Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

venerdì 29 marzo 2013

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte XL

Prosegue dalla parte XXXIX.


Temendo "l'Inevitabile" Fine...

Perchè il cosmo ci fa paura?


Alyona Rakitina, Redazione Online 27.03.2013, 00:44


© Foto: NASA/JPL-Caltech, NASA


Perché la gente ha paura di asteroidi, comete
interstellari che attraversano l'universo in
perpetuo viaggio solitario? Cosa c'è di così
spaventoso? Una velata minaccia, a cui non
resistiamo, o pensieri personali sulla brevità
della vita, un ricordo sull’impotenza di fronte
alla morte...La psicologa Irina Lukjanova ha
aiutato La Voce della Russia a capire le cause
dell’isteria di massa su meteoriti e asteroidi.


Continua su: Italian.ruvr.ru

mercoledì 27 marzo 2013

PANDORA'S TIMES parte CCIX

Prosegue dalla parte CCVIII.


Tecnologia e ("spicchi" di un) Futuro (gia Visto).

"Un Più che Possibile Futuro...come, da Sognante Promessa"...

Uno smartphone-medico come Star
Trek
il sogno di mr. Blackberry




Il co-fondatore dell'azienda un tempo nota come Research in Motion sogna di creare un Tricorder, dispositivo medico come quello dello storico telefilm di fantascienza: basta puntarlo sul paziente per avere diagnosi complete. E dice:
"Oggi sarebbe possibile grazie alla risoluzione dei sensori quantici". Ecco alcuni "Tricorder" apparsi nella serie tv.

Link con fotogallery (9): repubblica.it

..."ad un bambino, davanti alla Tv".

sabato 23 marzo 2013

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/30

Prosegue da questo post.


Geopolitica-economica.

Ovvero...anche. "Come indirizzare il/i Popolo/i, facendogli patire la Fame"...

GLI SCONTRI PER IL CIBO
POTREBBERO DIVENTARE LA NUOVA
NORMALITA'


DI NAFEEZ MOSADDEQ AHMED
The Guardian


Il collegamento tra crescente disuguaglianza, debito, cambiamenti climatici, dipendenza da combustibili fossili e crisi alimentare globale è innegabile.

Appena dopo due anni da quando il dittatore dell'Egitto Presidente Hosni Mubarak si è dimesso, poco è cambiato. La famigerata Piazza Tahir al Cairo è rimasta un continuo sito di scontri fra manifestanti e forze di sicurezza, nonostante un presidente eletto recentemente. E' la stessa storia in Tunisia e Libia dove le proteste e le sommosse sono perdurate sotto gli apparentemente democratici governi attuali.

Il problema è che i cambiamenti politici portati avanti dalla primavera araba erano largamente superficiali.
Grattando sotto la superficie, si trova la stessa combinazione mortale di crisi ambientali, energetiche ed economiche.

Sappiamo ora che i fatti scatenanti della primavera araba furono gli aumenti senza precedenti del prezzo del cibo. Il primo segnale che le cose si stavano disfacendo colpì nel 2008, quando una carenza globale di riso coincise con aumenti drammatici dei prezzi di prodotti di base, scatenando rivolte per il cibo in Medio Oriente, Nordafrica e Sudasia. Un mese prima della caduta dei regimi egiziano e tunisino, la FAO riportava aumenti dei prezzi da record per latticini, carne, zucchero e cereali.

Continua su: comedonchisciotte.org

I SEGRETI DELLA GRANDE PIRAMIDE/2

Prosegue da questo post.


Sempre "Grazie" (a seconda dei punti di vista...ovviamente) al mio girovagare nel web, mi sono imbattuto nel seguenti documentari in lingua francese, di cui il primo (in cinque parti, di cui pongo in chiara evidenza le prime due e linko alla ricerca di youtube le restanti) riguardo il "Fantomatico Progetto Isis", di sovietica memoria (Scoperta Tecnologia Extraterrestre Sotto le Piramidi)...

mercoledì 20 marzo 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/79

Prosegue dalla parte 78.


Mostruose...Immonde, Armi di Distruzione di Massa, in Uso, "oltre la Linea Rossa"...nel Tempo, d'Inedite Visite Mediorientali...

Armi chimiche in Siria : cresce
la paura alla vigilia dell’arrivo di
Obama


L’agenzia di stampa nazionale siriana SANA riferisce che i ribelli siriani avrebbero impiegato armi chimiche in un attacco presso la città di Aleppo. Il gas asfissiante, forse a base di cloro, avrebbe ucciso 15 persone e intossicato un elevato numero di abitanti. La notizia purtroppo sarà estremamente difficile da confermare, nel caos della guerra civile siriana, ma aumenta notevolmente i timori che anche la linea rossa, rappresentata dall’impiego di armi di distruzione di massa, possa essere superata.

Continua su: geopoliticalcenter.com

Obama in visita in
Medio Oriente.
Per la prima volta in
Israele


Il presidente degli Stati Uniti e il segretario di Stato John Kerry arrivano oggi a Tel Aviv per un viaggio di 4 giorni nella regione, che toccherà anche Giordania e Territori palestinesi. Domani il discorso agli studenti

Continua, con approfondimenti, su: repubblica.it

domenica 17 marzo 2013

"Il Giungere di Nefasti Presagi, dalla Porta dell'Oriente"

Turchia: scoperta 'porta
dell'inferno'


Ad opera di archeologi italiani

15 marzo, 20:23

(ANSA) - ISTANBUL, 15 MAR - Svelato il mistero della 'Porta dell'Inferno' di Hierapolis, antica citta' sacra della Frigia, che gli archeologi cercavano da tempo. Seguendo il racconto di autori dell'Antichita' come Cicerone e ricostruendo il percorso di una sorgente di origine vulcanica, l'archeologo italiano Francesco D'Andria e' arrivato fino al mitico Ploutonion.

Davanti c'erano i cadaveri di alcuni uccelli. I sacerdoti sacrificavano tori a Plutone portandoli davanti all'ingresso da cui uscivano gas velenosi.
Che talvolta, l'umano scoprir,
di antiche vestigia, porti in se,
segni...a presagir, di nefaste realtà,
seppur...anche lungi, a divenir tali

mercoledì 13 marzo 2013

PANDORA'S TIMES parte CCVIII

Prosegue dalla parte CCVII.


Libertà, Costume e Società.

Preoccupanti Prese di Posizione, da Combattere sul Nascere...

Porno in Europa, proteste per
il rischio blocco.
600mila email in tre giorni,
paura attacco hacker


La "mozione per eliminare gli stereotipi di genere in Ue" al vaglio del Parlamento europeo si propone di bandire la pornografia dai media. Aumentate le difese informatiche. Bruxelles: "Usate parole poco felici"



Continua su: repubblica.it

Ma è sufficiente una password sul terminale...Qualunque terminale, dalla tv al telefonino.

Gli Stati non devono legiferare in vece, dei genitori.

"Non comprenderò mai", perché i film porno "siano così invisi", mentre i ben peggiori Macabri e/o sanguinolenti Film horror o d'azione/guerra, ma anche, se non soprattutto...videogiochi, abbiano più o meno libera vita.

Qui mi sa che lo scopo ultimo...nel tempo, è altro.

Specialmente...in particolare, là...dove non si ha il controllo.

Penso che non siamo stati più liberi di questi ultimi 30/40 anni...in futuro, temo che li rimpiangeremo con nostalgia...per più motivi.

Ed in tempi record, l'UE fà retrofront, "per alzata di mano".

Eh Si! Strani, ed/ma Interessanti Tempi, di un'altrettanto Strano, ed/ma Interessante Mondo...Vero?


martedì 12 marzo 2013

Il 2012, i Segreti dei Maya, il Governo Messicano...ed un Documentario/13

Prosegue da questo post.


Scoprendo...Tecnologicamente, la "Città Bianca"...

Technology Lets
Archaeologists — And the
Military — Peer Through
Foliage

La Tecnologia Lascia agli Archeologi - ed ai Militari - Sbirciare Attraverso il Fogliame
( in inglese - defensenews.com ).

lunedì 11 marzo 2013

Ciò che (anche) di Marzo, Amo

Di Marzo amo, il perlopiù dolce,
incessante cader della pioggia,
che nell'osservar spesso mi perdo,
nello specchiar di una pozzanghera,
ove sul far della sera, anche il chiaror,
di un fioco lampione, tende a perdersi.

Di Marzo amo, il tiepido sole,
delle serene giornate di luce,
nel canto di piccoli pennuti, vivi e felici,
che chiamano a gran voce, il grande risveglio.

Di Marzo amo, o dolce, meravigliosa creatura,
il colore dei tuoi occhi nella pioggia,
illuminati da un fioco raggio di sole,
mentre con un filo di voce, guardandomi,
mi sussurri...Amore.

Paolo

giovedì 7 marzo 2013

"Può il Predar di un Gabbiano...ad un Uomo, Far Prendere la 'Giusta Scelta'"/3

Prosegue da questo post.


"Il futuro prossimo...Fra Conclave...e promesse fuoriuscite, di Nuove Verità"...

Vaticano, parla uno dei corvi:
"Siamo in 20, presto altre
verità"


Intervista a una delle gole profonde dei dossier di Vatileaks: "Non riusciranno a insabbiare tutto. Se abbiamo fatto uscire i documenti dall'appartamento del Papa è stato per un'operazione trasparenza nella chiesa"

di MARCO ANSALDO



Continua, con approfondimenti, su: repubblica.it

PANDORA'S TIMES parte CCVII

Prosegue dalla parte CCVI.


La (per taluni dolosa) morte di un Eroe (per taluni dittatore) del suo popolo...

Morto il presidente Venezuelano Hugo Chávez


Il presidente del venezuela Hugo Rafael Chávez Frías è deceduto poche ore fa nella sua residenza a Caracas. La malattia di Chávez aveva profondamente minato l’intergrità fisica del presidente venezuelano già da oltre un anno, omento nel quale Hugo Chávez ha scelto di non sottoporsi a pesantissimi cicli di chemioterapia che lo avrebbero reso inabile a correre per le elezioni presidenziali che si sono svolte due mesi fa nel paese sud americano. La scelta di un ultimo anno da leone lo ha portato alla rielezione ma lo ha condannato a morte certa. L’ultimo tentativo di chirurgia palliativa al quale si era sottoposto a Cuba ha trovato il fisico di Chávez molto provato e una sovrainfezione polmonare lo ha quasi ucciso. L’insufficienza multiorgano derivata dall’infezione ha minato ancor più la precaria salute di Chávez e ha abbreviato il tempo a lui concesso dal destino.

Continua su: geopoliticalcenter.com

mercoledì 6 marzo 2013

OH!...SE IO FOSSI UN POETA...parte IV



Prosegue dalla parte III.


Nel volgere degli anni...
e degli eventi, della mia vita,
mi son Sempre chiesto, il perché,
sia così ardua la risalita,
ma risposta, saggia o meno,
mai l'ho posseduta.

Ed ora, che per umana media,
la sua metà, è già passata,
io ancor mi chiedo, se il fato ama giocar,
con umane vite, o se a giocar, siamo noi...
con lui...e il Mondo.

Paolo


lunedì 4 marzo 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/78

Prosegue dalla parte 77.


"Apparentemente occultate"...da grandi e non solo occidentali, fonti...riconquiste di spazi occupati e nuove, pesanti tensioni, al confine iracheno..."oserei aggiungere", quasi..."Come da Copione"...

Le truppe di Al Assad avanzano in tutta la Siria


Le truppe regolari fedeli al presidente siriano Al Assad guadagnano posizioni in tutto il paese. Ad est di Damasco i regolari hanno respinto l’ultima offensiva dei ribelli siriani e ora non si assiste a combattimenti degni di nota nei sobborghi della capitale.
Al confine con l’Irak i ribelli hanno subito un bombardamento con artiglieria campale da parte dell’esercito regolare dell’Irak, si sono dispersi e le truppe fedeli al regime Alawita hanno riconquistato alcune posizioni alla frontiera.

Continua su: geopoliticalcenter.com

Tensione al confine tra Siria e Iraq

Scontri a fuoco tra Baghdad e ribelli siriani. Le opposizioni accusano Maliki di interferire negli affari interni. Assad: "Pronto al dialogo se i ribelli abbandonano le armi".

Continua su: nena-news.globalist.it

..."nel capitolo...sotto il paragrafo, il quarto passo...o almeno, una parte dello stesso...dentro il Sogno, degli...'Agenti del Caos'".