Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 28 gennaio 2010

THE NOSTRADAMUS CODE WWIII parte II

Prosegue dalla parte I.

- ( CENTURIA II , QUARTINA 81 ) -
During the use of this weapons and the ravages of war, one of the devastatingly effective plans of attack by the Antichrist is to threaten the destruction of the populace. Because the population attributes great value to places and artifacts with large historical and cultural significance, the terrorist-extortionist technique will be very powerfull in striking into his foe and "bringing them to their kness". To put Europe into an initial shock, he will begin to smash and destroy the city of Rome to rubble via aerial bombing raids. It will be destroyed to such an extend that the "seven hill of Rome" WILL BE LEVELED. Rome will be so annihilated as to be threatened by an encroachment from the sea, destroyng all that is left. He will also threaten the cultural centers of Greece and the great Greek cultural centers of learning, including Athens. Most cultural treasures and major metropolitan centers of the entire peninsula will be destroyed. The world leaders will be momentarily shocked and paralyzed by his barbarity. In the presence of their indecisiveness and absence of their action he will make great strides in taking over territory and governments. The Antichrist will continually use shocking and unprecedented moves like these entire WWIII. The eradication of cultural treasures also fits in with the Antichrist's ulterior motive of wiping out the established culture to supplant it with his own, like the Moors attempted when they invaded Spain, except in his case on the level of an entire continent...Durante l'uso di queste armi e le devastazioni della guerra, uno dei piani d'attacco di devastante efficacia da parte dell'Anticristo è quello di minacciare la distruzione del popolo. Poiché la popolazione attribuisce grande valore a luoghi e manufatti, con un ampio significato storico e culturale, la tecnica che il terrorista-ricattatore userà sarà molto potente colpendo i suoi nemici e "portandoli alla loro disfatta". Per mettere l'Europa in un iniziale stato di shock, comincerà a colpire e distruggere la città di Roma fino a ridurla in macerie tramite bombardamenti aerei. E sarà distrutta in una tale estensione che le "sette colline di Roma" SARANNO LIVELLATE. Roma verrà così annientata quando sarà minacciata da un invasione dal mare, distruggendo tutto ciò che è rimasto. Egli minaccierà anche i centri culturali della Grecia e i grandi centri d'apprendimento della cultura greca, tra cui Atene. La maggior parte dei tesori culturali ed i grandi centri metropolitani di tutta la penisola saranno distrutti. I leader mondiali verranno momentaneamente sconvolti e paralizzati dalla sua barbarie. Nell'evidenza della loro indecisione e nell'assenza della loro azione di contrasto egli farà grandi passi avanti nella presa su territori e governi. L'Anticristo userà continuamente mosse sconvolgenti e senza precedenti come queste per aumentare la sua dominazione durante l'intero corso della Terza Guerra Mondiale. Nell'eliminazione dei tesori culturali da parte dell'Anticristo si intuisce anche la motivazione di spazzare via la cultura esistente per sostituirla con la propria, come hanno tentato i Mori quando invasero la Spagna, eccetto che nel suo caso è a livello di un intero continente.

Nessun commento: