Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

martedì 30 agosto 2011

PANDORA'S TIMES parte CLXX

Prosegue dalla parte CLXIX.


Astronomia.

"Profetiche lucenti sorprese...foriere di nefasti eventi globali"?

Spazio, scoperta la
Supernova più luminosa
degli ultimi 30 anni


"Ptf 11kly" è nella galassia Girandola a 21 anni luce
da noi

Il nome è quasi impronunciabile: Ptf11kly ma gli astronomi giurano che è la Supernova più luminosa degli ultimi 30 anni. L'hanno scoperta i ricercatori della californiana Berkeley University grazie agli strumenti dell'osservatorio astronomico del monte Palomar, scrutando il cielo dalle parti della galassia M101, meglio conosciuta come "la Girandola", a circa 21 anni luce dalla Terra. All'inizio era un puntino luminoso appena percettibile anche da un buon telescopio, poi all'improvviso la stella è esplosa in modo violento, "abbagliando" i telescopi che scandagliano il cielo alla ricerca di nuovi eventi astronomici e facendo letteralmente impazzire i sofisticati strumenti che ricevono ed elaborano i dati.Secondo gli astronomi Ptf-11kly tra qualche giorno sarà visibile anche a occhio nudo o comunque con un semplice binocolo e si candida ad essere la supernova più osservata e studiata del decennio. Si tratta, infatti, una categoria di esplosioni stellari particolarmente violente, normalmente sfruttate come punto di riferimento e indicatori di distanza, per misurare l'espansione dell'universo. Tecnicamente una supernova è una stella che ha esaurito il suo ciclo vitale e che muore, collassando su se stessa e liberando nello spazio una spaventosa quantità di materia, luce ed energia.

Link articolo con video: tmnews.it

"Anche se, dovrebbe incrementare e non di poco la sua luminosità e tale profezia a cui mi sto riferendo, parla "esplicitamente" ( o tale è l'interpretazione degli studiosi dal francese antico), di cometa."

Non ci resta che aspettare e vedere.



Nuovo Ordine Mondiale.

Ricerca.

"Nuovi Rimedi Naturali...con Aiutino"...

SALUTE: BATTERIO 'KAMIKAZE' UCCIDE MICRORGANISMI RESISTENTI ANTIBIOTICI

(ASCA) - Roma, 29 ago - Messo a punto un ceppo del batterio Escherichia coli ingegnerizzato in grado di riconoscere lo Pseudomonas aeruginosa - microrganismo dannoso per l'uomo spesso resistente all'azione degli antibiotici - e di ucciderlo in una sorta di ''attacco kamikaze''.
Lo annuncia la rivista Molecular Systems Biology riportando i risultati ottenuti dai ricercatori della Nanyang Technological University di Singapore.
Il batterio kamikaze, che autodistruggendosi libera le sostanze tossiche contro lo Pseudomonas, ha efficacia pari al 99%, non e' tossico per l'uomo e, spiegano i ricercatori, potrebbe essere in futuro utilizzato nella prevenzione delle infezioni. noe/sam/rob

Beh! Speriamo non si sbagli.


MEDIO ORIENTE

"Vicendevoli Posizionamenti...Interessati"...

IRAN: NAVE DA GUERRA E
SOTTOMARINO
PATTUGLIERANNO IL MAR
ROSSO

21:40 30 AGO 2011

(AGI) Teheran - L'Iran ha inviato una sottomarino e una nave da guerra nel Mar Rosso. Lo ha riferito il comandante della marina l'ammiraglio Habibollah Sayyari. "La flotta pattugliera' le acque e mostrera' le potenzialita' della Repubblica islamica".
Subito dopo l'annuncio iraniano Israele ha dispiegato due imbarcazioni lanciamissili nelle stesse acque, ma, attraverso un portavoce delle Forze armate, ha negato un collegamento con l'iniziativa militare del suo nemico storico" .

Da altra fonte, con un interessante particolare, in più...

L'Iran dispiega un sottomarino e una nave da guerra nel Mar Rosso


Giovedì 01 Settembre 2011 10:50

L'Iran ha in programma di inviare la sua flotta composta da 15 navi, tra cui un sottomarino e una nave da guerra, nel Golfo di Aden nel Mar Rosso secondo quanto riferito da una agenzia di notizie semi-ufficiale della televisione iraniana, citando le parole del comandante Ammiraglio Habibollah Sayyari.

Continua su: focusmo.it

"Ciò che può risultare ovvio possa accadere, quando si è messi con le spalle al muro e avendo un fresco riferimento nella Libia"...

Assad may opt for war to escape Russian, Arab, European ultimatums

Assad potrebbe scatenare una guerra per fuggire agli ultimatum Russo, Arabo ed Europeo
( in inglese - debka.com ).

Fà sempre piacere, sapere che c'è qualcuno che la pensa come te, anche a riguardo di possibili eventi, dal potenziale tremendamente nefasto, per molti.

Seppur, a questo punto, sia una ovvia opzione che a me risulta, nemmeno poi tanto...estrema.

Semmai, "Obbligata".


L'Iran smentisce il suo ruolo in Siria

ISRAELE

Timori...

Timore di Israele che anti-carro iraniani possono cadere nelle mani di Hezbollah


Martedì 30 Agosto 2011 15:00

Israele teme che un nuovo missile anti-carro di produzione iraniana possa cadere nelle mani terroristiche di Hezbollah in Libano ed a Hamas nella Striscia di Gaza. Il Ministro della Difesa iraniano, Ahmad Vahidi ha inaugurato una nuova linea di produzione di 73-millimetri missile, con una gamma di oltre 1.000 metri in grado di penetrare 300 mm. di acciaio rinforzato.

La minaccia che potrebbe prevenire da questa nuova produzione iraniana di anti-carro non è nuova per l'IDF, che ha sofferto pesanti perdite ai suoi carri armati durante la seconda guerra del Libano nel 2006. Dopo la guerra, l'esercito israeliano ha accelerato lo sviluppo del sistema di protezione denominato "Trofeo", che è già stato installato su un battaglione di carri armati Merkava Mc 4, e che con successo ha intercettato una granata con propulsione a razzo lungo il confine della Striscia di Gaza all'inizio di quest'anno.
Hamas e Hezbollah ritiengono di avere già un notevole arsenale di missili anti-carro, forniti dalla Siria. Uno dei missili è di fabbricazione russa. il Kornet, che penetrò un carro armato israeliano lungo il confine con Gaza, alla fine del 2010. Il Trofeo offre 360 ​​gradi di protezione contro i missili anticarro. Il suo radar, realizzato dalla controllata Israel Aerospace Industries Elta, rileva le minacce, sparando una nuvola di contromisure in modo da poter intercettare il missile in arrivo.
L'altro sistema sviluppato da IMI, si chiama Iron Fist, e in aggiunta alle capacità del Trofeo, è in grado di intercettare un round di serbatoio standard.

Link articolo: focusmo.it

...ed Avvertimenti...

M.O.: ESERCITO ISRAELE AVVERTE HAMAS, NON METTETECI ALLA PROVA


(ASCA-AFP) - Gerusalemme, 31 ago - Il capo di stato maggiore dell'esercito d'Israele, Benny Gantz, ha ammonito i militanti di Gaza di non ''mettere alla prova'' la forza del paese, proprio mentre le truppe e la polizia israeliane restano in stato di forte allerta per prevenire un'eventuale azione palestinese dalla zona del Sinai. Il ministero della difesa israeliano ha infatti ricevuto segnali di un possibile attacco di una cellula terroristica composta da circa 10 persone e localizzata nel Sinai.

''Hamas e altre organizzazioni terroristiche a Gaza devono sapere che sbagliano a provocarci e che ogni tentativo di danneggiare i cittadini di Israele si tradurra' in una risposta severa'', ha dichiarato Gantz. red/sam/alf


LIBIA

Cnt: "Gheddafi è qui,
nostro diritto ucciderlo"
Frattini: "Dopo Sirte,
stop a missione Nato"


Per i ribelli libici, che non accettano l'ipotesi del dispiegamento di caschi blu sul territorio, mentre il piano prevede elezioni entro nove mesi, da svolgersi sotto il monitoraggio di 200 osservatori disarmati e 190 poliziotti in qualità di addestratori, il raìs si nasconde a Bani Walid. Anche per il capo della Farnesina Gheddafi forse è ancora nel Paese

TRIPOLI - Muammar Gheddafi è sicuramente in
Libia e "se non si arrende, abbiamo il diritto di
ucciderlo".

Continua su: repubblica.it

GRAFICO: Dove si nasconde Gheddafi?


FRANCIA

"Proclami, come da Copione e da...Profezie"...

Eccolo qui...il "nostro eroe", in avanscoperta...


Iran: Sarkozy, ipotesi attacco a siti nucleari

Per il presidente francese le 'ambizioni nucleari e balistiche' dell'Iran sono una minaccia 'crescente'

31 agosto, 18:32

PARIGI - Le ''ambizioni militari, nucleari e balistiche'' dell'Iran costituiscono ''una minaccia crescente che potrebbe condurre a un attacco preventivo contro i siti iraniani'': lo ha dichiarato il presidente francese, Nicolas Sarkozy. Parlando a Parigi davanti agli ambasciatori di Francia riuniti, Sarkozy ha voluto mettere in guardia Teheran, aggiungendo però che un eventuale "attacco preventivo" provocherebbe "una crisi grave che la Francia non vuole a nessun prezzo".

Link: ansa.it

Ancor più espliciti riguardo alla Siria...

Siria: Sarkozy, Assad danni irreparabili

Lo ha detto davanti ad ambasciatori di Francia riuniti a Eliseo

31 agosto, 18:25

(ANSA) - PARIGI, 31 AGO - ''Il presidente siriano ha commesso l'irreparabile'': lo ha detto oggi il capo dello stato francese, Nicolas Sarkozy, davanti agli ambasciatori di Francia nel mondo riuniti all'Eliseo. Sarkozy ha commentato cosi' la repressione dei disordini di piazza da parte del regime.

"Solo parole al vento, o preavvisi...di possibili futuri eventi?

No eh! Questo no.

Come ho già scritto, passi la Bruni, ma non ditemi che il "Grande Enrico Secondo" di MdN è costui, non ci credo...allora, è un complotto per davvero.

Anche se, forse..."in extremis"...


LO SCANDALO

Giudice accusa:
"Sarkozy prese
mazzette"
Eliseo nella bufera,
Aubry: "Ora
un'inchiesta"


Si allarga l'affaire Bettencourt. In un libro anticipato dalla stampa, il magistrato che indagò sul caso che ha scosso la Francia sostiene di aver saputo da un testimone che il presidente ricevette contanti dalla miliardaria accusata di finanziamento illecito ai partiti e frode. La presidenza smentisce: accuse false ed infondate. E i socialisti chiedono chiarezza

Continua su: repubblica.it

...il caso...una coincidenza, faranno si di elevare qualcun'altro di quella terra o un ideale.

Oppure, "anche gli antichi veggenti, potrebbero essere stati, troppo di parte...troppo nazionalisti".



ASIA

"Paesi in cui vai, stesse Tensioni...medesime Scintille"...

INDIA-PAKISTAN: SCONTRI A FUOCO AL CONFINE, UCCISI 3 SOLDATI ISLAMABAD

(ASCA-AFP) - Islamabad, 1 set - Le truppe indiane hanno ucciso tre soldati pachistani in uno scontro a fuoco avvenuto lungo il confine, nella contesa regione himalayana del Kashmir. Lo ha reso noto il portavoce dell'esercito pachistano Athar Abbas sottolineando come la sparatoria sia stata ''assolutamente immotivata''. ghi/cam/alf


A seguire la parte CLXXI.

Nessun commento: