Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

lunedì 10 dicembre 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/71

Prosegue dalla parte 70.


Il Possibile...Triste Ripetersi della Storia, anche nel breve periodo...

L’Esercito egiziano pronto ad intervenire. Il volo degli F/16 sul Cairo


Una copia di F16 volano a bassa quota sopra Il Cairo.
Nelle strade folle di manifestanti si scontrano, il palazzo presidenziale è sotto assedio, la polizia non riesce a contenere i manifestanti. Non siamo nel dicembre del 2012 ma nel febbraio del 2011.
Mubarak era ancora al potere e inaspettatamente sopra il cielo del Cairo due F16 passarono più volte facendo sentire la presenza dell’esercito. Era il protocollo, già studiato dai vertici militari egiziani, nel caso in cui proteste violente avessero scosso le fondamenta della nazione. Se la vista degli aerei militari non fosse bastata, dalle caserme sarebbero uscite le truppe, e così successe nel febbraio 2011.
Ieri domenica 9 dicembre 2012 due F16 dell’ aeronautica egiziana hanno sorvolato per una ventina di minuti il centro del Cairo a quota bassissima con il chiaro intento di essere notati dalla folla. In modo molto concreto la potenza dell’apparato militare egiziano è apparsa evidente ad ogni cittadino che abita nella capitale dell’Egitto.

Continua su: geopoliticalcenter.com


"Per taluni Voci...(che) per altri (sono) certezze, di regali proibiti"...

Concern that Assad may have passed some chemical weapons to Hizballah

Preoccupa che Assad può aver passato alcune armi chimiche ad Hezbollah
( in inglese - debka.com ).

"Piani Condizionati"...

Army's plans to support Syrian rebels


Piani dell'Esercito a supportare i ribelli Siriani

Cameron asks military chiefs to draw up plans for maritime or air support to rebels – but UK 'will act only if US does'
Cameron chiede ai capi militari di predisporre piani per un supporto aereo e marittimo ai ribelli - ma la Gran Bretagna 'agirà solo se lo faranno gli Stati Uniti'

Continua, in inglese, su: guardian.co.uk

"Avvertimenti Stranieri...ovvero, poi non dite che non ve l'avevamo detto...e/o, che voi non avevate capito, in particolare, per colpa della distanza"...

L'ambasciatore d'Israele negli USA ha avvertito
dell’ipotesi di guerra con la Siria


Redazione Online 11.12.2012, 10:53

Qualsiasi tentativo del Presidente della Siria Bashar al-Assad di consegnare agli Hezbollah armi chimiche o di altro tipo non convenzionale verrà considerata da Israele il superamento dei limiti con tutte le conseguenze che ne deriveranno, ha dichiarato l'ambasciatore d'Israele negli USA Michael Oren nell'intervista alla compagnia televisiva americana FOX. Secondo le sue parole, l'equipaggiamento dei guerriglieri con questi tipi di armi significherà una novità per il Medio Oriente che Israele non può permettere.

Precedentemente è stato comunicato che i servizi segreti israeliani hanno registrato attività sospette vicino agli obiettivi dell'armata siriana dove si trovano armi chimiche.

Link articolo: italian.ruvr.ru

Voci...sull'Allargar Orizzonti, in Bibblico Mare...

Sudan: opposizione, accordo segreto con Iran per base sul Mar Rosso


ultimo aggiornamento: 11 dicembre, ore 08:59

Anche ribelli del Jem sostengono che base navale di Teheran sara' costruita a Port Sudan

(Aki) - L'opposizione sudanese ha accusato il governo di Khatoum di aver siglato un accordo segreto con Teheran per la creazione di una base militare iraniana sul Mar Rosso. Lo riporta il quotidiano locale 'Hurriyat Sudan', di orientamento antigovernativo, che cita fonti anonime dell'opposizione secondo le quali e' stato raggiunto un accordo per la costruzione di una base iraniana sulla costa sudanese.

Nei giorni scorsi anche i ribelli del 'Justice and Equality Movement' (Jem) hanno affermato che il presidente Omar al-Bashir ha raggiunto un accordo "molto avanzato" con i Pasdaran iraniani per la creazione di una base navale a Port Sudan o in un'altra localita' sul Mar Rosso. L'accusa arriva dopo che, sabato scorso, due navi militari della Repubblica Islamica hanno attraccato a Port Sudan.

Colpendo il Cuore del nemico, ad indebolir volute posizioni, ed istillar...d(e)i più, Devastanti Reazioni...

Una nuova strategia per
i ribelli siriani: colpire la
regione alawita


Atti..."dettati da Possibili Debolezze...o più o meno...Pura Dis(o-Mal)-Informazione?

Siria: Nyt, Scud contro basi ribelli


Fonti, per evitare utilizzo caccia militari e aeroporti nel nord

14 dicembre, 07:50

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Il governo siriano "sta utilizzando da lunedi' scorso gli Scud contro basi militari nel nord del Paese cadute nelle mani dei ribelli": lo riferiscono fonti occidentali al New York Times. I missili, che Damasco nega di aver usato, "vengono lanciati da una base a nord della capitale, in particolare contro la base di Shaykh Sleiman" nel nord, conquistata dai gruppi jihadisti.
"Colpiscono cio' che non possono riconquistare, e per impedire l'uso di aerei e aeroporti", affermano le fonti. (ANSA).

Il giunger di Severi Moniti..."Come da Copione", da Medio Asiatiche Lande...

Iran, il capo dell’esercito: “I patriot ai confini siriani base
per la guerra mondiale”


Secondo il generale Firouzabadi "ognuna delle batterie anti-missile è un segno nero sulla mappa del mondo. Questo è molto pericoloso per l'Europa e per l'umanità". Lunedì incontro in Anatolia tra Ahmadinejad e il premier turco Erdogan

Continua su: ilfattoquotidiano.it

"Certi della Vittoria, seppur non priva di Difficoltà, di Assad...Senza Ombra di Dubbio"...

Siria: Hezbollah, i ribelli non vinceranno Leader


Nasrallah, situazione in Paese sempre piu' complicata

16 dicembre, 17:02

(ANSA) - BEIRUT, 16 DIC - I ribelli in Siria non vinceranno.

Lo ha detto oggi il leader di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah. ''La situazione in Siria sta diventando sempre piu' complicata (ma) chiunque ritiene che l'opposizione armata sia in grado di risolvere la situazione sul terreno si sbaglia di grosso'', ha detto Nasrallah, fedele alleato del presidente siriano, Assad. I ribelli siriani accusano il movimento sciita Hezbollah di inviare combattenti in Siria per aiutare Assad a porre fine alla rivolta.

Il Dongfeng-21D ed il drone Usa perduto.

"Posizionamenti, Ritiri, Rifornimenti...Ripensamenti...e Future, per Nulla Velate, Minacciose Promesse"...

US pulls war fleet from Syrian water. Ahmadinejad cancels
Turkey visit

Gli Stati Uniti ritirano la flotta da guerra dalle acque Siriane. Ahmadinejad cancella la visita in Turchia
( in inglese - debka.com ).

Parchin ormai una scatola vuota del programma nucleare iraniano

Jordanian Salafis fighting in Syria: After Damascus, we’ll take Tel
Aviv

I Salafiti Giordani che combattono in Siria: Dopo Damasco, prenderemo Tel Aviv

DEBKAfile December 16, 2012, 9:45 PM (GMT+02:00)

Abu Muhammad al-Tahawi, a Jordanian Salafi leader, said Sunday, Dec. 16, “After we finish seizing Damascus, we’ll take our struggle to the heart of Tel Aviv. Netanyahu, get ready for the Army of Muhammad! The bearers of explosives in Syria, Iraq, Afghanistan and Pakistan are on their way to you.” He was eulogizing a fellow Salafi who died in the battle for the Syrian town of Deraa, fighting in the ranks of an organization tied to al Qaeda.

È interessante...a posteriori, notare, come...a volte (per taluni, anche non poche), le diciamo..."sensazioni"...i pensieri su cose, persone, ed eventi, amino divenire realtà.

Ed i "sogni"...siano essi, più o meno vigili, alla prova del futuro, rivelarsi per quello che sono..."Gloria...Morte, o comunque...Oblio di/in uno sterile Limbo".



A seguire la parte 72.

Nessun commento: