Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

giovedì 7 marzo 2013

PANDORA'S TIMES parte CCVII

Prosegue dalla parte CCVI.


La (per taluni dolosa) morte di un Eroe (per taluni dittatore) del suo popolo...

Morto il presidente Venezuelano Hugo Chávez


Il presidente del venezuela Hugo Rafael Chávez Frías è deceduto poche ore fa nella sua residenza a Caracas. La malattia di Chávez aveva profondamente minato l’intergrità fisica del presidente venezuelano già da oltre un anno, omento nel quale Hugo Chávez ha scelto di non sottoporsi a pesantissimi cicli di chemioterapia che lo avrebbero reso inabile a correre per le elezioni presidenziali che si sono svolte due mesi fa nel paese sud americano. La scelta di un ultimo anno da leone lo ha portato alla rielezione ma lo ha condannato a morte certa. L’ultimo tentativo di chirurgia palliativa al quale si era sottoposto a Cuba ha trovato il fisico di Chávez molto provato e una sovrainfezione polmonare lo ha quasi ucciso. L’insufficienza multiorgano derivata dall’infezione ha minato ancor più la precaria salute di Chávez e ha abbreviato il tempo a lui concesso dal destino.

Continua su: geopoliticalcenter.com


Estremo Oriente.

COREA DEL NORD

Riflettendo, su Reali...e/o mediatici, preparativi...

La Corea del Nord si prepara per la guerra


La Corea del Nord è con le spalle al muro: la politica economica della dirigenza comunista, la dottrina del “Songun” (prima di tutto l’esercito), la cronica carenza di fonti energetiche e alimentari ha messo in concreto pericolo la sopravvivenza del regime, nella forma dinastica che lo caratterizza della metà del secolo scorso. In questa situazione di povertà, fame e assenza di libertà l’unico apparato ancora in grado di funzionare è l’esercito.

Continua su: geopoliticalcenter.com

E Sempre dalla medesima fonte, l'aggiornamento e l'approfondimento.

Chiare, Decise, preoccupanti Prese di Posizione...

La Corea del Nord annulla l’armistizio
con il sud. Interrotta la linea rossa tra
le due Coree


La Corea del Nord ha annullato unilateralmente l’armistizio con il Sud e contestualmente interrotto la linea di comunicazione diretta tra le due nazioni.
Ne da notizia l’agenzia nord coreana KCNA citando le dichiarazioni del generale Kang Pyo Yong, il quale ha annunciato non solo il ritiro della Corea del Nord dall’armistizio e l’interruzione delle comunicazioni con il sud, ma ha anche comunicato che testate nucleari sono state montate sui missili a lungo raggio in possesso della Corea del Nord e che lo stato comunista è pronto ad un attacco preventivo contro il quartier generale dei nemici.
La situazione in Corea si fa seria, e i nostri analisti invitano a non sottostimare le minacce di Pyongyang, minacce che in questa occasione non vengono da anonimi annunciatori della televisione di stato ma da alti gradi dell’esercito, mentre tutta la nazione è impegnata in una mobilitazione totale.

Link: geopoliticalcenter.com

Disquisendo, sul potenziale missilistico nordcoreano...

- Il potenziale missilistico della Corea
del Nord


Anche se continuo a pensare che l'eventuale accensione, di una possibile...Terza Guerra Mondiale, se avverrà, sarà in Medioriente...come ho già scritto in passato, confortato anche da successive notizie...in parte almeno, a conferma del mio (ma non solo) sentore, le questioni coreana e diciamo, siro-iraniana, sono collegate/correlate...e da tempo ormai...a filo doppio, sia per interessi energetico-economici, che di supporto tecnologico.

Ed il scoperchiar la pentola...o il vaso, sia esso famoso, o meno...dell'una, con pericolosa probabilità, rischierebbe di scoperchiar anche l'altra.

Per Cause...e/ma soprattutto, Colpe...incrociate, nel tempo.


Scrivendo in merito...Strategicamente, di Geopolitica...

L’importanza strategica della Corea del
Nord


La Corea del Nord, un piccolo stato nell’Asia sud orientale, senza risorse naturali di particolare importanza, con risorse alimentari appena sufficienti alla sussistenza della popolazione, la quale popolazione ha tra le più basse aspettative di vita della regione, dove la denutrizione affligge ancora una larga fetta dei nord coreani che non sono legati alle forze armate.
Perché la Corea del nord, nonostante ciò, ha giocato dalla fine della seconda guerra mondiale un ruolo cruciale negli equilibri di tutta la regione?
Perché uno stato con così poche risorse è riuscito a dotarsi di armi atomiche, forze sottomarine, migliaia di missili balistici e riesce ad inviare in orbita satelliti artificiali, seppur rudimentali?
Perché un gigante asiatico come la Cina si piega frequentemente al volere della leadership dinastica di Pyongyang?

Continua su: geopoliticalcenter.com

In attesa di un Possibile e Folle Atto...e delle sue...Nefaste, Conseguenze...

Tempi e modi delle possibili
provocazioni nord coreane


La Corea del Nord ha alzato i toni della propaganda e messo in allerta gran parte del proprio potenziale bellico, ma come e quando potrà mettere in atto concrete provocazioni militari?

Continua su: geopoliticalcenter.com

Tagliando la Linea Rossa, ad un solo passo, dal quinto passo...nel sogno, degli..."Agenti del Caos"...

Iniziate esercitazioni militari
Usa-Seul.
La Corea del Nord minaccia la
guerra


Le operazioni di Key Resolve hanno preso il via in Corea del Sud dopo giorni di escalation verbale da parte di Pyongyang. Che ha annunciato di considerare nullo l'armistizio del 1953 e come primo atto ha tagliato la 'linea rossa' telefonica con il Sud

Continua su: repubblica.it

- Corea del Nord: "È tempo per la battaglia finale"

Corea del nord: rischio escalation in tutta l'Asia

Pyongyang provoca ma gli Usa non tollereranno ulteriori operazioni minacciose lungo il 38esimo parallelo. L'incognita nucleare

11-03-2013 15:43

Continua su: news.panorama.it

Nel mentre, Molto più a Nord-ovest...

- E intanto nell’Artico


A seguire la parte CCVIII.

Nessun commento: