Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

martedì 10 luglio 2012

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/24

Prosegue da questo post.


E se anche lui, visto i precedenti, vede nero...anzi nerissimo, sotto molteplici aspetti, anche a suo vedere...geopoliticamente, correlati, per il futuro...finanche, molto prossimo (anche se a mio...molto più modestissimo, parere..."Come da Copione")...

NOURIEL RUBINI: " 2013 SHOCK: BANCHIERI
IMPICCATI"


DI FRANCESCO PICCIONI
ilmanifesto.it

«Una tempesta perfetta»,
con tanto di «banchieri
impiccati per le strade». Se a

parlare così fosse un minoritario militante extraparlamentare, quasi tutti alzerebbero le spalle sorridendo. Se a dirlo è «Mr. Doom», forse l'unico economista di statura globale che abbia capito per tempo cosa stava accadendo nel 2007, all'epoca dell'esplosione di una bollicina insignificante come i mutui subprime statunitensi, allora è tutta un'altra faccenda.

L'analisi di Nouriel Roubini è impietosa e senza vie d'uscita visibili. E certo non piacerà né a Monti né a Merkel. Ma centra il problema dei problemi.

«Nulla è cambiato dalla crisi finanziaria. Gli incentivi per le banche (la liquidità a piene mani garantita dalle banche centrali, ndr) permettono loro di agire in modo truffaldino, di fare cose illegali e immorali; l'unico modo per evitarlo è rompere questo grande supermercato finanziario».

Altro che codici di autoregolamentazione, istituti che debbono «riscrivere le regole»... Roubini ritiene che solo delle «sanzioni penali» avrebbero potuto fermare la folle ricostruzione del meccanismo che aveva prodotto la crisi del 2007.
«Se alcune persone finiscono in carcere, forse sarà una lezione». Rabbioso, ma probabilmente inefficace e sgradito ai governanti. L'alternativa, avverte Roubini, è che «qualcuno verrà impiccato per le strade».

Il fatto è che ci ritroviamo al punto di partenza, nella stessa situazione del giorno prima del fallimento di Lehmann Brothers. E quindi «il 2013 sarà peggio del 2008» perché «oggi siamo a corto di contromisure». Di fatto: «nel 2008 si potevano tagliare i tassi di interesse», che oggi sono a zero quasi dappertutto. Allora e finora si poteva «immettere liquidità»; ma oggi «sta diventando sempre meno efficace perché il problema è di solvibilità, non di liquidità». I debitori non pagano, quindi la circolazione si ferma e il denaro resta in cassaforte. Infine gli stati non possono più salvare nessuno, perché «hanno disavanzi bilancio già troppo grandi» per colpa dei salvataggi di qualche anno fa. Diventa dunque impossibile tornare a «salvare le banche»; i governi sono «prossimi a essere insolventi», come la Grecia e, forse, la Spagna.

L'unica mossa di una certa efficacia per procrastinare l'esplosione globale sarebbe a disposizione della Bce, che dovrebbe fare «una monetizzazione non sterilizzata in quantità illimitata». Ma non è nel suo statuto, quindi le è vietato («costituzionalmente illegale»).
Naturalmente Nouriel è un economista attento anche all'economia reale. Quindi aggiunge un elemento fin qui ignorato dagli opinionisti alla Giavazzi: «infine c'è il pericolo di una possibile guerra tra Israele, Stati uniti e Iran, che raddoppierebbe il prezzo del petrolio in una notte».

Bingo. Difficile sintetizzare meglio le molte ragioni per cui un sistema economico fondato sull'«avidità» individuale a scapito del benessere collettivo è «obbligato» ad esplodere «a grande velocità». Quando? Roubini è ottimista: «il fondo Efsf-Esm deve essere almeno quadruplicato; in caso contrario si avrà una crisi più grande non tra sei mesi, ma nelle prossime due settimane».
Buone vacanze...

Francesco Piccioni
Fonte: www.ilmanifesto.it
10.07.2012

via http://web.rifondazione.it

Link: comedonchisciotte.org

...Buone Vacanze...per Davvero.


LIBOR: ARRIVA LO SCANDALO DI
TUTTI GLI SCANDALI


DI ROBERT
REICH
robertreich.org

Proprio quando

si pensava che Wall Street non sarebbe riuscita a cadere più in basso - dopo che una miriade di abusi sulla fiducia del pubblico avevano già diffuso un miasma di cinismo su tutto il sistema economico, facendo nascere "Tea Parties"' “Movimenti di Occupanti” e ogni sorta di teorie del complotto, dopo che i suoi eccessi avevano già provocato il caos nella vita di milioni di americani, facendo sborsare miliardi ai contribuenti (che hanno recuperato solo in parte) ci rendiamo conto che ...... tutto questo non era ancora abbastanza!

Sedetevi e tenetevi forte !

Continua su: comedonchisciotte.org


ITALIA

Nuovi Downgrade...Politici?

CRISI

Moody's abbassa il
rating dell'Italia
"Il clima politico è fonte
di rischi"


L'agenzia abbassa la valutazione del nostro Paese
di due gradini da A3 a Baa2. Negativo anche l'outlook. Promosse le riforme del governo Monti ma timori per il futuro nuovo governo. "Possibile un contagio da Grecia e Spagna"

NEW YORK - Arriva l'ennesima tegola di Moody's sull'Italia. L'agenzia ha infatti tagliato di ben due scalini il rating dei titoli di Stato, portandolo da A3 a Baa2 e mantenendo un outlook negativo.

Continua su: repubblica.it

Poche righe, di Amara Realtà...

Istat: povere 11,1% famiglie,
otto milioni persone


17 Luglio 2012 - 10:14

(ASCA) - Roma, 17 lug - Nel 2011, l'11,1% delle famiglie e' relativamente povero (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo e' in termini assoluti (3.415 mila). La soglia di poverta' relativa, per una famiglia di due componenti, e' pari a 1.011,03 euro. E' quanto emerge dai dati sulla poverta' in Italia diffusi oggi dall'Istat. com-elt


SPAGNA

"Il Venir dei Nodi...al Pettine"...

CRISI

"La Spagna sull'orlo del
fallimento"
A migliaia in piazza
contro l'austerità


Il ministro del Bilancio, Cristobal Montoro, parla al Parlamento di Madrid: "Salvi per ora solo perché la Banca centrale europea ha acquistato i titoli di Stato". Grandi manifestazioni di statali e indignados in 80 città. A migliaia in piazza a Madrid, la polizia spara proiettili di gomma


La manifestazione di Valencia


Continua, con approfondimenti, su: repubblica.it

D'altronde...visto il contentino avuto con l'Europeo di calcio, c'era d'aspettarselo.

O No?


"Interessa(n)ti Buoni Consigli"...

Csu, Atene via da euro,
paghi in dracme


Dobrindt a Die Welt, e'unica via ragionevole per Grecia

23 luglio, 13:04

(ANSA) - BERLINO, 23 LUG - Atene deve uscire dall'euro e iniziare a fare i suoi pagamenti in dracme: e' quello che sostiene il segretario generale della Csu (partito gemello bavarese della Cdu di Angela Merkel), in un'intervista al quotidiano tedesco Die Welt. "Atene e' giunta a un punto morto.

Non potranno piu' esserci aiuti per la Grecia. Un paese che non mostra la volonta' o non e' in grado di rispettare le condizioni deve avere le sue chance fuori dall'euro. Per la Grecia non c'e' alcuna alternativa ragionevole".

Chissà..."se la Grecia, ne avrà il Tempo".


"Privazioni...Elitarie"

UN GRUZZOLO DA 13-MILA-MILIARDI-DI-
STERLINE NASCOSTE AL FISCO



DI HEATHER STEWART
www.guardian.co.uk

• Uno studio stima che le dimensioni dell'economia offshore siano sbalorditive

• Le banche private aiutano i più ricchi a spostare il denaro nei paradisi fiscali Stando a una ricerca commissionata da Tax Justice Network (“Rete per la Giustizia Fiscale”- ndt), una élite globale super ricca, sfruttando tutti i buchi dei regolamenti sulle tasse trans-nazionali ha nascosto “offshore”, 13 mila miliardi di sterline (21 mila miliardi di dollari) di ricchezza tanto quanto i PIL di Stati Uniti e Giappone messi insieme.

Nella foto: Le isole Cayman: Un Paradiso per l'élite degli evasori fiscali di tutto il mondo. Foto di David Doubilet/National Geographic/Getty Image

Continua su: comedonchisciotte.org


Continua...QUI.

Nessun commento: