Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

domenica 31 gennaio 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte XLIV

Prosegue dalla parte XLIII. Geopolitica...IRAN : UE, PRONTI A DURO CONFRONTO - Nucleare, ministri degli Esteri dei 27 riuniti a Stoccolma - ( Fonte :ANSA ) - STOCCOLMA, 4 SETTEMBRE - L'Unione europea è pronta al dialogo ma anche al duro confronto se dall'Iran non arriveranno segnali positivi sul dossier nucleare. È la posizione ribadita dai ministri degli Esteri dell'Ue, riuniti a Stoccolma, sull'ipotesi di un'inasprimento delle sanzioni a Teheran. "Se le autorità iraniane sono pronte a discutere con noi, noi siamo pronti", ha detto il ministro degli esteri svedese Carl Bildt, "ma se decidono di andare al confronto, il confronto avrà luogo"...ed inoltre, dalla medesima fonte...NUCLEARE : NORD COREA SBARRA SITI - Limitato il controllo degli ispettori - VIENNA, 4 SETTEMBRE - Gli ispettori dell'Aiea non hanno potuto avere accesso ai siti di arricchimento dell'uranio in Corea del Nord. Lo ha denunciato la stessa Aiea dopo che Pyongyang ha annunciato di avere iniziato l'ultima fase dell'arricchimento dell'uranio per la fabbricazione di armi nucleari. L'accesso degli ispettori è stato limitato a cinque siti - ha spiegato l'Aiea -che non comprendono attività di arricchimento dell'uranio. Anche nel Caucaso altri possibili guai sono nel "preventivo", quindi è un'evento possibile, nessuna meraviglia. Tuttavia le possibili conseguenze sono alquanto nefaste e non solo per la pertinente"regione". Poi, tornando in tema con le notizie succitate, dietro alla Corea del Nord ( sopravvivenza ) ed in parte anche all'Iran ( consistente interscambio nei "campi", economico-energetico-militare ) ,c'è un "grande attore"con cui ( questo ) l'occidente PRIMA o POI dovrà fare i "conti". Ma l'ago della bilancia, è sempre chi occupa gran parte del settentrione del continente eurasiatico. E della sua influenza nella regione, compresi quei famosi gasdotti in competizione tra loro. E si ritorna al Caucaso, che è altresì importante in caso di un'eventuale attacco all'Iran...IRAN - VENEZUELA : CHAVEZ A TEHERAN - Nel pomeriggio previsto un incontro con Ahmadinejad - ( Fonte : ANSA ) - TEHERAN, 5 SETTEMBRE - Il presidente venezuelano Chavez è arrivato a Teheran, dove nel pomeriggio cura luogo un colloquio con il presidente iraniano Ahmadinejad. Da quando Ahmadinejad è diventato presidente, nel 2005, Chavez ha effettuato varie visite in Iran, creando un asse di ferro con Teheran in funzione anti-americana. Dopo l'annuncio della rielezione di Ahmadinejad, il presidente venezuelano è stato il primo capo di stato estero a telefonargli per fargli le congratulazioni. Interessante...I SOLDATI NELLE STRADE SERVONO DAVVERO ? ...e poi, questa sempre a mio parere, interessante analisi...LA GRECIA OSCURATA. Economia...NAPOLITANO : "LA CRISI NON È FINITA CONSEGUENZE SUL LAVORO"...e poi...ULTIME DALL'UNIONE E LA STORIA DEL "FORTUNELLO" CHE PASSAVA DI LÌ. Ed ora questo articolo, che a mio parere, merita di essere letto...LA CRISI MONDIALE SI SCALDA CON LA DISOCCUPAZIONE. Ed infine altri due interessanti articoli...PROFESSORE RUSSO : IL CROLLO DELL'AMERICA, POTREBBE INIZIARE TRA DUE MESI...e...LE ARMI DELLA LOUISIANA CONTRO LA RECESSIONE. A seguire parte XLV.

Nessun commento: