force and delivering a decisive blow to the Revolutionary Guards."

Ad una consultazione speciale/straordinaria riguardante la sicurezza che si è tenuta la scorsa settimana alla Casa Bianca, Obama ha detto che è giunto il tempo per pianificare l'opzione militare Americana contro la minaccia nucleare iraniana visibilmente e tangibilmente sotto il naso degli stessi politici e capi militari iraniani. Negli ultimi giorni, tre portaerei, quattro sottomarini nucleari ed unità d'assalto della marina sono stati ammassati in opposizione alle coste iraniane.

Domenica scorsa, l'influente senatore Lindsey Graham ( Repubblicano della Carolina del Sud ) membro del comitato per i servizi armati e la difesa nazionale, ha detto : "Gli Stati Uniti devono considerare l'affondamento della marina iraniana, distruggendo le loro forze aeree e portando un colpo decisivo alle Guardie Rivoluzionarie."

Ed ecco la risposta iraniana, tramite una dichiarazione del ministro degli esteri...

Iran/ Mottaki: minaccia guerra senatore Usa è solo una battuta

Il Paese al momento è nella tempesta delle elezioni del Congresso

Teheran, 7 nov. (Apcom) - E' "una battuta" la minaccia di una guerra degli Stati Uniti contro l'Iran per il suo programma nucleare, pronunciata ieri dal senatore americano Lindsey Graham. Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano, Manucher Mottaki.

"E' uno scherzo. Gli Stati Uniti sono attualmente nella tempesta delle elezioni del Congresso" conquistato dai repubblicani, ha dichiarato Mottaki, "Gli Stati Uniti non hanno altra scelta che quella della via pacifica" per trattare il dossier del nucleare iraniano. Se il presidente americano Barack Obama "decidesse di essere duro con l'Iran oltre alle sanzioni, penso che sentirà molto sostegno da parte dei repubblicani perché non possiamo lasciare sviluppare all'Iran un'arma nucleare", ha dichiarato ieri il senatore repubblicano Lindsey Graham che si trovava in Canada. "L'ultima cosa che l' America vuole è un altro conflitto militare, ma l'ultima cosa di cui il mondo ha bisogno è un Iran in possesso di armi nucleari", ha detto.

La Comunità internazionale, Stati Uniti in testa, sospetta che l'Iran cerchi, nonostante le ripetute smentite, di dotarsi dell'arma atomica sotto copertura del suo programma nucleare civile.

L'Iran e le potenze del gruppo Cinque più Uno - i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Russia, Cina) più la Germania - si sono dichiarati pronti a riprendere a partire da metà novembre i negoziati nucleari interrotti da un anno. Cercano attualmente un accordo su luogo, data e ordine del giorno di una prima riunione.

E tensioni...

MO: Israele, demolita moschea illegale

Tensioni nella citta' beduina di Rahat

07 novembre, 13:34

(ANSA) - TEL AVIV, 7 NOV - Uno sciopero generale e' stato decretato nella citta' beduina di Rahat (deserto del Neghev) dopo che la polizia israeliana ha demolito una moschea costruita senza i necessari permessi. Durante la demolizione centinaia di persone sono scese in strada e hanno ingaggiato battaglia con le forze dell'ordine. Il sindaco di Rahat, che pure aveva chiesto la demolizione dell'edificio, ha detto di essere stato sorpreso dall'intervento improvviso della polizia mentre era impegnato in una mediazione.

Gerusalemme est, si' Israele a alloggi

Piano potrebbe causare imbarazzi a Netanyahu,in visita negli Usa

08 novembre, 17:34

(ANSA) - GERUSALEMME, 8 NOV - Israele ha approvato un nuovo piano di edilizia ebraica a Gerusalemme est, zona a maggioranza palestinese, che prevede la costruzione di oltre un migliaio di appartamenti nell'area di Har Homa. La pubblicazione del piano,da parte della commissione per l'edilizia del ministero dell'interno israeliano, rischia di causare imbarazzi al premier israeliano Netanyahu che si trova negli Usa e il cui governo si oppone a ogni nuovo piano di edilizia ebraica nel settore est di Gerusalemme.

La notizia di base, già di suo ha in sé il potenziale per causare disastri, ma il sapere che Netanyahu è negli Usa con le date che abbiamo davanti e memori dell'11 settembre ( in cui ricordiamolo, lui era a New York ).

Non mi tranquillizza affatto, anzi, semmai l'esatto contrario.

Ed infatti poi, qualcosa di misterioso è accaduto, al largo delle coste della California.


Terrorismo.

Fra stati d'allerta e sequestri di uranio rubato, destinato al mercato nero...

L'ALLERTA

Terrorismo, Berlino lancia l'allarme
"Possibili attentati in Ue e in Usa"

Stavolta ad esprimere preoccupazioni è il ministro dell'Interno tedesco, Thomas de Maiziere, in un'intervista all'edizione domenicale della Bild.
L'Interpol L'Interpol diffonde i particolari e le foto dei pacchi bomba trovati sui cargo a Dubai e in Gran Bretagna

Continua su : repubblica.it

IRAQ

Iraq: autobomba a Kerbala,
almeno 10 morti

Secondo il capo del consiglio provinciale della città, Mohammed al-Moussawi, l'ordigno "ha preso di mira i pellegrini iraniani"

08 novembre, 08:26

BAGHDAD - E' di almeno 10 morti il bilancio dell'esplosione di una autobomba nella citta' santa sciita di Kerbala, in Iraq. Lo riferisce la polizia.

I feriti sono almeno 38, riferiscono fonti di polizia e mediche, confermando che tra le vittime ci sono dei pellegrini iraniani. L'esplosione è avvenuta nel nord della città, che si trova a circa 110 km a sud di Baghdad.

L'autobomba "ha preso di mira i pellegrini iraniani". Lo riferisce il capo del consiglio provinciale della città, Mohammed al-Moussawi.

COREA DEL SUD

G20: Seul alza allarme terrorismo

Prima volta da attacco Torri Gemelle a tre giorni da summit

08 novembre, 13:10

(ANSA) - SEUL, 8 NOV - La polizia sudcoreana ha alzato l'allerta terrorismo al piu' alto livello, a tre giorni dall'avvio del summit G20 che riunira' a Seul i Grandi della Terra. L'allarme e' stato portato a 'grave', il grandino piu' alto di una scala di quattro, per la prima volta dal 2001, da quando il governo ha istituito un apposito comitato antiterrorismo a seguito dell'attacco alle Torri Gemelle di New York dell'11 settembre 2001.

Guardian, uranio su mercato nero

Negli Stati dell'Ex Urss, per 3/a volta intercettato in Georgia

08 novembre, 20:19

(ANSA) - LONDRA, 8 NOV - In alcune repubbliche ex sovietiche si puo' acquistare sul mercato nero uranio arricchito per la costruzione di armi nucleari. Lo rivela il Guardian in seguito a informazioni su un processo in corso a porte chiuse in Georgia.

Gli imputati, armeni, sono colpevoli di aver trasportato l'uranio da Ierevan a Tbilisi. L'uranio sarebbe stato rubato molti anni fa - in epoca sovietica - quando i controlli non erano cosi' severi. E' la 3/a volta in 7 anni che il materiale viene intercettato in Georgia.

BIRMANIA

Birmania: scontri al confine

L'esercito riprende controllo citta' Myawaddy

09 novembre, 09:08

(ANSA) - BANGKOK, 9 NOV - L'Esercito birmano ha ripreso il controllo di Myawaddy, la citta' di frontiera presa d'assalto da una frangia ribelle del "Democratic Karen Buddhist Army",mentre si segnalano violenze intorno al Passo delle tre pagode, 200 chilometri piu' a sud. Le autorita' thailandesi hanno dichiarato Sangkhlaburi - la citta' piu' vicina al Passo delle tre pagode - "zona di pericolo".Intanto sono saliti a 20 mila i rifugiati birmani arrivati nella provincia thailandese di Mae Sot.


A seguire la parte LXXIV.

Nessun commento: