Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

domenica 8 gennaio 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/16

Prosegue dalla parte 15.


"Provocazioni, o naturali sviluppi...causa, sempre meno velati moniti (o minacce, fate voi), da tutte le parti, ed in tutte le direzioni"...

IL CASO

Nucleare, l'ultima
provocazione di
Teheran
"Presto pronto sito
arricchimento uranio"


L'impianto sotterraneo dovrebbe essere operativo in un "prossimo futuro". Lo ha annunciato il capo dell'organizzazione atomica iraniana ai media locali. Il presidente Ahmadinejad partito per un viaggio in America latina per rinforzare i legami con i Paesi dell'area: prima tappa Caracas

Continua su: repubblica.it

Panetta, no a chiusura Stretto Hormuz

Segretario Difesa, Usa pronti a reagire

08 gennaio, 16:26

(ANSA) - NEW YORK, 8 GEN - Il segretario alla difesa Usa, Leon Panetta, ha ribadito che gli Stati Uniti reagiranno nel caso in cui Teheran mettesse in pratica la minaccia di chiudere lo stretto di Hormuz. ''Abbiamo detto chiaramente che gli Stati Uniti non tollereranno la chiusura dello stetto di Hormuz'', ha affermato in un'intervista tv, aggiungendo che si tratta di ''una linea rossa'' e che se sara' attraversata ''risponderemo''.


SIRIA

Amichevoli, Cordiali, ed Aspettate...Visite...

Siria: flotta russa in base navale Tartus

Ufficiale Marina russo: 'Per rinsaldare legami di amicizia'

08 gennaio, 10:42

(ANSA) - DAMASCO, 8 GEN - Una flotta russa ha ormeggiato nella base navale di Tartus, in Siria. Lo ha annunciato l'agenzia ufficiale Sana. ''La visita mira ad avvicinare i due Paesi e a rinsaldare i legami di amicizia'' tra Mosca e Damasco, ha dichiarato un ufficiale della Marina russa, Yacuchin Vladimir Anatolivic. Il governatore di Tartus, Atef al Nadaf, ha reso omaggio alla ''posizione rispettabile adottata dalla Russia al fianco del popolo siriano''. Secondo il quotidiano al Watan, la flotta rimarra' per 6 giorni.

Base Russa, che a parer mio, è parte (se non, buona parte), della motivazione che ha trattenuto un intervento straniero (Usa-Nato-Turco-Arabo, o come più vi aggrada...insomma, fate voi), nel Paese.

ISRAELE

I due seguenti articoli, tratti dalla medesima fonte, ci donano altrettante interessanti notizie su potenziali sviluppi futuri...

Israele si prepara a
respingere un attacco
missilistico


Redazione Online 8.01.2012, 18:14

Israele potrebbe essere sottoposto ad una serie di attacchi missilistici continui, pianificati per arrecare seri danni al Paese. Lo ha dichiarato al quotidiano The Jerusalem Post il comandante dell'Esercito.
Quest'ultimo ha ipotizzato uno scenario di guerra in cui su tutto il territorio israeliano potrebbero esplodere quotidianamente e per due mesi fino a 300 missili, tra gli iraniani “Shabab 3” ed i siriani “Scud-C”.

Per la prima volta in ambienti militari si accenna la possibilità che anche la capitale Gerusalemme possa finire nel mirino dei missili nemici. Finora questa eventualità era stata ritenuta poco probabile in virtù della presenza in Gerusalemme di una numerosa fetta di popolazione araba e luoghi di culto musulmani, che avrebbero salvato la capitale israeliana da possibili attacchi.

Le forze armate israeliane sperano di ultimare prima dell'inizio di un possibile attacco la costruzione di una quantità sufficiente di batterie missilistiche difensive intorno alle città più importanti del Paese. Tuttavia è difficile che ciò avvenga prima della fine del 2013 e l'attuale sistema di scudo anti-missile non garantisce una piena difesa nel caso si verifichi un attacco di massa prolungato.

Link: italian.ruvr.ru

Israele pronta a
spegnere reattore nel
mirino dell'Iran


Redazione Online 8.01.2012, 22:28

Israele è pronta ad interrompere il funzionamento del reattore nucleare nel centro di ricerca di Dimona, a causa della vulnerabilità del sito di fronte ad un possibile attacco missilistico da parte dell'Iran.

Le Autorità israeliane hanno riconosciuto che l'attuale complesso di difesa del sito è quantitativamente insufficiente, nonostante sia dotato di un moderno sistema antimissilistico.

