Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

sabato 29 novembre 2014

NOSTRADAMUS - "Le Sestine, Nuove idee, Nuove datazioni/26"

Continua da questo post.


Voglio precisare...nel caso qualcuno abbia dei dubbi a riguardo anche "alla luce della diversa modalità di esposizione" (badate bene, la sola modalità di esposizione) dell'ultima sestina, la 29. Che il mio pensiero a riguardo "dell'opera di MdN" (o anche chi per lui, o attraverso lui, strettamente nel merito delle sestine) e di conseguenza le mie interpretazioni, sono Sempre le medesime, "fin dall'inizio di questa serie di post...anche nell'insieme delle quartine, ed alla Luce delle sestine".

"La visione d'insieme è la Luce dell'/da Luce all'opera".

E penso sia-stata sua volontà ammonire ben mirati e precisamente...determinati, anche a lui cari...posteri, da ciò che "i suoi pre-visti fatti" a coloro avrebbero causato grandi tribolazioni.
Affinché...come ho già scritto, essi potessero per tempo...se non porvi rimedio in toto, quantomeno limitarne/mitigarne i nefasti sviluppi/eventi.

La Domanda è: Ciò è/sarà possibile? Vedremo.



Nella Q.77 dell'ottava centuria abbiamo visto che MdN ha quantificato il tempo che dovrà trascorrere affinché termini il periodo di guerra del soggetto a(di) cui lui si(ci) riferìsce con il termine "anticristo". Che secondo mia interpretazione (e quindi dal mio punto di vista), è riconducibile al fine del computo/è correlata con la già da me interpretata e qui presente, Q.72 della decima centuria che...porterebbe il termine di tale guerra entro il luglio dell'anno 2027. Attenzione però...dal mio interpretare il/dal punto di vista delle quartine, poiché la seguente sestina...datata/databile, "È" (o potrebbe essere...pensatelo e decidetelo voi ognun per se, o in compagnia se più vi aggrada) finanche Assai più chiara. Ma c'è Molto di più...

S.19

Six cens & cinq, six cens & six & sept,
Nous monstrera iusques à l'an dix sept,
Du boutefeu l'ire, hayne & enuie,
Soubz l'oliuier d'assez long temps caché,
Le Crocodril sur la terre acaché,
Ce qui estoit mort, sera pour lors en vie.

Sei cento e cinque, sei cento e sei e sette,
(a) Noi mostrerà fino all'anno dieci sette,
Di buttafuoco/provocatore l'ira, ripetuta e alla
noia/allarmata-spaventata-sgomenta,
Sotto l'olivo d'assai lunghi tempi celato/nascosto/maschera-to,
Il Coccodrillo sulla terra ha nascosto,
Ciò che era/re-stava morto, sarà per loro in vita.

Pensavo. Certo che al fine dell'interpretare l'opera di MdN, ci si può trovare a leggere e quindi approfondire svariati argomenti in merito ad eventi, personaggi, luoghi, popoli, nazioni, fiori, animali, etc...ed anche piante, come in questo specifico, ed Assai Interessante in verità, "caso", riguardo l'olivo e la sua Interessante...antichissima storia e la sua altrettanto e forse ancor più Interessante simbologia...facendosi altresì una discreta cultura e forse, aiutando il percorso di comprensione della sestina. Beh! Quantomeno dal mio punto di vista ovviamente.

- Storia dell'olivo e del suo
olio


Da cui cito...


A conferma della millenaria storia dell'olivo
ricordiamo come la tradizione pone di fronte
all'antica Gerusalemme il "Monte degli Ulivi", o
come la bellezza di questa pianta sia cantata
spesso nell' "Antico Testamento" (v. libro del
profeta Osea dove il Dio d'Israele è paragonato
alla magnificenza dell'olivo).


Ma ritorniamo all'inizio della sestina, ed alle sue "date o pseudo-date" in sequenza. "Sei cento e cinque, sei cento e sei e sette, (a) Noi mostrerà fino all'anno dieci sette," (come abbiamo visto più volte ormai nelle mie precedenti interpretazioni il metodo...600+1413=2013+5=2018, come a formare sia un arco temporale, sia a voler fornire una data - un anno - certa, ma poi in questa occasione di seguito tale modalità si ripete. 600+1413=2013+6=2019 a formare un altro arco temporale ed a fornire un'altra data - sempre un anno - certa, ed a seguire un altro riferimento temporale ma senza "la base 600 come prefisso"..."e sette". E qui si aprono almeno tre opzioni, seppur ve ne sia un'altra aggiuntiva ed Assai nefasta, almeno "dal senno del poi", dato dal mio punto di vista riguardo all'interpretazione della sestina, che tuttavia rappresenterebbe anche la chiusura del cerchio, "alla Luce di quanto finora interpretato in questa serie di post"...ed in verità penso, non solo per me: 1- La più ovvia a mio parere. Ovvero, un altro anno...e/o un altro evento degno di nota nel racconto dei "fatti" di MdN...quindi 600+1413=2013+7=2020. 2- Il riferimento al mese di luglio - ancora lui - sia solo a riguardo del-la secondo arco temporale/data che...Perché no, del-la primo/a. Ed infine "l'ultima", a mio parere di gran lunga la meno probabile. 3- Dall'ultima data contate altri sette anni. Ovvero...2019+7=2026, ed avrete un altro di tali eventi. 4- La summa, l'interpretazione nell'/dell'insieme - Dal 2013 le condizioni/possibilità per lo sviluppo/l'accadimento di tali "fatti/eventi" inizierà a concretizzarsi, nel 2018 tale "fatto/evento" si concretizzerà in un "primo teatro" - e/o una "prima volta" - e nel 2019 in un "secondo teatro" - e/o una "seconda volta" - ma dal 2020 tal "fatto/evento", potrebbe palesarsi in finanche più in un "terzo teatro" e/o una "terza volta". Poi, il riferimento a un tal periodo da lui chiamato "dieci sette", in cui (a) Noi - quindi francesi per esteso europei o ancor di più, occidentali - (si) mostrerà - un qualcosa si Farà quindi vedere...sarà evidente, si paleserà. Ma attenzione che lo scrivere "dieci sette", può si avere avuto lo scopo di indicarci l'anno "diciassette" del medesimo sopracitato computo - 2013+17=2030...data "alternativa" - il 2027 della quartina può riferirsi alla sola Europa - in cui terminerà globalmente la guerra nei "fatti" da lui narrata - ma può aver lo scopo di fornirci altri ed interessantissimi dettagli temporali. Per esempio: 1- 2013+10=2023 a luglio la guerra nella mia Francia terminerà. 2- Nel 2023 la guerra in Francia sarà terminata, ma altrove continuerà fino al 2030. Ed altro ancora. Oppure...nell'insieme collegandosi anche all'attiguo proseguio della sestina. 3- Vedremo l'ira d'Israele palesarsi nel 2018, nel 2019 e forse non solo una volta nel 2020, fino a luglio del 2023. Nel 2030 tutto sarà terminato. Assai nefasto...ma Intrigante vero?)

"Di buttafuoco/provocatore l'ira, ripetuta e alla noia/allarmata-spaventata-sgomenta, Sotto l'olivo d'assai lunghi tempi celato/nascosto/maschera-to," ("boutefeu"...in italiano direi ovviamente "buttafuoco", ma fra i suoi sinonimi francesi - che tra lingue cugine sono Molto spesso i medesimi - vi sono anche "agitatore/fautore/istigatore" e "provocatore" anche al femminile "provocatrice" ed è Interessante, poiché ad una nazione ben si addice. E chi se non Israele a provocare reazioni, con le sue politiche espansionistiche coloniali nelle enclavi palestinesi degli ultimi decenni. Poi "hayne", termine simile ad "hein-ê...un'esclamazione, una interrogazione a ripetere e/o confermare e/o consigliare - che in verità vi dirò, mi ha fatto un pò tribolare nel dargli un senso nel contesto della sestina rimanendo fedeli il più possibile alla lingua francese - che però altresì andando oltreoceano, è precisamente corrispondente a tal signore dell'ottocento Robert Y. Hayne, fra altro, senatore degli Stati Uniti per due legislature e presidente della commissione senatoriale sulla marina - Interessante - "con delle strane idee in verità". A seguire "ennuie"...all'infinito "annoiare/tediare", ma fra i suoi sinonimi francesi vi sono gli Assai Interessanti in verità "allarmare/allertare/terrificare/vessare" e poi il verbo francese "effrayer", vi ricorda qualcosa e/o qualcuno...o più, in particolare? Riguardo all'olivo fate riferimento all'esplicito contenuto del link, non penso vi siano dubbi. "Assez...significa "abbastanza/alquanto/assai etc.". "caché...in italiano "celato/nascosto/maschera-to/segreto etc.") "Il Coccodrillo sulla terra ha nascosto, Ciò che era/re-stava morto, sarà per loro in vita." (Il coccodrillo è si una divinità riconducibile all'antico Egitto e nell'Africa tropicale in generale, ma è presente anche in altre zone tropicali del pianeta come l'India, la foresta amazzonica, il sud degli Stati Uniti e l'America centrale. Ma tale predatore dalle potenti fauci, caccia in acqua in una particolare modalità semi-nascosta che si concretizza in un rapido attacco anche su animali di medio-grande stazza e che rapportata ad un umano teatro di guerra o simile, molto a mio parere la fà assomigliare ad un blitz. E quale Paese è maestro nei blitz come il coccodrillo a cacciare? "A-caché"...ovvero, "ha nascosto/ha camuffato/ha occultato etc." poi l'ultima riga, "il tremendo, feroce, annientante disvelamento del/dei fatto/i" e l'antico termine francese "estoit"...l'attuale "était", in italiano "stava" - ma pure terza persona singolare dell'indicativo imperfetto del verbo essere..."era" - a formare pensieri Assai nefasti e spietati, come a dire..."a loro" - pronome personale che di solito si usa per indicare persone. Interessante - "non basterà/sarà sufficiente uccidere/ucciderli, perché vorranno/dovrànno farli sparire...vaporizzarli?" Israele in caso di concreta grave minaccia esterna diretta al proprio territorio, penso abbia piani e diciamo pochi scrupoli, ad usare ciò che ha "sempre tenuto nascosto" di possedere...l'armamento nucleare. E secondo questa sestina "lui" (coccodrillo...Stato) - o anche chi per "lui" - costretto, lo userà più volte. Poi, soccomberà. Chissà però, "se come il coccodrillo"...nel dopo, "piangendo si pentirà").

Un ultima cosa...vi siete chiesti, o vi chiedete ancora dove dovrà colpire? Beh! Rileggete bene ciò che ho già interpretato - ma ancor meglio, scritto...non solo in questa serie di post - e poi...ma anche, oppure, seguite l'olivo - in talune tappe almeno - e la geopolitica "alla Luce dei Tempi".

Nota:


- Il riferimento all'Egitto con il termine "Coccodrillo" - con cui...da mia interpretazione, mi pare evidente che MdN si riferisca al Capo del/o governo, o per esteso nazione/stato d'Israele - nella sovra-esposta S.19 quantomeno, potrebbe esserci/starci, in particolare riguardo alla "punizione/all'atto di difesa, per necessità vitale...che potrebbe essere destinato a subire il Sinai da parte d'Israele.


Continua...

15 commenti:

UNATANTUM ha detto...

"Constatazioni e speranze alla Luce dello spazio e del/i tempo/i"...

I mondi paralleli potrebbero
esistere davvero. La fisica
spiega il perché


Secondo uno studio pubblicato sul Physical
Review X , potrebbero esserci molti universi
differenti che interagiscono tra loro, che
spiegherebbero anche il misterioso mondo della
quantistica

di VIOLA RITA

Continua su: repubblica.it

Intricato ma Affascinante...anzi, Intrigante Direi. :D ;)

UNATANTUM ha detto...

Considerando...lo sbirciar dell'/nell'oggi fra le notizie di finanche future visioni, date da fin troppo patriottiche...solitarie e Possibili, future proiezioni nel serrar, nei citati ed Assai Interessanti tempi, i ranghi di una, o più...restie nazioni?

Francia: congresso Fn, Marine all'Eliseo


L'anziano leader apre i lavori entrando su note di
Va' pensiero

29 novembre 2014 13:12

(ANSA) - LIONE, 29 NOV - Sulle note di 'Va' pensiero' il presidente onorario e fondatore del Front National, Jean-Marie Le Pen, ha aperto il XV congresso del partito a Lione, con un breve discorso molto applaudito dai militanti presenti.
Le Pen (86 anni), che molti danno ormai in aperto dissidio con la figlia Marine e con il suo establishment, ha reso soprattutto omaggio al passato del partito e ha detto che "l'unica strada" per evitare la fine della Francia è eleggere nel 2017 la figlia Marine all'Eliseo

Marine Le Pen: "Sarkozy
invertebrato Hollande un
birillo. L'Europa è morta
contano le nazioni"


Il congresso del Front National la conferma alla
guida E lei attacca: "Su di noi solo pregiudizi,
lasciate perdere le menzogne dei prefetti della Ue"

dal nostro inviato ANAIS GINORI

Continua su: repubblica.it

UNATANTUM ha detto...

È tornata Debka. ;)

E/Ma dalla prossima primavera gli eventi Mediorientali...ed in particolare del Vicino Oriente, potrebbero subire brusche ed Assai nefaste, accelerazioni. Con tutte le Possibili correlate conseguenze, anche per "noi"...

Israel’s new IDF chiefs must take next
prospective war with Hizballah onto enemy
ground

I nuovi comandanti delle Forze di Difesa Israeliane
potrebbero portare la nuova guerra che si prospetta
con Hezbollah all'interno del territorio nemico
( in inglese - debka.com ).

Insomma...ciò che stanno preparandosi a fare in prospettiva, è...anche, se non soprattutto...l'invasione del Libano, quantomeno dei territori sotto il diretto controllo di Hezbollah. Penso sia Chiaro, anche senza leggere l'articolo, quale sarebbe la risposta ad una tale eventualità e "forse" non solo dagli stessi diretti interessati, più tutte le "Possibili" (per non scrivere Assai probabili) conseguenze.

UNATANTUM ha detto...

Appunto.

"...qualcuno...potrebbe detenere il potere di fare in modo che quanto prospettato non accada...o che nell'accadere non ecceda in derive troppo nefaste e soprattutto...finanche Assai globalizzate."

Oppure.

Soccombere miseramente nei propri intenti, o "nell'imprevedibilità di questi anche nostri tempi", finire in qualche modo in un futuro finanche "prossimo" (quantomeno da un punto di vista di un multisecolare passato, ma anche per i posteri) di aderire alla/far parte della suprema "Giusta causa"...nel nome della Luna...

Centinaia di migliaia soldati dei Paesi
del Golfo contro l'Isis


Le ricche monarchie petrolifere del Golfo
riuniranno le proprie truppe sotto un comando
unificato per fronteggiare lo Stato islamico

01 dicembre 2014 23:17

Le ricche monarchie petrolifere del Golfo riuniranno le proprie truppe sotto un comando unificato per fronteggiare l'Isis, sempre piu' percepito come una minaccia anche alla loro sicurezza. Mentre negli aeroporti europei, secondo notizie di stampa dalla Gran Bretagna, si starebbe preparando un Natale 'blindato' a causa del pericolo di attacchi terroristici a cinque aerei passeggeri da parte di Al Qaida.
I Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg), (Arabia Saudita, Kuwait, Emirati arabi uniti, Oman, Qatar e Bahrein), partecipano gia', insieme con la Giordania, alla Coalizione militare a guida americana che dal 23 settembre scorso bombarda lo Stato islamico in Siria, dopo i raid avviati in Iraq in agosto. Ma ora il ministro degli Esteri del Bahrein, lo Sheikh Khalid al Khalifa, ha fatto sapere in un'intervista al Financial Times che la collaborazione andra' oltre con la creazione di una struttura unificata di comando, con sede in Arabia Saudita.

Link: ansa.it

UNATANTUM ha detto...

Assai discordanti se non finanche opposte, opinioni...

Assad, inefficaci i raid anti-Isis


Presidente siriano scettico su risultati coalizione a
guida Usa

03 dicembre 2014 15:38

(ANSA) - PARIGI, 3 DIC - I raid aerei in Siria della coalizione guidata da Washington contro i terroristi dello Stato islamico (Isis) sono inefficaci, senza "risultati reali": questo, in sintesi, il messaggio lanciato dal presidente siriano Bashar al-Assad, intervistato da Paris-Match.
A Bruxelles, in una riunione dei 60 paesi che compongono la coalizione, è stato detto invece che la campagna "comincia a ottenere risultati" e che l'avanzata dello Stato islamico in Iraq e Siria sarebbe "stata fermata".

UNATANTUM ha detto...

Insignificanti fatti...o i podromi di un futuro cambiamento negli equilibri di finanche una intera regione e forse più?

- Libia 200 combattenti del Califfo all’interno del paese

"L'amma-g-liante richiamo dello stato islamico"...

Mo, aumentano i foreign fighters


Monito del capo dell'anti-terrorismo Ue
sull'afflusso verso Siria e Iraq

05 dicembre 2014 19:45

(ANSA) - "Il flusso dei foreign fighters" verso Siria e Iraq "non si arresta" è in "crescita costante", così il coordinatore anti-terrorismo europeo Gilles De Kerchove al suo ingresso al Consiglio Affari interni Ue.
Come Europa "dobbiamo muoverci un po' più velocemente - afferma - ed essere più ambiziosi nella nostra risposta". "Molto dipende dal nostro dialogo con la piattaforma Internet, dal controllo dei documenti alle frontiere sulla base dell'analisi del rischio", ha detto ancora.

Quel qualcosa di Potenzialmente Assai nefasto che in verità, ormai fin troppi governanti tengono...con nemmeno tante varianti a dichiarare pubblicamente...chissà, che sia...forse, vero?

Isis: re Giordania, terza guerra mondiale


A Washington da Obama incassa un aumento
degli aiuti Usa

06 dicembre 2014 09:10

(ANSA) - NEW YORK, 5 DIC - "La terza guerra mondiale": cosi' il re di Giordania Abdullah, nel corso dell'incontro alla Casa Bianca col presidente Usa Barack Obama, ha definito la lotta contro i jihadisti dell'Isis.
Obama ha annunciato che il sostegno Usa al Paese mediorientale da parte degli Usa
aumenterà a un miliardo di dollari l'anno, contro gli attuali 660 milioni.

UNATANTUM ha detto...

Appunto. Per taluni, leciti obiettivi...

Syrian TV: Israeli jets strike targets near
Damascus and Lebanese border

TV Siriana: attacco di aerei Israeliani a bersagli vicino Damasco ed il confine Libanese

Poi modificato come segue...

Mid-East sources: Israel’s air strikes hit Russian
top-line air defense missiles sent to Syria &
Hizballah

Fonti Mediorientali: L'attacco aereo d'Israele ha
colpito un sistema missilistico d'elite Russo
inviato alla Siria ed a Hezbollah

( in inglese - debka.com ).

- facebook.com/GeoPoliticalCenter

In attesa di eventuali sviluppi.

Azioni, reazioni e possibili Scenari...

Syria claims downing Israeli drone from is air raid

La Siria afferma di aver abbattuto un drone Israeliano partecipante al raid aereo

Syrian military sources claimed Sunday night that their air defense units had been able to down an Israel drone that had take part in the Israel air strikes on two sites.
They said the drone had been shot down outside the southern Syrian town of Deraa near the Israel and Jordanian borders.

Fonti militari Siriane affermano che nella notte di Domenica le loro unità di difesa aerea sono state in grado di abbattere un drone Israeliano che ha preso parte all'attacco aereo d'Israele su due siti.
Ed aggiungono che il drone è stato abbattuto al di fuori di Deraa città nella Siria meridionale vicino ai confini Israeliano e Giordano.

Link: debka.com

- Strike in Siria di Israele colpisce in territorio siriano

UNATANTUM ha detto...

E la seguente notizia potrebbe rivelarsi pesantuccia...da/per certi Punti di vista...

Impianto atomico segreto in Siria


Spiegel, regime starebbe costruendo una
struttura sotterranea

09 gennaio 2015 19:13

(ANSA) - BERLINO, 9 GEN - Il regime siriano starebbe costruendo un impianto nucleare sotterraneo e segreto adatto alla produzione dinarmi atomiche. Lo sostiene il settimanale tedesco der Spiegel. L'impianto si troverebbe vicino a Kusair, in una zona di montagna inaccessibile. Spiegel cita documenti, registrazioni satellitari e intercettazioni rivelate da fonti vicine ai servizi.
Per osservatori occidentali potrebbe trattarsi del progetto dal nome in codice "Zamzam'. Vi parteciperebbero esperti di Iran e Corea del Nord.

In particolare, se taluni, in un finanche relativamente prossimo futuro..."Come da Copione" e "Come da (alcune almeno) Profezie...la ritenessero una minaccia diretta ed anche...ma non necessariamente...più o meno imminente.

Beh! In tal "caso" si aprirebbero le porte ad eventi mediorientali (tanto per "iniziare") Assai Interessanti...ma anche "Assai nefasti in verità" (ma penso che esistano soggetti che siano essi entità nazionali, o singoli, più tutto ciò che agli stessi può stare all'interno, o attorno che troverebbe giovamento da una tale situazione), ovviamente.

UNATANTUM ha detto...

Possibili scenari..."Come da copione" e Come (da talune almeno) Profezie"...

- La teoria della “Limited Nuclear War” nella geopolitica odierna

UNATANTUM ha detto...

"I Reali obiettivi"...Assai più che sufficienti ad altri, per "Preventive risposte"...

- L’Iran rinuncia all’Atomica. L’Iran avrà l’Atomica

UNATANTUM ha detto...

Ed ancora il 2013 (tra "gli altri" - anni - in verità e per i finanche non troppo attenti osservatori) che ritorna, in questo evento come l'anno della Grande svolta...

Tutte le tappe del programma nucleare
iraniano


Dal sostegno iniziale degli USA alla 'maratona
negoziale'

03 aprile 2015 00:36

Una controversia che dura da quasi 60 anni. Quella sul nucleare iraniano - che potrebbe chiudersi il 30 giugno prossimo con un accordo definitivo - si propone come la più lunga maratona negoziale della storia contemporanea, seconda solo al processo di pace in Medio Oriente. Ecco le tappe principali.

Continua su: ansa.it

Ma...per taluni e soprattutto "Col senno del poi", dato da un punto di vista stanziato in Futuri tempi...Chissà se la "Grande svolta" nell'oggi vista in questo particolare evento, dai posteri sarà vista nella loro Realtà come un "Grande male"...o "meglio", uno dei "Grandi mali", anche nel divenire dei futuri fatti, ed in riferimento a quello specifico anno...e/o anche solo come ben determinato punto iniziale degli stessi...siano essi "Mali", o Anni?

UNATANTUM ha detto...

Poco dopo, il tuonar...secondo me Assai bene pre-informato...israeliano, su Possibili aperti scenari.

Iran: Israele minaccia opzione militare


"Se non avessimo alternativa. Iran non può avere
arma nucleare"

02 aprile 2015 15:35

(ANSA) - TEL AVIV, 2 APR - Tutte le opzioni, compresa quella militare, restano sul tavolo di fronte alla minaccia di un Iran nucleare. Lo ha ribadito il ministro israeliano dell'Intelligence, Yuval Steinitz. Israele deve affrontare ogni rischio facendo ricorso alla diplomazia e all'intelligence, ma - ha detto - "se non abbiamo altra scelta...l'opzione militare e' sul tavolo". Steinitz ha poi ricordato che il premier Benyamin Netanyahu "ha detto chiaramente che non consentirà che l'Iran diventi una forza nucleare".

Dagli incontri "orfani" (Losanna nella realtà si affaccia sul Lago Lemano che però è anche conosciuto come Lago di Ginevra)...ma non troppo, anzi, solo un pochino...del lago Lemano, giunse una "Luce della speranza"...seppur vincolata ai posteri, ed in essi, a più variabili...

Nucleare Iran, trovata intesa su
parametri chiave. "L'accordo si
chiude entro il 30 giugno"


Dichiarazione congiunta del capo della diplomazia
Ue Federica Mogherini e del ministro degli Esteri
iraniano Javad Zarif: "Passo decisivo per soluzioni
che garantiscano la natura pacifica del nucleare
iraniano. Via le sanzioni se l'Iran rispetterà
l'accordo". Obama: "Intesa storica, preverrà la bomba atomica"

Continua su: repubblica.it

- Programma atomico Iraniano: il testo dell’accordo di Losanna

Sinceramente Eh! Letto il testo dell'accordo, una volta ratificato...se Israele o chi per lui (o in compagnia), dovesse comunque attaccare le infrastrutture iraniane, diciamo che...capirei il/i perché dell'appellar "fatti", nel ciclico tempo del punto di vista...dato finanche, da profetiche memorie.


"Per una completezza di visione"...è altresì Interessante, a mio parere, anche la consultazione della C.I Q.47.

UNATANTUM ha detto...

Poco dopo, il tuonar...secondo me Assai bene pre-informato...israeliano, su Possibili aperti scenari.

Iran: Israele minaccia opzione militare


"Se non avessimo alternativa. Iran non può avere
arma nucleare"

02 aprile 2015 15:35

(ANSA) - TEL AVIV, 2 APR - Tutte le opzioni, compresa quella militare, restano sul tavolo di fronte alla minaccia di un Iran nucleare. Lo ha ribadito il ministro israeliano dell'Intelligence, Yuval Steinitz. Israele deve affrontare ogni rischio facendo ricorso alla diplomazia e all'intelligence, ma - ha detto - "se non abbiamo altra scelta...l'opzione militare e' sul tavolo". Steinitz ha poi ricordato che il premier Benyamin Netanyahu "ha detto chiaramente che non consentirà che l'Iran diventi una forza nucleare".

Dagli incontri "orfani" (Losanna nella realtà si affaccia sul Lago Lemano che però è anche conosciuto come Lago di Ginevra)...ma non troppo, anzi, solo un pochino...del lago Lemano, giunse una "Luce della speranza"...seppur vincolata ai posteri, ed in essi, a più variabili...

Nucleare Iran, trovata intesa su
parametri chiave. "L'accordo si
chiude entro il 30 giugno"


Dichiarazione congiunta del capo della diplomazia
Ue Federica Mogherini e del ministro degli Esteri
iraniano Javad Zarif: "Passo decisivo per soluzioni
che garantiscano la natura pacifica del nucleare
iraniano. Via le sanzioni se l'Iran rispetterà
l'accordo". Obama: "Intesa storica, preverrà la bomba atomica"

Continua su: repubblica.it

- Programma atomico Iraniano: il testo dell’accordo di Losanna

Sinceramente Eh! Letto il testo dell'accordo, una volta ratificato...se Israele o chi per lui (o in compagnia), dovesse comunque attaccare le infrastrutture iraniane, diciamo che...capirei il/i perché dell'appellar "fatti", nel ciclico tempo del punto di vista...dato finanche, da profetiche memorie.


"Per una completezza di visione"...è altresì Interessante, a mio parere, anche la consultazione della C.I Q.47.

UNATANTUM ha detto...

(")Col senno del poi...nel talvolta ripetersi della Storia, ed in essa, di suoi finanche storici eventi...alla Luce dei Giusti tempi(?") (sia riguardo il punto interrogativo che per le virgolette, vedete voi se...in parte o in toto, apporli...oppure no)

- Obama Clinton e gli “Storici Accordi”
sul nucleare di Iran (2015) e Corea del
Nord (1994)

UNATANTUM ha detto...

Punti di vista...

- L’analisi delle reazioni regionali all’accordo sul programma atomico iraniano

Anche se riguardo a quanto detto da Hassan Nasrallah (colui che è a capo di Hezbollah), sia si breve ed arguto, da quanto ci informa Debka, risulta Assai più sibillino di quanto evidenziato nell'articolo...

Nasrallah: Nuclear deal rules out specter of regional war

Nasrallah: L'accordo sul Nucleare esclude/elimina/preclude
lo spettro di una guerra regionale

Hizballah leader Hassan Nasrallah said in an interview Monday that the nuclear accord reached by the six powers and Iran eight days ago in Lausanne clears the way for a settlement to allay fears that Iran could build an atomic bomb, with economic sanctions on Tehran to be lifted in return. “The agreement, God willing, rules out the specter of regional war and world war,” he said. But then, speaking on Syria’s al-Ikhbaria TV, Nasrallah hinted that another war between Israel and HIzballah was in the cards and warned there will be significant loss of lives.
There were no longer any agreed rules of engagement, he said in reference to the Hizballah rocket ambush on an Israel command vehicle on Jan. 28, as demonstrating the new situation along the borders with Israel.
Saudi Arabia will suffer a major defeat that will have an impact on it domestic situation and the entire region, said the Hizballah leader. “Saudi aggression has miserably failed to change the situation on the ground in Yemen.


Link: debka.com

In quelle lande...e non solo lì, il Fuoco cova...Comunque.