Post in evidenza

Il 2012, i Segreti dei Maya, il Governo Messicano...ed un Documentario/18

Prosegue da questo post . Una interessante domanda d'inizio Aprile...a cui è stata fornita una risposta, Seppur...ad esser noiosi, n...

mercoledì 6 febbraio 2013

"Per Sempre Giovani"

Inventato a Novosibirsk l’elisir della giovinezza

Elena Kovačič, Redazione Online 6.02.2013, 15:48


Foto: agelakis/flickr.com


Un vero elisir della giovinezza è stato studiato da ricercatori di Novosibirsk. Hanno creato un preparato unico che fa sì che il cervello umano produca cellule staminali le quali, a loro volta, sono capaci di rigenerare gli organi malati.
Questo mezzo miracoloso consente di rimanere giovane e sano a qualsiasi età.


La cura con l’aiuto delle cellule staminali è un trend di moda. Queste cellule sono efficaci nella lotta contro gli infarti, emorragie cerebrali e diversi traumi. I cosmetologi promettono di eliminare con l’impiego delle stesse gli inestetismi cutanei legati all’età, di restituire al viso la freschezza giovanile. Il problema è però che l’attuale metodica di impiego delle cellule staminali non è affatto sicura, ha spiegato a “La Voce della Russia” Andrej Artamonov, direttore generale della compagnia che ha creato il nuovo preparato:

Come si fa adesso? Dal midollo vengono prelevate cellule staminali che vengono poi riprodotte e reintrodotte nel flusso sanguigno. Sono già cellule riprodotte fuori dell’organismo. Non è noto dove avverrà la loro differenziazione, visto che possono arrivare sia nell’organo danneggiato che in quello assolutamente sano. Di conseguenza, nel cuore, ad esempio, può crescere una costola. Si tratta già, in sostanza, di cellule estranee all’organismo”.

A Novosibirsk questo problema è stato risolto.
Ricercatori hanno studiato il preparato denominato G5 che costringe il midollo umano a produrre nuove cellule staminali le quali poi trovano da sole l’organo malato e lo rigenerano.
Secondo Andrej Artamonov, il preparato G5 provvede al homing delle cellule riparatrici che non abbandano il proprio organismo. Questo preparato appartiene ad una nuova classe di farmaci della medicina rigenerativa che non hanno analoghi nel mondo, afferma Artamonov:

Tali preparati oggi non esistono. G5 fa sì che il modollo produca proprie cellule staminali che non lasciano l’organismo. Con gli anni le cellule staminali diventano sempre meno numerose nell’organismo. Di conseguenza, gli organi non si rigenerano e cominciamo ad invecchiare. Il nuovo approccio medico consiste nel fatto che si cerca di costringere l’organismo a rigenerare se stesso.

I metodi esistenti sono volti a curare i sintomi. Se nasce un dolore, viene somministrato un analgesico. Molto più difficile ma più corretto è, invece, rivolgersi alle riserve dell’organismo umano. Solo questo “può renderci tutti giovani e felici, può farci ricordare come eravano in infanzia”.

Il preparato studiato a Novosibirsk ha passato con successo i test preclinici. Tra poco inizieranno i test clinici. E fra un anno e mezzo il preparato G5 può apparire sul mercato.

Link articolo: italian.ruvr.ru

Brevissima Premessa...

Io non so, se il signore qui sopra citato, sia un eminente e serio scienziato, oppure, un ciarlatano in cerca di fama e profitto (in seguito, proverò a cercare notizie in merito)...ma, per ora mi fido, confidando unicamente nella fonte.

Brevissima Considerazione...

Se quanto scritto nell'articolo corrisponde alla Pura Verità e se, i test avranno esito positivo...sugli Esseri Umani.

Secondo il mio opinabilissimo parere...s'intende.

Altro che...Scoperta della Vita Intelligente, o meno, che essa sia, Extraterrestre.

Questa...sarebbe, la Vera...Notizia...Epocale.

E forse, non solo di un epoca, ma...di Sempre.

Brevissima Conclusione...Interrogativa...

Considerando..."in soldoni", che un tale...se realmente efficace...portentoso, quasi miracoloso, "ritrovato" (chissà, magari in passato, avevano già qualcosa di simile, seppur...o appunto...per "eletti"), venga posto sul mercato...quale sarebbe, secondo voi, la fine che farebbero le grandi industrie farmaceutiche...in pratica, Occidentali, ed i loro farmaci, proiettati a cronicizzare le malattie più che a curarle?

Ed ancora...Sempre, "in Soldoni".

Vista la quantità di denaro in gioco, tenendo in considerazione tutti gli intrecci economici collegati...e correlati...questa scoperta e la sua reale disponibilità per tutti, potrebbe essere percepita da tali élite e apparati collegati e/o controllati, come eccellente, più che motivato...casus belli?


Beh! Non è come quello Russo...ma...

"Scoperta la formula per ringiovanire, muscoli da
ventenni a 60 anni"


Lo studio della Harvard Medical School identifica per la prima volta un meccanismo dell'invecchiamento e lo rende reversibile. La sperimentazione sui topi da laboratorio

di VALERIA PINI

Continua su: repubblica.it


Accontentandosi...Solo, del Mostrar meno e senza soffrir, "vecchie pieghe"...

Scoperto il siero della giovinezza


Stanislav Kaljakin, Redazione Online 8.01.2014, 15:39

Gli scienziati russi hanno trovato il modo di rallentare il processo di invecchiamento. I ricercatori dell'Istituto di Chimica bio-organica dell'Accademia delle Scienze Russa hanno scoperto nelle ghiandole della vipera birmana, che si trova solo in Vietnam, alcune tossine con proprietà uniche. Queste tossine possono indebolire i muscoli e rallentare in modo significativo la comparsa delle rughe.

Continua su: italian.ruvr.ru


Provate Novità...per chi si accontenta di poco...

Sirt1720, ecco la proteina che
allunga la vita: risultati
straordinari dai test sui topi


Pubblicati su 'Cell reports' gli esiti dello studio condotto al National Institute of Health americano: gli animali nutriti dai 6 mesi in poi con un'integrazione quotidiana di questa molecola hanno avuto una vita media cresciuta dell'8% e un miglioramento generale delle funzioni metaboliche e atletiche

Continua su: repubblica.it


Progredendo per quella/tale via...a piccoli passi...

Vivere fino a 140 anni


L'elisir della longevità è in mano alla biologia di
frontiera. Che punta a ritoccare l'orologio delle
cellule per rallentarlo. Ma adesso è diventata una
sfida anche per i Big del web. Google ha appena
annunciato che investirà nella ricerca contro
l'invecchiamento

di ELENA DUSI



L'orologio sta ticchettando. All'interno delle nostre cellule, le fa invecchiare a ogni istante. Il meccanismo che fa avanzare le lancette è però sotto assedio, perché da una manciata di sentieri gli scienziati si stanno avvicinando per comprenderlo e disinnescarlo.

Sugli animali, in particolare i topi di laboratorio, l'obiettivo è stato raggiunto. Da anni i biologi riescono ad allungare la vita dei roditori fino al 50%. Applicare le stesse tecniche agli uomini è difficile, ma iniziative decisive per rallentare l'orologio delle cellule umane attraverso i farmaci o la dieta sono appena state lanciate, o stanno per partire.

In vendita oggi si trova una pillola che promette di allungare la vita, ma ha il difetto di non essere stata testata. In sperimentazione sugli uomini sarà presto una sostanza ben nota in medicina come la metformina. È pronto poi l'avvio di un trial clinico sui cani della rapamicina, sostanza isolata nel terreno dell'isola di Pasqua, che ha dimostrato effetti enormi sugli animali da laboratorio.

Continua su: repubblica.it


Continua...QUI.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Questa l'aggiungo io :grin: ;)

Il segreto della giovinezza
potrebbe nascondersi nel
sangue


Tre studi pubblicati negli Stati Uniti spiegano che
iniettando il sangue di giovani topolini in topi
adulti questi di fatto ringiovaniscono. Una pista
per trovare la cura per l'Alzheimer e le malattie del
cuore

Continua --> repubblica.it


(Speranzosi) Saluti.(di un futuro migliore....per Tutti ;) ) :)

EXTREME :)