Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

martedì 13 ottobre 2015

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/192

Prosegue dalla parte 191.


E nel mentre la operazioni militari in Siria, ed in Iraq continuano, tra concreti rischi di assai incendiarie scintille ben oltre tali confini...

Is, Iraq: "Colpito convoglio di al Baghdadi".
Siria, sfiorato incidente con la Nato


L'aviazione irachena colpisce un gruppo di alti dirigenti riuniti in un vertice dello Stato islamico: molte vittime, ma il leader jihadista non è rimasto coinvolto. L'esercito siriano ha riconquistato l'altopiano strategico di Idlib grazie ai raid russi. Per la seconda volta aerei turchi presi di mira da sistemi di puntamento radar di Damasco. Liberato padre Murad, rapito cinque mesi fa

Continua su: repubblica.it


Chiari intenti d'altri..."coinvolti essi stessi" (chi più e chi meno, ed a chi più e chi meno titolo...e nel tempo), negli stessi eventi, vengono alla Luce...

L'Iran testa nuovo missile a lungo raggio


Dopo l'accordo sul nucleare con gli Stati Uniti e le potenze internazionali, Teheran non rinuncia a sviluppare il suo sistema missilistico

Continua su: repubblica.it

Israele, migliaia soldati Iran in Siria

Premier alla Knesset, terrorismo vuole annichilirci

12 ottobre 2015 16:15

(ANSA) - TEL AVIV, 12 OTT - "In questo momento migliaia di soldati iraniani giungono nel territorio siriano" a sostegno di Bashar Assad: lo ha detto alla Knesset (parlamento) il premier Benyamin Netanyahu. Israele impedirà loro di minacciare il confine sul Golan e di inoltrare armi sofisticate agli Hezbollah. "Il terrorismo è figlio della volontà di annichilirci", ha aggiunto, sottolineando che esso non è frutto della "frustrazione palestinese".

Finanche con mosse...o meglio, Forniture (termine assai interessante direi, in particolare in chiave MdN...Oppure No?), fin dall'iniziar...secondo (di) Soltant'Una(-o) profetica(-che) interpretazione(-i)...del "Giusto tempo" dei "Grandi Mali", l'anno 2013. E poi, direi ovvie...necessarie, contromosse d'altra sponda...

Siria: dagli Usa massiccia fornitura di missili a ribelli


Il Nyt: 'Gia' dal 2013, ma ora il flusso sarebbe ripreso in maniera massiccia'

13 ottobre 2015 09:14

Gli Stati Uniti starebbero fornendo ai ribelli siriani anti-Assad numerosi missili anticarro, forniture massicce come mai accaduto finora. Lo riferisce il New York Times, citando alcuni capi dei gruppi che combattono il regime di Damasco.

La fornitura di missili sarebbe ripresa e si sarebbe intensificata rispetto al passato dopo l'inizio dei raid russi in Siria. Missili anticarro 'made in Usa' sono cominciati ad arrivare gia' nel 2013 - spiega il Nyt - attraverso un programma segreto portato avanti da Stati Uniti, Arabia Saudita e altri alleati, per aiutare alcuni gruppi anti-Assad controllati ed addestrati dalla Cia.

Ora il flusso sarebbe ripreso in maniera massiccia, con la tacita, approvazione degli Usa. I missili del tipo Tow, infatti, insieme a pick-up corazzati verrebbero consegnati sul campo non direttamente dagli americani ma da loro alleati.

Link: ansa.it

- Il sistema anti ATGM russo “curtain” in
Siria, i russi tentano di limitare i danni dei
missili TOW


E mentre...per mezzo del controllo russo sui cieli siriani, si ha notizia di "Sorprendenti velivoli" che li solcano, seppur di origine conosciuta...

- SIRIA, STRANO COMUNICATO DEL MINISTERO DELLA DIFESA RUSSO:
"INTERCETTIAMO VELIVOLI AMERICANI SORPRENDENTI"


Giungono notizie di ulteriori...scelti e finanche da assai lontane lande del nuovo mondo (seppur...in verità, non nuove ad escursioni belliche in tali territori)...ammassamenti militari a rimpinguare forze nel martoriato "teatro" siriano, ed "a colmare di pensieri, strategiche menti israeliane"...

Israel perturbed by the arrival of 3,000 Iranian troops in Syria with 2,000 Cubans

Israele perturbato dall'arrivo di 3.000 truppe Iraniane in Siria con 2.000 Cubani
( in inglese - debka.com ).

L'inizio di una...solo fondamentale per taluni (ma che potrebbe rappresentare, potenzialmente, anche l'inizio di un qualcosa di assai più devastante, quantomeno per altri)...battaglia, Incombe...

Siria, Ad Aleppo l'elite delle forze armate iraniane


Teheran ha inviato le truppe speciali "al Quds" dei Pasdaran, guidati dal generale Soleimani. Gli iraniani temono che la città possa cadere nelle mani o dei ribelli anti-Assad, sostenuti dagli Usa, o dai militanti dell'Is

Continua su: repubblica.it

- La battaglia di Aleppo una blitz krieg o una Stalingrado della guerra di Siria?

Negando...ufficialmente, invii militari dal nuovo mondo...

Cuba denies sending military forces to Syria

Cuba nega l'invio di forze militari alla Siria

October 18, 2015, 8:41 AM (IDT)

Havana Sunday denied sending military forces to fight in Syria. These reports were termed “irresponsible,” by official spokesmen. US media are still reporting nonetheless that the Cuban army chief Gen. Leopoldo Cintra Friaso was in Damascus to coordinate the integration of Cuban units after a trip to Tehran.
Domenica l'Avana ha negato l'invio di forze militari a combattere in Siria. Questi rapporti sono stati chiamati/citati come "irresponsabili", dal portavoce ufficiale. I media Statunitensi stanno riportando nientemeno che il comandante dell'esercito Cubano Generale Leopoldo Cintra Friaso è stato a Damasco per coordinare l'integrazione delle unità Cubane dopo un viaggio a Teheran.

Link: debka.com

Dove stia la verità...Prima o poi, si vedrà.

"Riesumando da Oriente, moderate...comunelle Siriane, partorite ad Occidente"...

Siria, Mosca per accordo con i moderati


Cremlino, le armi non bastano a chiudere il conflitto

19 ottobre 2015 11:34

(ANSA) - MOSCA, 19 OTT - Per mettere fine alla crisi siriana "i mezzi militari da soli" non bastano, ed è necessaria "una soluzione politica" che coinvolga "l'opposizione assennata". Lo ha dichiarato il capo dell'amministrazione del Cremlino, Serghiei Ivanov (a sinistra nella foto con Putin), ribadendo la versione russa secondo cui "l'idea di un'alleanza" contro l'Isis tra le truppe di Assad e "il cosiddetto" Esercito libero siriano "è venuta dal presidente francese Francois Hollande".

E previamente annunciate...ovvie, tribali, fallimentari, tentate comunelle libiche...

- Libia nessun accordo tra Tripoli e Tobruk
la diplomazia ha fallito


Ventilando propositi, di Occidentali...con avallo turco, "pensionamenti" Siriani e notturne visite a mostrar Chiari Segni...e Chiare parole d'intenti, tra fieri...sanguigni, Alleati. Ed il defilarsi di taluni, da belliche, aeree partecipazioni...d'altra sponda...

Siria: Assad da Putin, 'l'intervento della Russia ha frenato il terrorismo'


Mosca, 'Con noi Damasco è passata dalla difesa all'offensiva'

21 ottobre 2015 11:32

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato ieri a Mosca il leader siriano Bashar al Assad per discutere della situazione in Siria. Il presidente siriano, già tornato a Damasco, ha espresso gratitudine alla Russia per l'aiuto ricevuto: Se non fosse stato per la Russia di Putin, l'Isis e gli altri gruppi terroristici che operano in Siria avrebbero "occupato territori molto più vasti'. Il ministro della Difesa russo in risposta: 'L'esercito siriano col "sostegno aereo" russo "è passato dalla difesa all'offensiva e ha liberato una parte del proprio territorio che era sotto il controllo dei miliziani dello Stato islamico".

Trudeau a Obama, Canada ritirerà caccia da Iraq e Siria Come promesso in campagna elettorale, il premier canadese designato Justin Trudeau ha confermato in una telefonata con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama che intende mettere fine ai raid in Iraq e Siria contro l'Isis condotti dai caccia canadesi.

Accordo Usa-Russia sui cieli. 'Assad 6 mesi e poi via' - Una exit strategy di sei mesi per il presidente siriano Bashar al Assad. I media turchi rivelano un piano citando fonti riservate del governo di Ankara e tirano in ballo una mediazione della Nato. L'Alleanza Atlantica smentisce ma sottolinea il suo supporto agli sforzi internazionali per trovare una soluzione politica. Sul futuro del presidente siriano, dunque, è buio pesto, mentre Russia e Stati Uniti trovano un accordo "tecnico" per evitare incidenti aerei nei sempre più affollati cieli siriani.

Link: ansa.it

- Incontro Putin – Al Assad trascrizione delle dichiarazioni di benvenuto


A seguire la parte 193.

Nessun commento: