Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLIV

Prosegue dalla parte CCXLIII . Astronomia, Geografia, Società...e più o meno adeguati Spazi e misure. Più che leciti quesiti, Geo-astro...

lunedì 22 dicembre 2014

OH!...SE IO FOSSI UN POETA...parte VII



Prosegue dalla parte VI.


Ognuno di noi dentro di se racchiude almeno un segreto, ed un sogno.
Ciò che ci rende differenti non sta nella grandezza dell'uno o dell'altro, ma nella tenacia posseduta...ed impiegata, a far si che il segreto...pur grande e recòndito (nascosto-celato-profondo) che esso sia, venga vinto e superato...ed il sogno...finanche il più Grande dei sogni, sia celermente e completamente realizzato.

Paolo (23/05/1995)


sabato 13 dicembre 2014

Natale 2014, ed il veder nel suo nome...ma anche no, di altri incantevoli luoghi

Il Natale è multietnico: il giro del
mondo in 10 piatti tradizionali



Se siete appassionati di cucina tedesca, o
semplicemente curiosi non potete esimervi dal
provare i Lebucken. Dei biscotti tipici, composti
da pasta di mandorle e ricoperti di glassa al
cioccolato


In Italia il Natale è una tradizione ben radicata, con ritualità oramai difficili da cambiare. Eppure questa festa è celebrata in tutto il mondo, anche con modalità del tutto diverse da quelle a cui siamo abituati. Lontani dalle luminarie delle strade di New York e dai mercatini di Natale del Nord Europa, il pranzo del 25 dicembre accomuna tutti, nonostante le differenze culinarie. Dalla Txistorra basca alla torta tipica delle Filippine, un viaggio attorno al mondo in 10 piatti tipici delle festività natalizie

(a cura di Lara De Luna)

Link fotogallery (11): repubblica.it

venerdì 12 dicembre 2014

NOSTRADAMUS - "Le Sestine, Nuove idee, Nuove datazioni/28"

Continua da questo post.


Tornando alle quartine ho trovato Interessante anche la seguente...

C.I Q.25

Perdu trouué caché de si long siecle,
Sera pasteur demy Dieu honnore:
Ains que la Lune acheue son grand siecle,
Par autres vents sera deshonnoré.

Perduto (e) ri-trovato segreto-nascosto da così lungo secolo,
Sarà (da) pastore a metà/mezzo/di compagnia (di) Dio onorato:
Così che la Luna compia suo grande secolo,
Per altri venti sarà disonorato.

Questa quartina per molti si presta ad essere interpretata rivolgendosi ad un punto di vista astrale, in particolare a riguardo della citata Luna, ma se invece il riferimento lunare fosse Assai più terreno?


giovedì 11 dicembre 2014

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/172

Prosegue dalla parte 171.


Pubbliche promesse e diretti ringraziamenti...

Hamas, libereremo detenuti in Israele


Grande sfilata del braccio armato di Hamas,
'grazie a Iran'

14 dicembre 2014 15:31

(ANSA) - GAZA, 14 DIC - L'impegno solenne di Hamas di ''liberare migliaia di prigionieri reclusi in Israele, nonché la moschea al-Aqsa di Gerusalemme'' è stato annunciato da un esponente di Hamas al termine di una grande sfilata organizzata nelle vie di Gaza dalla sua ala militare, Brigate Ezzedin al-Qassam, alla presenza di 20 mila persone. Nei comizi gli oratori hanno avuto parole particolari di ringraziamento all'Iran per il suo contributo ''alla resistenza armata''.

sabato 6 dicembre 2014

NOSTRADAMUS - "Le Sestine, Nuove idee, Nuove datazioni/27"

Continua da questo post.


E della seguente sestina, dal mio punto di vista sicuramente nel messaggio legata e non poco alla S.19 (ed anche alla S.30 che rappresenta Assai bene "il/un suo possibile seguito"), che cosa dire/pensare...anche, se non soprattutto..."alla Luce dei Tempi"?

S.45

De coup de fer tout le monde estonné,
Pa Crocodil estrangement donné,
A vn bien grand, parent de la sangsuë,
Et peu apres sera vn autre coup
De guet à pens, commis contre le loup,
Et de tels faits on ne verra l'issuë.

Da-l colpo/male di ferro tutto il mondo sorpreso/stupefatto,
Per(Che) Coccodrillo stranamente(straordinariamente) darà/sortirà,
A un ben grande, parente della sanguisuga,
E poco dopo sarà un altro colpo/male,
Da agguato/tranello, commesso contro il lupo,
E da tali fatti non si vedrà l'uscita.

Beh! Una cosa a mio parere e certa. "Alla Luce degli anche nostri Tempi", talvolta (come d'altronde ho già scritto), più che delle profezie, mi pare di leggere degli articoli che trattano news geopolitiche, ed eventuali...finanche prossimi scenari.


Un salto nell'attuale...prossimo futuro.

Le invenzioni migliori del 2014, la
lista del Time



1. Hendo Hoverboard

Hendo Hoverboard, lo skateboard volante che si
ispira a Ritorno al futuro in grado di sollevarsi dal
terreno di qualche centimetro. Realizzato da
Hendo Jill e Greg Henderson, che con i 450mila
dollari raccolti su Kickstarter intendono utilizzare
questa tecnologia per proteggere le opere d'arte
e stabilizzare gli edifici durante i terremoti

Come riportato dall'Huffingtonpost, il Time ha stilato la classifica delle 25 migliori invenzioni dell'anno. Nel 2014 hanno visto la luce creazioni come lo skateboard 'volante', meglio noto come Hoverboard, i computer da polso o le semplici aste per scattare i selfie. Tanti anche i progetti nati per migliorare la vita delle persone, come i reattori a fusione nucleare per creare energia alternativa o i tablet in grado di interpretare il linguaggio dei segni e tradurlo in parole.

(a cura di Eleonora Giovinazzo)

Link fotogallery (26): repubblica.it

lunedì 1 dicembre 2014

PANDORA'S TIMES parte CCXXVIII

Prosegue dalla parte CCXXVII.


Curiose e Assai vitali, ricerche.

"Cose dell'altro mondo"...

Pentagono iberna i soldati Usa per
salvargli la vita


Terapia sperimentale manterrebbe in vita i feriti
prima dei soccorsi

28 novembre 2014 18:08

I soldati americani feriti sul campo di battaglia potranno essere salvati attraverso una particolare "ibernazione" capace di mantenerli in vita in attesa dell'arrivo dei soccorsi. La notizia della nuova terapia farmacologica alla quale stanno lavorando ricercatori americani, sostenuti da circa 550mila dollari finanziati dal Pentagono, ha riscontrato ottimismo trovando ampio spazio sulle pagine del Mirror e di altri media britannici.
"Durante le guerre in Iraq e Afghanistan oltre l'87% dei soldati sono deceduti nei primi 30 minuti dopo il ferimento, prima che riuscissero a raggiungere l'ospedale più vicino" sostiene Geoffrey Dobson, ricercatore presso la Division of Tropical Health and Medicine della James Cook University nel Queensland, ideatore del farmaco.
"Almeno un quarto di questi uomini - spiega Dobson - aveva riportato ferite curabili e sarebbe riuscito a scongiurare la morte se fosse arrivato in tempo in ospedale. Il tempo, in quel caso è stato assassino". Il farmaco sperimentale pensato da Dobson punta a fornire sufficiente pressione sanguigna agli organi vitali al fine di mantenere il soggetto in vita durante alcuni minuti successivi al ferimento, nonostante il soldato abbia subito un'ingente perdita di sangue o un trauma cranico. Il soggetto ferito potrà così, anche per pochi minuti, scongiurare una morte, altrimenti certa, in attesa di essere adeguatamente soccorso e curato. "La medicina, con alte capacità coagulanti - continua il ricercatore della James Cook University - può essere iniettata direttamente nel sangue, riducendo anche l'infiammazione". Una serie di colloqui già iniziati potrebbero portare già entro un anno all'approvazione del farmaco da parte della "Food and Drug Administration" (FDA). L'utilizzo del portentoso farmaco, qualora la sperimentazione continuasse a confermare gli efficaci risultati finora ottenuti, potrebbe essere esteso dai campi di battaglia agli ambiti domestici e alla vita di tutti i giorni, riducendo le conseguenze di incidenti, anche gravi, e contribuendo a salvare molte vite.

Link: ansa.it