Il reattore nucleare di Dimona, situato 120 km a sud di Gerusalemme, è stato costruito nel 1964 ed è il secondo più antico reattore nucleare funzionante al mondo. Secondo gli esperti per lo spegnimento del reattore sono necessarie diverse settimane.

Link: italian.ruvr.ru

E non solo, in funzione di una eventuale rappresaglia ad un attacco israelo-statunitense alle istallazioni nucleari iraniane, ma anche, a ciò che potrebbe accadere intorno allo Stretto di Hormuz.

Per esempio...

Prima o poi, una nave da guerra Usa, di lì...ripassera.


STATI UNITI

"L'Iran si fermi sulla linea rossa"

Sviluppi...

IRAN

Più o Meno Dichiarati...

Iran: iniziato arricchimento a Fordow


Al 20%, lo riferiscono diplomatici a Vienna

09 gennaio, 13:39

(ANSA) - VIENNA, 9 GEN - L'Iran ha iniziato l'arricchimento di uranio nell'impianto sotterraneo di Fordow, nei pressi di Qom. Lo riferiscono fonti diplomatiche. Ieri le autorita' iraniane avevano annunciato che il processo di arricchimento sarebbe iniziato "presto". "Sì, lo hanno fatto", ha detto un diplomatico che ha scelto di rimanere anonimo rispondendo alla domanda se l'Iran avesse già iniziato il processo di arricchimento dell'uranio, al 20%, nell'impianto sotterraneo, che per Teheran è "inattaccabile".(ANSA).

EMIRATI ARABI UNITI

E Più o Meno...Alternativi...

Emirati Arabi Uniti: un oleodotto per aggirare il distretto di Hormuz pronto da qui a giugno

"Tentando Previsioni"...

2011, l’anno della rivolta. Che succederà nel 2012 in Medio Oriente
e Nordafrica?


Preparati Scenari...in/di "Due Mondi"...

Iran: Times, Israele si prepara
a bomba iraniana entro 12
mesi

ultimo aggiornamento: 10 gennaio, ore 09:18

Londra, 10 gen. (Adnkronos) -Israele si sta preparando alla possibilita' che l'Iran abbia capacita' nucleari entro un anno. Lo scrive oggi il Times di Londra, citando un rapporto di un think tank israeliano, l'Institute for national Studies (Inss), al quale e' stato chiesto di esaminari i possibili scenari nel caso Teheran conduca un test nucleare.

Ex-adviser: Obama ready to strike to
stop Iran

Ex-consigliere: Obama è pronto a colpire per fermare l'Iran
( in inglese - jpost.com ).

E poi, da Debka, come spesso accade, qualche informazione in più...

Iran plans one-kiloton underground
nuclear test in 2012

L'Iran pianifica un test nucleare sotterraneo da un chilotone nel 2012

10 GENNAIO 2012, 11:19 AM (GMT+02:00)

According to DEBKAfile's Iranian sources, Tehran is preparing an underground test of a one-kiloton nuclear device during 2012, much like the test carried out by NorthKorea in 2006.
In Accordo con le fonti iraniane di DEBKAfile, Teheran si sta preparando ad un test sotterraneo di un apparato nucleare di un chilotone durante il 2012, molto simile al test effettuato da
lla Corea del Nord nel 2006.

Continua su: debka.com

SIRIA

Discorsi Ufficiali...

SIRIA: ASSAD, NON ABBANDONERÒ POPOLO VOGLIONO DESTABILIZZARCI

10:31 10 GEN 2012

(AGI) - Damasco, 10 gen. - Nel suo discorso alla nazione il presidente siriano, Bashar al-Assad, ha assicurato che non fara' un passo indietro perche' "e' stato sempre guidato dal sostegno del popolo" e ne ha tuttora il sostegno. Arroccato da mesi nel palazzo presidenziale, il presidente siriano Bashar el-Assad e' tornato oggi a parlare alla nazione. E' il terzo discorso da quando e' iniziata la gravissima crisi in Siria; ma i due primi, a marzo e a giugno, avevano lasciato piu' di un deluso: il presidente siriano aveva offerto troppo poco (e in ritardo) alle richieste dell'opposizione.

Stavolta Assad ha detto che la rivolta gli ha lasciato "una pesante cicatrice nel cuore" ma che "non abbandonera' il popolo"; ha chiesto unita' nazionale e puntato l'indice conto i " mercanti di guerra", in particolare la comunita' internazionale che starebbe orchestrando una campagna per destabilizzare il Paese. Se i siriani resisteranno, la "vittoria e' vicina": e' un passaggio del discorso alla nazione del presidente siriano, Bashar al-Assad, che e' tornato ad accusare la comunita' internazionale di un complotto contro il suo Paese.

"Le potenze regionali e internazionali che stanno cercando di destabilizzare la Siria non possono piu' falsificare fatti ed eventi", ha affermato Assad. "Si sono convertiti agli assassinii con la copertura dei media locali e internazionali.
E dopo che tutti i loro tentativi sono falliti, è emerso il ruolo degli stranieri". Poi Assaha ha attaccato la Lega Araba: ha sostenuto di aver invitato egli stesso gli osservatori in Siria e accusato l'organizzazione di ipocrisia per i suoi appelli alle riforme nel Paese: "E' come un dottore che consiglia il paziente di non fumare mentre ha una sigaretta in bocca".
Assad ha aggiunto che la Lega Araba non sa nulla di democrazia e che e' uno specchio del fallimento nel mondo arabo: "Da un pezzo,
la Lega ha i giorni contati".

"Proclami" francesi...ed italiani...

Siria: “Assad incita alla violenza”

Mercoledì 11 Gennaio 2012 09:20

La Francia condanna ''molto vigorosamente gli atti di violenza inaccettabili commessi contro gli osservatori della Lega Araba in Siria'': lo ha detto il ministro degli Esteri francese, Alain Juppe', nel corso di una conferenza stampa congiunta con il ministro italiano Giulio Terzi di Sant'Agata. ''Spetta alle autorita' siriane proteggere questi osservatori'', ha detto ancora Juppe', secondo il quale il regime di Bashar al Assad ''incita alla violenza'' e ''nega la realta'''. ''E' un discorso agli antipodi di quello che ci potevamo attendere – ha aggiunto il ministro – incita alla violenza e al scontro fra le parti. E' una sorta di negazione della realta'''.

Link: focusmo.it

Un Cargo russo...pieno di armi dirette in Siria, beccato a Cipro...e ''lasciato proseguire sulla parola''...

Cipro: cargo russo con armi verso Siria

Trasportava 60 tonnellate di armi e munizioni

11 gennaio, 11:57

(ANSA) - NICOSIA, 11 GEN - Un mercantile russo con a bordo un ingente quantitativo di armi diretto nel porto siriano di Lattakia - attraccato nel porto di Limassol per fare rifornimento - e' stato prima intercettato e quindi rilasciato dalle autorita' greco-cipriote. Il rilascio dopo che il capitano ha dato garanzia che non avrebbe raggiunto la Siria.
Il cargo trasportava 60 tonnellate di armi e munizioni e proveniva da San Pietroburgo.

"E Bagni di Folla"...

Siria: tv, Assad in piazza a Damasco

'Siate pronti, vinceremo il complotto e i nemici'

11 gennaio, 12:23

(ANSA) - BEIRUT, 11 GEN - Il presidente siriano Bashar al Assad è apparso in pubblico poco fa a Damasco, nella centrale piazza degli Omayyadi, durante una kermesse popolare lealista organizzata dal regime. Lo hanno mostrato immagini trasmesse "in diretta" dalla tv di Stato siriana. "Siate pronti!", ha detto Assad, sul palco in giacca ma senza cravatta e circondato da numerose guardie del corpo. "Vinceremo il complotto... ormai siamo alla fine e vinceremo i nemici della Siria", ha aggiunto il rais.(ANSA).

Anche da altra fonte...

Siria: Assad parla a Damasco

Come avevo scritto tempo fà...

"Non mi meraviglierebbe affatto, se la/e vittima/e sacrificale/i anticipasse/ro il/i carnefice/i"...


IRAN

Mirati...Attentati...

TERRORISMO

Iran, ucciso scienziato
nucleare
Teheran accusa Israele


Agguato con una bomba magnetica nei pressi dell'università 'Allameh Tatabai' della capitale. Lo studioso era fra i responsabili del sito di arricchimento di Natanz e stava lavorando a un progetto per la produzione di membrane in polimeri per la separazione dei gas

Continua (con video), su: repubblica.it

E non mi meraviglierebbe affatto...

"Se fosse/ro portata/e a farlo, dallo/gli stesso/i carnefice/i"...

Egualmente..."Come da Copione...nella Gloria, della Giusta Scintilla".



A seguire la parte 17.

Nessun commento: