Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

domenica 28 agosto 2011

"IRENE"

"Iniziando a raccontare questa vicenda, tramite, alcuni fra articoli, gallerie fotografiche ed etc, trovo utile partire da un paio di giorni fà...


L'uragano Irene fotografato
mentre si avvicina
alla costa est degli Stati Uniti


"Irene" verso gli USA, la
paura prima della tempesta




Mentre l'uragano si avvicina alla East Coast, gli abitanti di località grandi e piccole si preparano all'emergenza. Negozi presi d'assalto, scaffali di generi di prima necessità vuoti e saracinesche sigillate e protette da assi di legno. Il fenomeno raggiungerà sabato il North Carolina e domenica toccherà New York: anche la Grande Mela è in stato d'allerta



Link fotogallery: repubblica.it

L'EMERGENZA

Irene si avvicina a New
York
Prime vittime negli altri
Stati


Massima allerta per l'arrivo dell'uragano, declassato a categoria 1. Evacuate 370 mila persone nella Grande Mela. Il sindaco Bloomberg: "Prepariamoci al peggio". Almeno nove morti tra North Carolina e Virginia. Obama: "72 ore lunghissime"

Continua su: repubblica.it

Irene, Hudson supera gli
argini a Manhattan




L'uragano Irene è arrivato a New York e si teme ora per l'East River, che separa Manhattan da Brooklyn e dal Queens, e per l'Hudson, che divide l'isola dal New Jersey: i due fiumi hanno rotto gli argini e l'acqua comincia a straripare. Nella parte sud di Manhattan il fiume Hudson ha già ricoperto d'acqua la nota passeggiata di Battery Park

Link articolo con fotogallery: repubblica.it

IL RACCONTO

Ascensori fermi e rifugi
anti catastrofe
si spengono le mille luci
di New York


Stazioni fantasma, metro sbarrata, abitanti tappati in casa. Supermercati chiusi a metà mattinata, caccia ai viveri nei pochi negozi ancora aperti. Il sindaco: se salta la corrente non garantisco il ritorno entro domani

dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI


Sacchetti di sabbia davanti al Plaza


NEW YORK - Il sindaco Michael Bloomberg ci gela con una conferenza stampa da panico. "Non siamo sicuri di potervi soccorrere, se non siete al riparo nei luoghi giusti di fronte all'impatto di Irene". È teso, preoccupato e duro il nostro primo cittadino: "Non illudetevi di essere protetti dalla furia delle acque solo perché abitate al decimo piano di un palazzo. Non ci sono solo le inondazioni ma i vetri in frantumi per il vento, i blackout elettrici". Anzi, più il piano è alto più siamo in trappola? "Ho dato l'ordine a tutti i condomini: ascensori disattivati, non possiamo rispondere alle chiamate di chi rimane bloccato durante i blackout". E poi ancora pessimista: "Non finisce questa domenica, lunedì sarà caos nei trasporti pubblici, e interruzioni di corrente elettrica".

Continua su: repubblica.it

Quando Irene incontra
l'Oceano




Da New York al North Carolina, le immagini della costa Est degli Stati Uniti raggiunta dalla furia dell'uragano Irene e catturata dagli obiettivi dei fotografi, sotto una luce nella maggior parte dei casi inedita


Certo che...ce n'è di gente, come dire..."alquanto eccentrica"? ...A questo mondo.
Che altresì, a mio parere, è comunque libera di esserlo, finché riguarda la propria esistenza e/o quella di altri, pienamente consapevoli e consenzienti.


Link fotogallery: repubblica.it

È comunque sempre impressionante, vedere le forze della natura all'opera, in ogni loro manifestazione.

Siano esse, votate alla nascita, o alla rigenerazione delle varie forme di vita, sia nella dimostrazione di una delle sue più devastanti forze distruttrici.


DIRETTA

Irene a New York, la
paura è passata
Black out per quattro
milioni di persone


Link aggiornamenti in diretta del 28/08/2011: repubblica.it

USA: IRENE, DECLASSATO A TEMPESTA TROPICALE GIUNGE IN CANADA (1 UPDATE)



Approfondimenti:

- Da Katrina a Floyd, nomi da
uragano (fotogallery)

Nessun commento: