Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLVI

Prosegue dalla parte CCXLV . "Noi siamo Uno... TUTTO è UNO". Siamo polvere di stelle, ma di altre galassie: gli astrofisic...

giovedì 2 agosto 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/52

Prosegue dalla parte 51.


Siria, le falsità dei media
Occidentali stanno
provocando la Terza Guerra
Mondiale


1 agosto 2012 | Autore Corrado Belli

Quello che da mesi se non da anni viene detto dai Blog di informazione alternativa si concretizza…



i Media occidentali fanno parte integrale dei vari gruppi che si vogliono spartire il pianeta Terra trasformandola in Feudi dove possono regnare a loro piacere e diletto, naturalmente annullando sistematicamente ogni briciolo di democrazia e diritto che ci appartiene.

Basta vedere il danno che hanno arrecato a diverse comunità/popoli che ancora oggi pagano a caro prezzo la fiducia che avevano regalato agli stati Occidentali, grazie alla disinformazione dei mass media questi popoli sono stati catapultati nel Medioevo se non direttamente nelle caverne.

Continua su: stampalibera.com


Nuove Scintille al confine giordano...

Siria: esercito spara a
soldati giordani che
scortano rifugiati, feriti


ultimo aggiornamento: 02 agosto, ore 08:34

Damasco, 2 ago. - (Adnkronos/Aki) - Un soldato giordano e due rifugiati siriani sono rimasti uccisi questa mattina in scontri scoppiati dopo che i militari siriani hanno sparato contro una pattuglia dell'esercito giordano che stava aspettando di prendere in consegna alcune persone che stavano fuggendo dal conflitto in corso in Siria. Lo riferiscono fonti mediche e della sicurezza. Gli scontri, durati una ventina di minuti al confine tra Siria e Giordania, e' il terzo di questo tipo in meno di una settimana e segue la decisione di Amman di ricevere 400 rifugiati siriani, come soiega una fonte della sicurezza giordana.

Anche se, sono ancora più che convinto, che la "Giusta Scintilla"..."abbia Origine", in/con altre Tensioni..."c'è sempre la possibilità" (""="seppur remota...ovviamente" - scherzo), che io possa incorrere in errori.

Punti di Vista...

Siria è solo Assad?
Rischio contagio e al
Qaeda


Massacro continuo. Ma un contagio regionale della guerra civile siriana è lo scenario peggiore che può seguire la fine del regime. E non è una prospettiva remota.

Ennio Remondino
mercoledì 1 agosto 2012 10:36

Possibile, se non probabile, che il potere alawita, messo all'angolo, decida di vendicarsi trascinando nella caduta i suoi avversari. Quello che Alberto Negri de Il Sole 24 Ore - il solo inviato italiano presente e Damasco - chiama il vaso di Pandora nel cuore del Medio Oriente. Il leggendario contenitore di tutti i mali che si riversarono nel mondo non avrà neppure bisogno di armi distruzione di massa per la catastrofe. Bastano le rivalità storiche e contemporanee che oppongono gli sciiti iraniani ai sunniti arabi, i curdi ai turchi, agli arabi sunniti alla setta alauita degli Assad.
Appartenenze confessionali e soprattutto tribali che si intrecciano a sovente prevalgono sulla spinta ribelle alla caduta del vecchio regime.

Continua su: globalist.it

Il Dichiarato Abbandono, del principale artefice dello sforzo alla pace, ormai non più "Orfano", del Lago Lemano...

Siria, l’inviato dell’Onu
Kofi Annan lascia: “Non
ho avuto giusto
sostegno”


Per la Casa Bianca le sue dimissioni sono il risultato della politica condotta da Russia e Cina e del rifiuto del presidente siriano Bashar al Assad di applicare il piano in sei punti. Mosca, però, esprime rammarico per le sue dimissioni: "Ci dispiace". Terzi: "Segnale negativo"

Continua su: ilfattoquotidiano.it

"Interessanti...Se Avvenuti, Fatti Natali"...

Siria: nel '65 4 neonati
furono "sacrificati" per
Bashar Assad


11:53 03 AGO 2012

(AGI) - Roma, 3 ago. - Ospedale di Damasco, 1965, settembre.
Quattro bambini lottano per vivere in un'incubatrice, l'unica a disposizione nella struttura. Ne arriva un altro, piu' "importante" degli altri. Per fargli posto, i quattro tirati fuori da li'. Moriranno in un paio d'ore. Il piccolo Bashar, figlio di Hafez al Assad, invece, e' l'unico ad aver riconosciuto il diritto alla vita. La storia - tutta da verificare - e' raccontata da Amal Hamano, scrittore siriano-americano, sul proprio blog www.ayyam.org e rimbalza sui social network della dissidenza siriana con il titolo: "Il grembo dell'assassino", rilanciato dall'Osservatorio italo siriano. "Nel 1965", e' il racconto fatto da un medico allo scrittore, "facevo tirocinio presso l'Ospedale Nazionale di Damasco. Un giorno di settembre, abbiamo ricevuto l'ordine di svuotare una stanza nel reparto pediatrico, perche' un bambino 'Vip' era stato trasferito dal reparto di maternita'. I miei superiori, il Dr. Suheil Baddoura e il Dr. Rashad al-Anbari, ci dissero di preparare la sala per questo paziente speciale". Il medico prosegue: "Il neonato che soffriva di insufficienza respiratoria arrivo' presso l'unica incubatrice dell'ospedale, l'unico ad esserne provvisto di tutta Damasco. Ai miei colleghi del reparto maternita' era stato ordinato di togliere i quattro neonati prematuri che erano gia' in incubatrice e di inserirvi all'interno questo nuovo arrivato. Il bambino piu' grande e piu' meritevole avrebbe occupato l'incubatrice da solo. Gli altri quattro morirono entro un paio d'ore". E a questo punto che entra in scena l'allora comandante in capo dell'aviazione siriana, un anno prima del golpe che avrebbe rovesciato il governo di Amin Hafiz, nel quale Hafez avrebbe assunto la carica di ministro della Difesa. "Avevamo capito che il padre del bambino era un anonimo, alto ufficiale". Poco dopo che il bambino fu trasferito, arrivo' in persona, il comandante delle forze aeree, Hafez al-Assad. In un primo momento la madre sarebbe venuta ad allattarlo per poi tornare al reparto maternita'. Poi si trasferi' anche lei per andare a letto con il suo bambino. Rimase in ospedale per quindici giorni. Dopo essere stato dimesso, il padre ha donato dieci tende di ossigeno al reparto maternita'. Su sua richiesta, la cartella clinica del neonato Bashar fu distrutta". (AGI) .

Link: agi.it

Interessante, sarebbe sapere se il bisogno di ricorrere all'incubatrice, sia dovuto a reali problemi del neonato, oppure, diciamo...da forzature del parto stesso?

Anche perché, la sua ufficiale data di nascita (11 settembre), "emana luce sinistra" e non di poca intensità...poi, vabbè, c'è sempre il "caso".

Mah!

E Secondo voi, se quanto sopra corrisponde alla realtà, s'intende, ci sta un..."Come da Copione"?

"Non Vincolanti, prese di posizione...con gioco delle parti"...

Assemblea Generale
contro
il Consiglio di Sicurezza


La Russia al contrattacco:
"Sostegno esplicito ai ribelli"

Scontro interno alle Nazioni Unite, l'Assemblea Generale approva una risoluzione che "deplora" il fallimento del Consiglio di Sicurezza, incapace di avviare un processo di "transizione politica'' nel Paese

Continua su: qn.quotidiano.net

"Notizie...d'Implementativi, Preparativi Iraniani"...

Iran prepares for 60
percent uranium
enrichment

L'Iran si sta preparando per l'arricchimento dell'uranio al 60 percento
( in inglese - debka.com ).

E di...sempre iraniani, Ulteriori Avvisi....

Siria: Ministro difesa Iran, da
armi a ribelli gravi
implicazioni


04 Agosto 2012 - 13:01

(ASCA-AFP) - Teheran, 4 ago - ''Armare i ribelli in Siria avra' gravi implicazioni nella regione''.
Questo il monito lanciato dal Ministro della difesa iraniano Ahmad Vahidi, secondo la televisione di stato.

''''La regione - ha aggiunto - fronteggera' una crisi ancora piu' grave se forze straniere entreranno in scena''.

''I perdenti di quella crisi saranno gli occidentali ed i paesi pro-sionisti. Il nemico cerca di creare un nuovo equilibrio di potere tra i sionisti ed altri paesi islamici nell'area, forzando la Siria ad uscire'' dal fronte della resistenza (anti Israele)'', ha concluso. sat/

"Dichiarazioni Ufficiali, di Avvenute Ripuliture Siriane e Rapimenti"...

Siria: generale di Assad,
"controlliamo tutta
Damasco"


17:50 04 AGO 2012

(AGI) Damasco - Malgrado oggi siano stati rapiti a Damasco 48 pellegrini sciiti iraniani da "terroristi", la dizione usata dal regime siriano per indicare i ribelli, "Abbiamo ripulito tutti i quartieri di Damasco, da Al-Midan a Mazzeh, da Al-Hajar Al-Aswad a Qadam... Fino a Tadamon", ha dichiarato l'alto ufficiale rifiutandosi di fornire le sue generalita' ai giornalisti che lo hanno accompagnato a Tadamon, ultima roccaforte dei ribelli .


A seguire la parte 53.

Nessun commento: