Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLIV

Prosegue dalla parte CCXLIII . Astronomia, Geografia, Società...e più o meno adeguati Spazi e misure. Più che leciti quesiti, Geo-astro...

venerdì 30 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLXII

Prosegue dalla parte CLXI.

Nuovo Ordine Mondiale...
Vittima abusi Usa fa causa al Papa.
Azione legale anche contro cardinali Bertone e Sodano.
22 aprile, 09:07 (ANSA)
- NEW YORK, 22 APR -
Accuse di frode e insabbiamento sono state mosse al Vaticano da una vittima di abusi negli Stati Uniti.
La vittima di padre Lawrence Murphy, il prete molestatore del Wisconsin accusato di aver abusato di 200 ragazzini sordomuti in una scuola di Milwaukee, ha annunciato un'azione legale federale contro la Santa Sede, papa Benedetto XVI e i cadinali Tarcisio Bertone e Angelo Sodano.

Scintille...
M.O.: DUE RAZZI LANCIATI CONTRO CITTA' ISRAELIANA EILAT, NESSUN FERITO
(ASCA-AFP) - Gerusalemme, 22 apr -
Due razzi sono caduti nei pressi della citta' di Eilat, nell'estremo sud di Israele, sulle rive del Mar Rosso. Non ci sono feriti. Lo ha reso noto la tv Channel 10 affermando che non e' ancora chiaro se siano stati lanciati dalla Giordania o dall'Egitto.

Dimenticavo...

Non posso fare a meno di notare la data odierna.

( 22 aprile 2010 )

DALLA CRISI FINANZIARIA ALLA TERZA GUERRA MONDIALE ?

"Dimostrazioni di forza", per eventuali scenari futuri...
VELOCI MOTOSCAFI DOTATI DI SISTEMA ANTI-RADAR E SENZA PILOTA ( controllati da remoto ) DEBUTTANO NELLE ESERCITAZIONI IRANIANE AD HORMUZ...( in inglese - debka.com ).

Ed ancora...
Armati con missili russi anch'essi anti-radar.

Ed ecco uno dei mezzi ideali per affondare una flotta.

In particolare, in un "teatro" ove vi fosse limitata manovrabilità.

Geopolitica...
Iran-Siria: telefonata Ahmadinejad-Assad.
Le due nazioni resteranno unite contro i 'nemici'.
22 aprile, 17:40 (ANSA)
- ROMA, 22 APR -
L'Iran e la Siria rimarranno uniti contro i 'nemici', nonostante i tentativi di questi ultimi di creare divisioni tra loro.
Cosi'i presidenti iraniano Mahmud Ahmadinejad e siriano Bashar al-Assad in una telefonata riferita dalla tv iraniana PressTv.Per Assad le superpotenze non hanno raggiunto i loro obiettivi nei confronti dell'Iran e cercano di creare ostilita'tra Teheran e i Paesi arabi.Secondo Assad alcuni Paesi arabi hanno scordato che il loro principale nemico e'Israele.

Ecco qui..

Mancava solo una sua dichiarazione, oggi.

Poi...
ISRAELE VALUTA I PRO E I CONTRO DI UN'ATTACCO UNILATERALE ALL'IRAN.

IRAN - USA - CINA : PECHINO MIRA A "SVUOTARE" LE SANZIONI CONTRO TEHERAN...
( asianews.it ).

LISTA DELLE PRINCIPALI 100 AZIENDE PRODUTTRICI DI ARMI.

LA SIRIA INVIA GLI SCUD ( missili ndr ) A HEZBOLLAH IN LOTTI DISASSEMBLATI...
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo...

"Lui ( Ahmadinejad ) ha sottointeso ( nella telefonata con Assad ) che questa velocità è necessaria perché l'Iran si stà preparando ad un assalto contro gli interessi Usa nel Medio Oriente ed egli vuole che le truppe libanesi filo-iraniane ( Hezbollah ) di prossimità ( al confine israeliano ndr ) siano pronte per tutte le possibili eventualità."

Eh si !
I giovialisti.
Si stanno proprio preparando.

Economia...
GRECIA SULL'ORLO DELLA RIVOLTA SOCIALE "ORA PAGHINO EVASORI E CORROTTI"...
Il sindacato diffida dei "vampiri" dell'Fmi.
Papandreou promette : "Agiremo con giustizia". I
controlli del disco sui più benestanti hanno evidenziato redditi dichiarati sotto i 30mila euro.
Le proteste contro i sacrifici imposti dal governo e contro le banche.
( repubblica.it ).

GRECIA: CSU BAVARESE CHIEDE ESPULSIONE DALL'EURO
(ASCA-AFP) - Berlino, 24 apr - L'ipotesi dell'uscita della Grecia dall'unione monetaria europea deve essere presa in considerazione ''seriamente''. Lo afferma Hans-Peter Friedrich, il capogruppo della Csu, il partito cristiano-sociale bavarese, frangia della Cdu del Cancelliere Angela Merkel, intervistato dal settimanale tedesco ''Der Spiegel''.
La Grecia, ha aggiunto, ''dovrebbe prevedere seriamente di lasciare la zona euro'' e questo argomento ''non deve essere un tabu''' perche' ''la Grecia non ha solamente un problema di liquidita' ma anche un problema di fondo, strutturale e cronico''.
Gli ha fatto eco il capo del gruppo dei conservatori tedeschi Cdu/Csu al Parlamento europeo, Werner Langen: ''Sono estremamente scettico sulla questione tesa ad accertare se questo pacchetto d'aiuti europei siano conformi al diritto europeo e al diritto costituzionale tedesco''. Secondo Langen questi aiuti non porteranno una soluzione duratura alla crisi della Grecia e ''la vera alternativa'' sara' che la Gracia ''esca dalla zona euro e ridiventi competitiva con l'aiuto di riforme strutturali''.
L'eventualita' dell'uscita della Grecia dalla zona euro e' stata presa in consierazione anche da altri giornali tedeschi: ''La sola vera soluzione e' un taglio chiaro: la Grecia deve lasciare l'euro'', afferma il quotidiano popolare ''Bild'', il piu' letto in Germania, che titolava ''I greci vogliono il nostro argento''.
Per il giornale berlinese ''Tagesspiegel'' ''la prossima soluzione per i greci, se l'aiuto non funziona, e' un'uscita dalla zona euro''.

Ed infine...
Dalla Fantascienza alla "Realtà".
PUÒ UN ASTEROIDE IN ORBITA ESSERE MANIPOLATO PER COLPIRE UN BERSAGLIO SULLA TERRA ?
È POSSIBILE. ANCHE SE NON È UN ARMA
EFFICIENTE...
( in inglese - space.com ).

Che dire, se non...
Eh si ! Viviamo proprio dei...
tempi interessanti

A seguire la parte CLXIII.

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLXI

Prosegue dalla parte CLX.

Economia...
LA BELLA ITALIA.

Geopolitica...
L'ASSEDIO OCCIDENTALE ALL'.IRAN.

L'IRAN CI STÀ FREGANDO...
La rivelazione di un memorandum segreto redatto dal segretario alla Difesa americano, Robert Gates, ha messo a nudo ancora una volta la lotta intestina nell'Amministrazione Obama su come gestire il dossier Iran. Il dossier, secondo resoconti mediatici, solleva il problema del piano B - gli Stati Uniti sono pronti ad agire se le cose si mettono male sul fronte sanzioni e diplomazia ?
( ilriformista.it ).

MISSILE DI TEHERAN POTREBBE COLPIRE GLI USA ENTRO IL 2015.

Hamas e Al Fatah contro Israele.
In centinaia a Gaza contro nuovi ordini militari in Cisgiordania.
21 aprile, 20:09 (ANSA)
- GAZA, 21 APR -
Hamas e Al Fatah, i due principali movimenti rivali palestinesi, con altre fazioni politiche hanno manifestato oggi a Gaza contro Israele. E' la prima volta da quando nel 2007 Hamas ha preso il potere. Centinaia di persone, secondo fonti palestinesi, hanno preso parte alla manifestazione indetta vicino al valico di Erez per protestare contro nuovi ordini militari in Cisgiordania che i palestinesi temono possano portare all'arresto e all'espulsione di migliaia di loro connazionali.

Pirati,pronti a far esplodere petroliera.
Se non verra' pagato riscatto di 20 milioni di dollari.
21 aprile, 21:48 (ANSA)
- NAIROBI, 21 APR -
Pirati somali, che hanno sequestrato una petroliera, hanno minacciato di farla esplodere se non sara' pagato un riscatto di 20 mln di dlr. 'Chiediamo il riscatto in cambio del rilascio della nave - ha fatto sapere Hashi, comandante dei pirati - l'equipaggio e' in buona salute. Ma se la nave dovesse essere presa d'assalto la faremo esplodere'. La petroliera, che trasporta greggio per 170 mln di dollari, e' stata presa in ostaggio il 4 aprile. E' di proprieta' di una compagnia di Singapore.

Iran: da domani nuovi test missili.
Khamanei: 'Usa non riusciranno a imporre loro dominio infernale'.
21 aprile, 21:57 (ANSA)
- ROMA, 21 APR -
L'Iran ha annunciato che da domani comincera' una serie di manovre missilistiche nel Golfo Persico e nello Stretto di Hormuz. Inoltre la Guida suprema, ayatollah Ali Khamenei, ha affermato che non permettera' agli Stati Uniti di imporre di nuovo il loro 'dominio infernale' sulla Repubblica islamica.Teheran ha tuttavia smentito di volersi dotare di missili balistici intercontinentali capaci di raggiungere gli Usa, come invece affermato in un rapporto del ministero della Difesa Usa.

Seul accusa: corvetta affondata da Pyongyang.
Il 26 marzo scorso morirono 46 uomini dell'equipaggio.
22 aprile, 08:03 ( ANSA )
SEUL - Le forze armate della Corea del Sud ritengono che sia stato un siluro lanciato da un sottomarino della Corea del Nord ad affondare una corvetta di Seul il mese scorso, facendo 46 vittime. Lo rivela, secondo l'agenzia Yonhap, un rapporto del servizio segreto militare inviato alla presidenza della Corea del Sud poco dopo l'incidente. "I sottomarini del Nord sono tutti armati con siluri pesanti con testate da 200 chili - ha detto la fonte militare alla Yonhap -. La valutazione dell'intelligence militare è che il Nord abbia attaccato con un siluro pesante". Il rapporto si basa su informazioni raccolte congiuntamente dai servizi sudcoreani e statunitensi. La fonte ha aggiunto che "l'intelligence militare ha fatto rapporto alla Casa Blu (la presidenza sudcoreana, n.d.r.) e al Ministero della Difesa subito dopo l'affondamento della Cheonan, che è chiaramente opera delle forze armate del Nord".
La corvetta Cheonan era affondata il 26 marzo scorso nel Mar Giallo al largo dell'isola di Baengnyeong, al confine con le acque territoriali da sempre contese con Pyongyang, al 38/o parallelo. Un boato a poppa, alle ore 21:45 locali (13:45 in Italia), e poi la nave militare da 1.200 tonnellate, varata nel 1989 e armata con tecnologia italiana (Oto Melara e Breda), era andata a picco rapidamente. Dei 104 uomini di equipaggio, 46 erano morti, gli altri erano stati tratti in salvo grazie all'intervento degli elicotteri e della nave gemella poco distante, la Sokcho, che avrebbe anche sparato colpi di artiglieria contro "una non meglio identificata nave che si allontanava verso nord". Le cause del disastro non sono mai state chiarite ufficialmente. Subito si era pensato a un siluro di un sottomarino del Nord (in zona in passato ci sono stati scontri fra navi dei due paesi), poi l'ipotesi era stata accantonata e si era pensato ad altre possibilità: la collisione con una vecchia mina dei tempi della guerra, una esplosione interna, un cedimento strutturale. Il 15 aprile la poppa della nave (con dentro la maggior parte dei corpi delle vittime) è stata riportata in superficie da una gru. Gli esperti hanno subito stabilito che una esplosione esterna è la causa più probabile del disastro, e questo ha riportato in primo piano l'ipotesi dell'attacco da parte di una unità di Pyongyang. La Corea del Nord ha subito respinto l'accusa. Il 19 aprile, il presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha promesso, asciugandosi le lacrime in un messaggio televisivo alla nazione, che si impegnerà per fare luce sull'affondamento della corvetta, senza mai nominare però lo stato vicino. Seul vuole ora riportare a galla anche la prua della nave, per completare gli accertamenti e dare una risposta a tutti gli interrogativi.
L'incidente è avvenuto in una fase di tensione tra le due Coree: i negoziati a Sei sono in fase di stallo dal 2008, mentre anche i deboli colloqui intercoreani stentano a produrre effetti di rilievo, specie dopo le esercitazioni militari tra Seul e Washington e le ripetute dichiarazioni di alti funzionari americani e sudcoreani sulla preparazione di scenari di emergenza di Corea del Sud, Usa e Cina per far fronte a un possibile collasso del regime comunista nordcoreano.

Iran: al via manovre militari
Tv stato, saranno sperimentati diversi tipi di missili.
22 aprile, 10:01 (ANSA)
- TEHERAN, 22 APR -
I Guardiani della rivoluzione iraniana hanno cominciato oggi una serie di manovre militari nel Golfo Persico e nello Stretto di Hormuz. La tv di stato riferisce che l'Iran ha iniziato le esercitazioni nel Golfo e nello Stretto di Hormuz 'per sottolineare le sue capacita' di difesa e la sua determinazione a mantenere la sicurezza' nella regione. Alle grandi manovre, che dureranno 3 giorni, partecipano forze aeree, navali e terrestri. Saranno anche sperimentati diversi tipi di missili.

Follie di un regime "morente"...
Follie di un regime "nascente".

Che dire ?

Se non...
Che tempi interessanti ci attendono.

Tragici, crudi, disperati.

Ma interessantissimi.

Ed infine...
LA MARCIA SU WASHINGTON DEI PISTOLERI NEMICI DI OBAMA LE MILIZIE DI DESTRA GRIDANO "DIO, PATRIA E FUCILE"...
Protestano anche contro la riforma sanitaria e le politiche ambientali. Il leader è Daniel Almond.
Fa l'agente immobiliare ad Atlanta dopo tre periodi al fronte.
( repubblica.it ).

A seguire la parte CLXII.

giovedì 29 aprile 2010

QUEL GHIACCIO SULL'ASTEROIDE CI RACCONTA L'ORIGINE DELLA VITA

QUEL GHIACCIO SULL'ASTEROIDE CI RACCONTA L'ORIGINE DELLA VITA
Il ritrovamento su 24Themis.
Rilevati anche composti organici.
Sempre più concreta l'ipotesi che la Terra sia stata "fecondata"dall'acqua di un piccolo corpo celeste.
( repubblica.it ).


Fonte primaria...

Titolo dell'articolo :
Asteroid ice hints at rocky starts to life on Earth

Link : nature.com

mercoledì 28 aprile 2010

UN TELESCOPIO DI "NOME"...LUCIFER

( L'UNIVERSITÀ DELL'ARIZONA ) IL VATICANO E I GESUITI BATTEZZANO IL NUOVO TELESCOPIO LUCIFER...
( tuttouno.blogspot.com ).

All'interno dell'articolo è linkata la fonte.

Conferma, da altra fonte...

LUCIFER, IL NUOVO STRUMENTO ASTRONOMICO DEL VATICANO...

( ziczac.it ).

Da cui estraggo, un documento in pdf.

Per convincere lo scrivente...È più che sufficiente.

Ricordate...

"Noi scateneremo i nichilisti e gli atei eprovocheremo un cataclisma sociale formidabile che mostrerà chiaramente, in tutto il suo orrore, alle nazioni, l'effetto dell'ateismo assoluto, origine della barbarie e della sovversione sanguinaria.
Allora, ovunque, i cittadini, obbligati a difendersi contro una minoranza mondiale di rivoluzionari, (...) riceveranno la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero, rivelata finalmente alla vista del pubblico; manifestazione alla quale seguirà la distruzione della Cristianità e dell'ateismo conquistati e schiacciati allo stesso tempo!"

[Albert Pike(33° grado della Massoneria di Rito Scozzese) Lettera del 15 agosto 1871 a Giuseppe Mazzini, catalogata presso la Biblioteca del British Museum di Londra.]
( fantpolitik.blogspot.com ).

Ecco il punto.

Commento...

Quando si ha a che fare con le scelte di "certa gente"...

IL CASO...

È solo una delle opzioni sul tavolo.

Ovviamente...

A mio parere.


Nel mio solito girovagare internettiano, mi sono imbattuto nella seguente serie, composta da tre articoli...di cui, ad ora, i primi due pubblicati e linkati a seguire, ed il terzo, con riferimento a fondo pagina degli stessi, non ancora disponibile...che tra l'altro, tornano a disquisire (dal punto di vista, di chi è stato...fisicamente, in visita al V.A.T.T. come le foto incluse nel primo articolo dimostrano), anche, dell'argomento/della notizia all'origine di questo post...con "tutte le varie, ed eventuali, connessioni...più che interessante direi" (""= Sempre...a mio parere, ovviamente)...

( in inglese - newswithviews.com ).

EXO-VATICANA


- PARTE 1

- PARTE 2

Gli articoli, poi...sono arrivati ben oltre al terzo. Quelli a seguire sono in "pratica", gli sviluppi.

C'è chi Pensa che siamo ad una significativa svolta divulgativa, riguardo l'evidenza sulla/della realtà extraterrestre...

Exo-Vaticana: Pope Francis Poised For
Extraterrestrial Disclosure

Eso-Vaticana: Papa Francesco Pronto Per la Divulgazione Extraterrestre
( in inglese - logosapologia.org ).

- exovaticana.com



Collegamenti:

- VATICANO EXTRATERRESTRE

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLX

Prosegue dalla parte CLIX.

Economia...
SUBPRIME LA SEC ACCUSA GOLDMAN SACHS "CON ABACUS 2007 FRODÒ I RISPARMIATORI"
Secondo il New York Times, la consob Usa ha avviato una causa civile contro il colosso bancario, che avrebbe creato e venduto prodotti rilasciando informazioni inesatte e omettendo i fatti chiave.
E mentre i clienti perdevano, la banca guadagnava scommettendo contro. Crollo dei bancari a Wall Street ed in Europa.
( repubblica.it ).

BOOM : GOLDMAN SACHS INCRIMINATA DALLA SEC PER FRODE SUI SUBPRIME.

Vulcano:in scenario peggiore danni 10mld
Con cenere per mesi rischio calo Pil Eurolandia 1-2 punti
18 aprile, 18:06 (ANSA)
- ROMA, 18 APR -
Nel caso in cui le ceneri impedissero a lungo il volo sull'Europa, le perdite per l'economia potrebbero arrivare a 10 mld dlr alla settimana. La previsione arriva da Vanessa Rossi, senior al Chatham House, uno dei maggiori istituti di ricerca e analisi al mondo. Ad essere colpiti sarebbero in particolare l'industria dei viaggi e del turismo.
Se le ceneri dovessero permanere per mesi, il crollo dei ricavi di questi settori potrebbero ridurre di 1-2 punti percentuali la crescita di Eurolandia.

GRECIA: NUOVI RECORD NEGATIVI PER BOND. ALLE STELLE PREMIO SU DEFAULT
(ASCA) - Roma, 19 apr -
L'arrivo ad Atene della delegazione del Fondo Monetario Internazionale e dell'Unione Europea per discutere i dettagli dell'aiuto finanziario alla Grecia non ha sortito alcun effetto sulla dinamica del rischio di credito del paese ellenico. La situazione e' decisamente peggiorata rispetto a venerdi' scorso. Lo spread tra il rendimento dei titoli decennali tedeschi e quello dei titoli greci e' salito fino a 469,70 punti, il nuovo massimo storico dall'ingresso di Atene nell'Eurozona. Secondo paese piu' rischioso l'Irlanda con uno spread di 147 punti, poi il Portogallo a 145 punti, l'Italia a 86 punti e la Spagna a 76 punti.
In deciso aumento la probabilita' di ''default'' della Grecia, sul mercato dei Cds (premi assicurativi contro il default degli emittenti di bond), per assicurare 10 milioni di euro di titoli di stato greci bisogna pagare un premio di 462 mila euro con un probabilita' di default pari al 32% nuovo picco storico. Peggio della Grecia stanno solo Ucraina, Argentina e Venezuela.
Oggi, il presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, ha detto, secondo quanto riporta il sito greco Euro2Day, che con Atene si discutera' anche dell'introduzione di nuove misure di contenimento della spesa pubblica.
Juncker ha nuovamente ribadito l'impegno dei paesi dell'Eurozona a fornire il necessario supporto finanziario non appena Atene lo dovesse richiedere.
''Siamo preoccupati che il mercato non sia ancora convinto del sostegno dell'Eurozona'', ha proseguito il numero uno dell'Eurogruppo cercando di rassicurare sulla posizione di Berlino, ''in caso di necessita' la Germania aiutera' la Grecia''.

Geopolitica...
USA, MEMORANDUM DEL PENTAGONO "INEFFICACE NOSTRA STRATEGIA SU IRAN"
( repubblica.it ).

Le nuove strategie...
includono anche, alternative militari.

THE "NEW HIZBALLAH" BUILT BY SYRIA SPARKS MIDDLE EAST SUMMER WAR FEAR...
( in inglese - debka.com ).

Carissimi...mi sà che "qui" si stanno preparando...
Sarà meglio che iniziamo a pensare come fare, pure noi ?

L'IRAN COINVOLGE L'ONU SULL'UNDICI SETTEMBRE.

AHMADINEJAD : IL REGIME SIONISTA VA VERSO LA SUA CADUTA.

IRAN : LA CINA GARANTISCE LE FORNITURE DI BENZINA...
( ilsole24ore.com ).

TEL AVIV - TEHERAN : LE MINACCE RECIPROCHE NELL'ANNIVERSARIO DI ISRAELE...
( asianews.it ).

I POSACENERE DI BERTOLASO...
( repubblica.it ).

Iran spinge sul nucleare, via libera a nuovi siti.
Teheran punta a costruirne altri dieci.
19 aprile, 11:14 ( ANSA )
- TEHERAN -
Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha approvato oggi nuovi numerosi siti per l'installazione di impianti per l'arricchimento di uranio. Lo scrive l'agenzia Ilna citando il consigliere del presidente Mojtaba Samareh Ashemi.
"Il presidente ha approvato i luoghi scelti per nuovi siti nucleari" ha spiegato Hashemi. "La costruzione di questi siti comincerà quando darà l'ordine", ha aggiunto, senza fornire alcuna precisazione sui luoghi e sul numero di localizzazioni previste. Nel febbraio scorso l'Organizzazione iraniana per l'energia atomica aveva annunciato la costruzione di due nuovi siti per l'arricchimento di uranio, mentre lo stesso Ahmadinejad nel novembre dello scorso anno aveva dichiarato che l'Iran si sarebbe dotato di dieci nuovi impianti.

Iran: Barak, Teheran non e' minaccia immediata ma serve azione audace.
ultimo aggiornamento: 19 aprile, ore 10:09
Gerusalemme, 19 apr.
- (Adnkronos/Aki)-
L'Iran non rappresenta una minaccia immediata per l'esistenza di Israele. Lo ha dichiarato il ministro israeliano della Difesa Ehud Barak alla radio di Israele, precisando pero' che solo un'audace azione israeliana puo' far si' che si superi lo stallo attuale. Le considerazioni di Barak sono una risposta al comunicato diramato ieri dal Pentagono, secondo cui i consiglieri di Barak Obama stanno prendendo in considerazione varie ipotesi per fermare il programma nucleare iraniano, tra cui azioni militari, se la strada diplomatica e delle sanzioni dovesse fallire.

US RESEARCHERS POSTULATE ISRAELI TACTICAL NUCLEAR STRIKE ON IRAN...
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo, l'ultima frase...

"Il gioco ( la simulazione, ndr ) è progettato per finire otto giorni dopo l'iniziale attacco israeliano."

Secondo loro si.

Ma voi siete sicuri che finirà così ?

Io, no

Vedremo.

Se o/e quando ciò avverrà.

Anche se, come ho già scritto.

Non mi meraviglierebbe affatto che le "vittime predestinate" anticipassero i "carnefici".

A seguire la parte CLXI.

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLIX

Prosegue dalla parte CLVIII.

Nuovo Ordine Mondiale...
L'OMS e la Morte delle Elite Polacche
Traduciamo questo importante articolo della giornalista Jane Burgemeister:
" La morte di personalità del governo polacco e di leader militari in un incidente aereo avvenuto Sabato scorso possono drasticamente cambiare il panorama politico del paese e indebolire la posizione del Ministro della Sanità Polacco, Ewa Kopacz, che ha rifiutato il vaccino contro la falsa pandemia dell'influenza suina lo scorso autunno.
Kopacz è stata l ’unico ministro della salute in Europa, a rifiutare il vaccino contro l'influenza suina, nonostante l'intensa pressione della OMS e delle aziende farmaceutiche. Il suo rifiuto è stata una mossa astuta, che ha innescato un dibattito sulla necessità del vaccino contro l'influenza suina in tutta Europa. Il 29 marzo, il Consiglio d'Europa ha elogiato il Ministro della Salute Polacco Ewa Kopacz per la sua gestione della pandemia nel corso di un'audizione di alto profilo. Il Comitato del Consiglio sul sociale, salute e famiglia ha detto che la decisione di Kopacz di non ordinare vaccini contro l ’influenza suina, a dispetto di pressione da parte degli organismi sanitari e le aziende farmaceutiche, era corretta.
Kopacz ha detto che la Polonia aveva trovato le condizioni proposte dalle case farmaceutiche inaccettabili. Ha notato che la Polonia ha avuto meno casi mortali del virus dell'influenza suina e il virus è stato meno virulento che in altri paesi. Il Ministro inglese Paul Flynn, che sta preparando una relazione del Consiglio d'Europa sulla falsa pandemia da rendere pubblica alla fine di aprile, ha definito la decisione "un atto di coraggio".
Flynn ha detto: altri paesi avevano sprecato milioni di euro per vaccini inutili. Inoltre, Marc Gentilini, ex capo della Croce Rossa Francese, ha anche detto che la Polonia può servire come esempio su come gestire la minaccia di una pandemia A/H1N1. Ma Kopacz è stata in grado di resistere alla pressione di comprare i vaccini per l'influenza suina perché poteva essere sicura del sostegno e del potere reale del suo governo, dei servizi di sicurezza e dell'esercito. Questi "poteri dietro il trono" mettono i ministri al riparo da rappresaglie, minacce e licenziamenti. I capi del servizio segreto militare in Polonia hanno anche sostenuto con forza l’indipendenza del governatore della banca centrale. La decisione di Kopacz di non comprare vaccini contro l'influenza suina è stata ferocemente criticato da Janusz Kochanowski che ha anche minacciato di presentare un'azione legale contro di lei, il che rendeva ancora più vitale per lei avere una rete di sostegno tra gli istituti chiave come i servizi segreti e l'esercito. E 'vero che il difensore civico Kochanowski è anche lui morto nell'incidente aereo insieme con i capi militari, il capo della sicurezza del servizio segreto ed il governatore della banca centrale. Tuttavia, il potere del difensore civico è piccolo rispetto a quello dell'esercito e dei capi dei servizi segreti e negli scacchi, un pedone è spesso sacrificato per ottenere il re. Eliminando il presidente, i due candidati alla presidenza, l'intero comando militare, la leadership di servizi finanziari e quelli segreti della Polonia nello stesso tempo, il pro-OMS, pro-FMI, filo-euro-governativo Donald Tusk è in grado di effettuare un colpo di stato. L'attuale presidente Bronislaw Komorowski si è già mosso con rapidità per occupare posizioni chiave, come il comando dei servizi di sicurezza, approfittando dello stato di shock in cui la Polonia si trova. E 'vero che questo è in linea con la Costituzione, ma la costituzione non è mai stata pensata per un situazioni in cui il presidente, due dei tre candidati alla presidenza, i capi militari ed il capo dei servizio segreto ed il governatore della banca centrale fossero stati tutti uccisi nello stesso incidente aereo in circostanze sospette. Questo è sicuramente un caso di diritto penale, non un caso di diritto costituzionale.
Non vi è però abbondanza di prove che punta al gioco sporco. Il penale dovrebbe essere presentato contro Komorowski e Tusk. Un cambiamento completo delle elite al potere in Polonia, apre la strada a Tusk per introdurre nuove politiche economiche e di salute pubblica che favoriscano anche l'OMS, le aziende farmaceutiche e le banche. La rete di sostegno invisibile può distruggere Kopacz e preparare la scena per l'eventuale eliminazione di un efficace avversario del vaccino pandemico e anche della legge marziale. Che l'OMS stia progettando una pandemia di influenza aviaria può essere visto dal fatto che il professor Bruno Lina, un professore affiliato al WHO, sta svolgendo esperimenti per combinare l'influenza suina con l'influenza aviaria. Inoltre, l'OMS ha rifiutato di modificare la sua dichiarazione del livello di pandemia 6 che le permette un significativo potere sui governi dei singoli paesi.
Inoltre i governi, come ad esempio il governo del Regno Unito, hanno cancellato l ’ordine per vaccini contro l'influenza suina solo per cambiarli con vaccini contro l'influenza aviaria. L'eliminazione delle elite indipendenti della Polonia in un incidente aereo ben progettato, serve anche come monito per altri politici e figure militari in Europa impegnate contro l ’OMS ed i globalisti. Flynn e il Consiglio d'Europa hanno avviato una propria indagine interna all'OMS e sulle risposte governative alla pandemia, e un rapporto dovrebbe essere concluso alla fine di aprile per essere votato dai rappresentanti eletti da 47 nazioni, e andare ai parlamenti d'Europa, che vedono con paura il risultato. Chi è chiaramente contrario alla richiesta della COE: ha rifiutato di inviare esperti per la seconda udienza a Marzo, in cui il pannello COE ha ascoltato non solo la testimonianza di Kopacz, ma anche un critica devastante sui vaccini da parte dell ’epidemiologo dott. Tom Jefferson. La relazione COE, anche se in forma attenuata, potrebbe creare le basi per lo smantellamento del sistema di gestione della pandemia che l'elite mondiale ha istituito per generare morti di massa, vaccinazioni forzate e l ’imposizione della legge marziale. L'epurazione delle élite in Polonia potrebbe essere l'inizio di purghe di oppositori al vaccino in tutta Europa dato che l'OMS e le società farmaceutiche sono in marcia per un secondo tentativo di lancio di una pandemia globale, questa volta usando il virus dell'influenza aviaria. In base al trattato di Lisbona, la polizia UE può arrestare chiunque sia sospettato di terrorismo, anche se la Costituzione Europea vieta ciò. I globalisti nella UE e negli Stati Uniti stanno espandendo la definizione di terrorista che comprende anche chi critica le loro politiche ed i crimini commessi in un chiaro abuso di legge."
tratto da: theflucase.com

Link : freeskies.over-blog.com

A seguire la parte CLX.

martedì 27 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLVIII

Prosegue dalla parte CLVII.

Nuovo Ordine Mondiale...
IL DESTINO DI UNA NAZIONE...
( repubblica.it ).

L'11 di Aprile è uscita anche questa curiosa notizia...

IRAN : PAURA TERREMOTO PROSPETTATA EVACUAZIONE.

Ipotesi ( una fra le tante possibili in verità ) ...

E se lui ragionasse, non con il fine di...
"salvare gli abitanti di Teheran"...
ma...
"salvare possibili/probabili soldati di Teheran".
Per un possibile/probabile/inevitabile ( scegli voi quello più appropriato ) , "prossimo", futuro conflitto ?

Ieri ( 13 aprile 2010 ) invece, è uscita quest'altra...

IRAN : SE ATTACCATO USERÀ ARMI NUCLEARI CONTRO CITTÀ AMERICANE.

IL SOGNO ATOMICO DI OSAMA BIN LADEN LA CACCIA INIZIATA PRIMA DELL'11 SETTEMBRE...
Tutti i tentativi della jihad di procurarsi l'arma
nucleare.
L'obiettivo è colpire una città Usa, provocando milioni di vittime.
( repubblica.it ).

E sempre interessante ed "entusiasmante", vedere i tasselli del puzzle mettersi a posto, "come da copione".

Assolutamente da leggere...

VENTI DI GUERRA E CRISI ECONOMICA DIETRO GLI ATTACCHI AL PAPA...
( asianews.it ).

E così sono state "sdoganate"parte delle ipotesi, "unatantumiane" ( le virgolette stanno a significare...e non solo sue/mie, anche perché altrimenti mi dovrei "preoccupare", davvero seriamente, di me stesso ).

LA NOBILTÀ NERA.

COMPLOTTISMI.

Pandemia...
CONSIGLIO D'EUROPA : LA SUINA ERA UNA BUFALA. BRAVA LA POLONIA !

Geopolitica...
USA, CINA E IL "DETTAGLIO" IRANIANO...
( la stampa.it ).

Nucleare : India, no sanzioni contro Iran.
Premier indiano, ''infliggerebbero sofferenza alla popolazione''.
14 aprile, 13:27 (ANSA)
- NEW DELHI, 14 APR -
Il primo ministro indiano Manmohan Singh non appoggera' la proposta di Barak Obama di imporre nuove sanzioni contro l'Iran. Il premier ha detto di aver riferito al presidente Usa che ''l'Iran ha tutti i diritti a sviluppare pacificamente l'energia nucleare come firmatario del Trattato di Non Proliferazione''. Per quanto riguarda le sanzioni, ''ho detto al presidente che non penso possano raggiungere concretamente il loro obiettivo'', ma solo creare sofferenza alla popolazione.

Iran ricorre all'Onu contro "minaccia" nucleare Usa.
- mercoledì 14 aprile 2010
- STATI UNITI (Reuters) -
L'Iran ha presentato una denuncia alle Nazioni Unite su quella che ha definito una minaccia da parte degli Stati Uniti di attaccare il paese con l'arma atomica, accusando Washington di ricatto nucleare in violazione alla Carta dell'Onu.
Il presidente Usa Barack Obama ha detto la scorsa settimana che Iran e Corea del Nord, entrambe al centro di controversie sul loro nucleare con l'Occidente, erano state escluse dai nuovi limiti nell'uso delle armi atomiche statunitensi.
Una lettera dell'ambasciatore iraniano Mohammad Khazaee al segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon e ai presidente del Consiglio di sicurezza e dell'Assemblea generale chiede alle Nazioni Unite di "opporsi fermamente alla minaccia di usare le armi nucleari e di respingerla".
Le dichiarazioni di Obama e di altri responsabili politici Usa vengono viste a Teheran come "equivalenti ad un ricatto nucleare contro uno stato non dotato di armi atomiche" e violano il divieto imposto dalla Carta dell'Onu di minacciare o usare la forza", come ha scritto Khazaee.
Obama ha invitato le potenze mondiali ad accettare una quarta ondata di sanzioni Onu contro l'Iran, dopo il suo rifiuto di fermare le proprie attività nucleari, che per l'Occidente puntano a dotare il paese dell'arma atomica. L'Iran sostiene di volere sviluppare energia nucleare esclusivamente a scopi civili.

Siria:Usa preoccupati per missili.
Da Washington allarme per le armi che saranno trasferite.
14 aprile, 21:36 (ANSA)
- NEW YORK, 14 APR -
Gli Stati Uniti hanno espresso inquietudine per il trasferimento di missili Scud siriani a Hezbollah. La Casa Bianca ha detto oggi che Washington ha fatto presente il suo scontento alla Siria 'ai piu' alti livelli'.
'Siamo preoccupati per la possibilita' che armi così sofisticate siano state trasferite', ha detto il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs.

A seguire la notizia completa dalla fonte...

SCUD MISSILES ? NO YET ACROSS SYRIAN - LEBANESE BORDER...( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo...

"Israele ha avvertito Damasco via Washington che il loro passaggio dentro il Libano accenderebbe una forte azione di risposta militare israeliana per distruggere i missili e le loro basi da ambedue le parti del confine."

A seguire la parte CLIX.

lunedì 26 aprile 2010

HAWKING : GLI ALIENI ESISTONO MA È MEGLIO STARGLI ALLA LARGA

HAWKING : GLI ALIENI ESISTONO MA È MEGLIO STARGLI ALLA LARGA.
Secondo lo scienziato inglese la statistica non lascia dubbi : la vita extraterrestre è una possibilità tangibile, ma questo non vuole dire che avremo dei benefici da un contatto ravvicinato. Anzi.

( giornalettismo.com ).

Tanto per sapere di chi sto scrivendo...

Scheda : Stephen Hawking.


Avrò una visione del mondo pessimistica.

Diciamo così.

Però fino ad ora, come ho già scritto in altri post.

Buona parte delle innovazioni sono da attribuire a sviluppi civili di tecnologia per fini bellici.

Il che, a mio parere ( e forse anche del signor Hawking ) , ovviamente, dà un ottimo "metro di giudizio"per quanto riguarda il genere umano.

Poi è ovvio che non siamo tutti uguali, ci mancherebbe.
Anche se in condizioni di sopravvivenza estreme, tenderemmo inevitabilmente, tranne magari alcuni illuminati alla inevitabile sopraffazione del prossimo, a noi più vicino ( in termini di spazio ) , per cercare di garantirci anche solo un'attimo in più di vita.

Ed infine...

Per rendersi conto di ciò che è il "genere umano" dalla sua "base".
Basta aprire le pagine della cronaca locale, ripeto, locale, di un qualsiasi giornale.

Le élite alla "base" cedono e/o traggono ciò che più gli fà "gioco".

A seconda del "opportunità/necessità del momento".

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLVII

Prosegue dalla parte CLVI.

11 Aprile 2010 ( giorno/ora più, giorno/ora meno ).

Scontri in Thailandia, almeno quindici morti.
Muore anche un cameraman della Reuters.
Oltre 680 i feriti, almeno cinque soldati in ostaggio.

( Fonte : ANSA )
10 aprile, 20:09
(di Alessandro Ursic)

BANGKOK - Almeno 15 morti - tra cui quattro soldati ed un cameraman giapponese della Reuters - e 680 feriti in due serie distinte di scontri tra soldati e "camicie rosse" oggi a Bangkok, nella giornata piu' sanguinosa dall'inizio del confronto tra i dimostranti fedeli all'ex premier Thaksin Shinawatra ed il governo di Abhisit Vejjajiva. Nella capitale, come ha poi urlato dal palco uno dei leader delle "camicie rosse", "ormai è scoppiata la guerra".
E mentre la violenza sembra per ora rientrata, la protesta antigovernativa dei sostenitori di Thaksin prosegue più intensa di prima, con la folla divisa tra la Ratchaprasong Intersection e il ponte di Phan Fah. Sul palco lì eretto, i manifestanti hanno esibito cinque militari presi in ostaggio.
Gli scontri più gravi - tutti i morti sono ascrivibili a questo episodio - sono scoppiati poco prima delle 21 (le 16 in Italia) presso il Democracy Monument, nella parte storica della capitale. Oggetto del lancio di bottigliette e di due ordigni artigianali da parte di centinaia di "rossi", intenzionati a sfondare la barricata eretta all'inizio di una viuzza che dà sulla rotatoria dove sorge il monumento, i soldati hanno cercato di disperdere gli assalitori sparando proiettili di gomma. Dopo pochi minuti pero' sono partiti i proiettili veri, mentre i "rossi" si facevano largo a colpi di bastone, spranghe e alcune armi da fuoco. La piazza del Democracy Monument è precipitata così nel caos: migliaia di camicie rosse che assistevano alla battaglia proteggendosi dietro il monumento, tra cui molte donne, si sono disperse lungo le vie circostanti, tra l'acre odore dei lacrimogeni. Le ambulanze che accorrevano sulla scena dovevano farsi largo tra ali di manifestanti. Dall'altra parte della barricata, ormai sfondata, i soldati si ritraevano qualche centinaio di metri più in là. Gli assalitori mettevano intanto fuori uso tre veicoli corazzati e altri veicoli militari, mettendo le mani anche su fucili e scudi abbandonati dai soldati. Più tardi, una granata è stata lanciata contro la Government House. Poco prima di mezzanotte, il primo ministro Abhisit Vejjajiva è apparso in tv con espressione grave, promettendo una commissione d'inchiesta indipendente sull'accaduto ed escludendo di dimettersi: "Io e il governo continueremo a lavorare per risolvere la situazione", ha dichiarato il premier, che ha poi annunciato di aver ordinato alle forze armate la sospensione delle operazioni, esortando i manifestanti a fare altrettanto con le loro proteste. "Non volevamo adottare metodi duri, ma alla fine non abbiamo avuto scelta. I soldati hanno sparato solo per autodifesa", ha aggiunto Abhisit, che nei giorni scorsi era stato criticato dalla classe medio-alta per il suo atteggiamento troppo morbido. In tarda mattinata, altri scontri si erano verificati all'esterno di un quartier generale dell'esercito non lontano dal luogo delle violenze serali. La dinamica è stata simile, con centinaia di "rossi" che hanno cercato di sfondare le linee dei militari: ma in quel caso i soldati sono riusciti a respingere l'attacco con cannoni d'acqua, gas lacrimogeni, proiettili di gomma e veri, avanzando poi contro gli assalitori. Il bilancio di quelle violenze si aggira intorno al centinaio di feriti. Mentre i media thailandesi riportano che a Chiang Mai, la principale città del nord del Paese, le camicie rosse hanno preso il controllo del palazzo comunale, a Bangkok la situazione rimane estremamente tesa.
La metropolitana sopraelevata Skytrain è stata chiusa nel pomeriggio. Manifestanti armati si spargono in mille direzioni a bordo dei motorini, con le vie d'accesso ai due presidi dei dimostranti protetti da barricate erette con veicoli messi di traverso. E dopo i primi morti dall'inizio della protesta, che dura da un mese, i manifestanti paiono sempre più combattivi. Dal palco di Phan Fah, a poche centinaia di metri dalle violenze serali, i leader dei "rossi" giurano che ora qualsiasi negoziato è impossibile.

Thailandia, nuovo assedio camicie rosse.
Circondata la sede di Thaicom, tafferugli con forze polizia.
11 aprile, 10:38 (ANSA)
- BANGKOK,11 APR -
Nuovo assalto delle camicie rosse thailandesi a Bangkok: circondata la sede di Thaicom, societa' il cui satellite ha oscurato la tv. Dal satellite della societa' passa infatti la trasmissione del 'Canale del popolo'.
Secondo il reporter di una tv locale, si sono gia' verificati alcuni tafferugli con le forze di polizia. Sale intanto il bilancio delle vittime degli scontri di ieri: almeno 19 le vittime e 800 i feriti.

Messico, ordigno esplode consolato Usa.
Colpita sede Nuevo Laredo, teatro scontri tra bande narcos.
11 aprile, 11:08 (ANSA)
- NUEVO LAREDO, 11 APR -
Un ordigno di fabbricazione artigianale e' esploso davanti alla sede del consolato americano a Nuevo Laredo, in Messico. Fonti giudiziarie hanno reso noto che la bomba, esplosa la notte tra venerdi' e sabato, ha provocato solo lievi danni materiali.
Nuevo Laredo e' stata comunque gia' altre volte teatro di violenze collegate alle rivalita' esistenti tra bande rivali di narcotrafficanti.

IRAN AL LAVORO SU UN NUOVO MISSILE ANTIAEREO
(AGI) - Teheran, 11 apr. -
L'Iran ha avviato la produzione su larga scala di un nuovo tipo di missile antiaereo. Il ministro della Difesa, Ahmad Vahidi, ha detto che il 'Mersad' (Imboscata) "puo' distruggere moderni aerei a media e alta quota".
"E' un sistema capace di combattere la guerra elettronica e sara' collegato al sistema radar e di difesa aerea" ha aggiunto .

Il vescovo emerito di Grosseto parla al sito cattolico Pontifex.
Il comitato ebraico Usa chiede alla Cei una condanna formale.
PEDOFILIA, ATTACCO ANTISEMITA DI MONSIGNOR BABINI "SUI MEDIA IN CORSO UNA CAMPAGNA SIONISTA"...
( repubblica.it ).

A seguire la parte CLVIII.

giovedì 22 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLVI

Prosegue dalla parte CLV.

Pandemia...
4 studi sostengono che vaccinarsi per l'influenza aumenta la probabilità di contrarre l'H1N1.
08 aprile 2010
- ( Fonte : salute.agi.it ) -
Vaccinarsi per l'influenza stagionale aumenta la probabilità di contrarre la 'versione' H1N1. Lo affermano quattro studi, pubblicati dalla rivista Plos medicine, su circa 2.700 persone.
Tutte le ricerche sono state condotte da scienziati canadesi, guidati dal British Columbia Centre for Disease Control in Vancouver. In una di queste si sono incrociati i dati del sistema di sorveglianza dell'influenza H1N1 con quelli delle vaccinazioni, trovando un rischio maggiore di circa il 68 per cento.
Sulla base di questo studio ne sono stati fatti altri tre, tra cui uno su 47 focolai in Quebec. Il risultato è stato sempre lo stesso, con un rischio di contrarre l'influenza suina circa una volta e mezzo più alto in chi si era vaccinato. “Non sappiamo ancora se ci sono delle correlazioni specifiche, come una modifica della risposta immunitaria da parte del vaccino che favorisce l'altro ceppo - scrivono gli autori - ma questi risultati confermano la raccomandazione dell'Oms di fare entrambi i vaccini ”.

Geopolitica...
Il presidente iraniano svela le nuove centrifughe per l'arricchimento dell'uranio.
Nota congiunta Italia - Francia : "Grave preoccupazione per il programma di Teheran".
LA "BUONA NOTIZIA" DI AHMADINEJAD "NUCLEARE, NESSUNO CI PUÒ FERMARE"...
( repubblica.it ).

Nucleare: Corea Nord boccia Obama.
Come amministrazione bush, rafforzeremo arsenale atomico.
09 aprile, 19:20 (ANSA)
- SEUL, 9 APR -
La Corea del Nord boccia la nuova politica nucleare degli Usa e promette ''di rinforzare il proprio arsenale atomico''.
Pyongyang sottolinea che la nuova dottrina di Obama sul nucleare verso la Corea del Nord non e' diversa da quella ostile perseguita dall'ex presidente G.W. Bush. E indica nella 'politica ostile' di Washington la motivazione di base della sua dotazione di armi nucleari, cui ''il Paese non potra' rinunciare fino a quando la minaccia Usa non sara' rimossa''.

Gaza: si ferma centrale elettrica.
Per stop a forniture carburante, ma Israele si chiama fuori.
09 aprile, 20:17 (ANSA)
- GAZA, 9 APR -
Si aggrava la situazione nella Striscia di Gaza, dove l'unica centrale elettrica funzionante e' ferma per mancanza di combustibile.L'enclave palestinese, controllata da Hamas dal 2007,e' da allora sottoposta a un blocco quasi totale delle frontiere da Israele.La corrente fino all'11 non sara' ripristinata poiche' i valichi della Striscia -come di consueto- sono stati chiusi per il week end. Israele nega una sua responsabilita' e accusa l'Anp di non aver acquistato prima il carburante.

Ho trovato interessante, in merito al disastro aereo che ha portato alla morte del presidente polacco.
La "breve" analisi che ha scritto a riguardo un'utente di Cdc.

Anche se tuttavia, è probabile che l'accaduto, sia solo un "semplice" incidente, dovuto ad un errore umano o al malfunzionamento di uno o più dispositivi di bordo in dotazione al velivolo .

Poi...

"Malfunzionamenti"...

Che tuttavia, potrebbero essere stati causati dall'eventuale utilizzo di dispositivi/sistemi d'arma ( o disturbo ) elettromagnetici.

ARMI BIO-ELETTROMAGNETICHE.

Cito una parte dell'articolo, che a mio parere, è comunque molto interessante a prescindere dal disastro aereo che ha causato la morte del presidente polacco...

"Conversione del suono in microonde Nel 1973, Joseph C. Sharp, psicologo sperimentale presso l'Istituto di Ricerca dell'Esercito Walter Reed, portò a compimento un esperimento cruciale per lo sviluppo del corredo per le violenze oggi impiegato in Iraq. Sharp possedeva nel laboratorio un'attrezzatura da impostare di James Lin che convertiva le onde sonore in radiazioni microonde, cosa che gli consentì di ascoltarsi pronunciare i numeri da 1 a 10 nella propria testa, bypassando le sue stesse orecchie. Questo particolare esperimento non fu mai pubblicato, ma se ne fa menzione nel testo di Lin "Effetti auditivi delle microonde ed applicazioni" ["Microwave Auditory Effects and Applications"], edito nel 1978. [5]
L'esperimento è stato confermato dal brevetto statunitense 6 587 729 , "Apparato per Comunicazioni e Discorsi Udibili usando l'Effetto Udito delle Radiofrequenze" ["Apparatus for Audibly Communicating Speech Using the Radio Frequency Hearing Effect"] [6].
Questa esclusiva è per una versione migliorata del sistema usato nell'esperimento di laboratorio del 1973, rilasciato il 1° luglio 2003 ed assegnato al Segretario dell'Air Force. Esso fornisce prove scientifiche che sia possibile sentire voci minacciose nella propria testa senza essere affetti da schizofrenia, o paranoie.
Per quale motivo tale brevetto sia stato apertamente reso pubblico nel momento in cui il governo statunitense sta esercitando un grado di segretezza che può competere solo col Cremlino ai tempi di Stalin?
Non ho una risposta soddisfacente, se non che l'apparato in questione è già stato soppiantato da un armamentario che ottiene lo stesso effetto con mezzi ben più sofisticati. Questo, con sistemi elettronici remoti, interrompe i normali processi di pensiero e memoria, rimpiazzandoli con suggestioni false, distorte o spiacevoli, utilizzando un processo chiamato "telepatia sintetica". Il dispositivo che produce la telepatia sintetica è a volte chiamato "tecnologia della suggestione".
Se voci, visioni, allucinazioni ed incubi sono le più stupefacenti manifestazioni di questo sistema di armi, esso è anche in grado di indebolire un soggetto umano limitando la portata del suo normale movimento, causando dolori atroci, equivalenti alla distruzione di un organo interno o addirittura alla morte, e interferendo col normale funzionamento di qualunque senso umano.
In altre parole, tutte le torture che siamo abituati ad associare con la parola Guantanamo possono essere effettuate tramite mezzi elettronici da remoto."

NUOVI SISTEMI D'ARMA.

A seguire la parte CLVII.

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLV

Prosegue dalla parte CLIV.

Ricordate...
Resistenza. Ed ancora Resistenza.

Non barattate mai la vostra libera mente, nel nome di ideali che siano "dettati" da uomini o tramite gli stessi, da presunti dei. Affinché, voi non dobbiate rendervi conto un giorno, che ciò in cui avete creduto, magari per una vita. Era solo il frutto di errati percorsi mentali, legati alla paura dell'ignoto.
O molto peggio, percorsi di potere assoluto, di uomini senza scrupoli ne pietà verso il prossimo.

Poi, ricordate anche che...

D'ingegno "l'uomo", durante la sua evoluzione, ne ha avuto in abbondanza.
Altrimenti, tra l'altro, non sarei qui a scrivere con gli attuali mezzi di comunicazione.
Però il lato negativo, molto negativo di questo ingegno. È che ha avuto un forte incremento in particolare nei periodi bellici ed in tale "arte" e/o per la fame. Che alla prima è legata a doppio filo, in quanto effetto ( carenza di cibo ) e causa ( potere ).

In ultimo...

C'è sempre il caso.

Ma per chi ha fede...
Anche quello è dovuto a mani divine.

Ed ancora.
Ricordate sempre di...

Gestire il proprio pensiero, tenendo in considerazione quanto da altri elaborato senza esserne "succubi".
Ed eventualmente, essere pronti a modifiche anche radicali di tal proprio pensiero, se l'evidenza di nuove prove portano alla luce "verità" più congrue.
Ovvero, avere una mente molto aperta.

E quindi fare...

Resistenza, verso chi vuole sottometterci al proprio potere.

Resistenza, verso chi vuole imporci il proprio credo, qualunque esso sia.

Resistenza, verso chi vuole appropriarsi dei nostri sogni.

Resistenza, verso chi vuole privarci di assaporare le primordi delizie di questo pianeta.

Resistenza, verso chi vuole precluderci un futuro da "uomini" liberi.

Resistenza, anche verso noi stessi, se cedessimo alla "tentazione", di smettere di resistere.

E così, avremmo il "nostro credo".

Ovvero...

In noi stessi.

Nella nostra libera mente.

E nella resistenza.

Che unita alla resistenza di altri, tanti altri, in futuro potrebbe portarci a costruire un mondo diverso.
Un mondo di popoli, che diventa un popolo.
Senza confini, razze, ideologie, religioni, sistemi economici insostenibili e quant'altro a dividerci.

Ma soprattutto...

Senza Caste e Padroni.

Ognuno farà ciò che è in grado di fare a seconda delle proprie doti, abilità e peculiarità fisiche.

Ma perché ciò abbia almeno qualche possibilità di realizzarsi.
È inevitabile, visti i poteri in questione che prima "passi l'uragano".

E dopo sarà di nuovo e comunque, dura lotta.

Ai posteri l'ardua sentenza.

Ma io voglio credere che ciò sia possibile.

A seguire la parte CLVI.

mercoledì 21 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLIV

Prosegue dalla parte CLIII.

Geopolitica...
IRAQ : 8 esplosioni a Baghdad, 34 morti.
Almeno un centinaio i feriti.
Ad aggiornare il bilancio la tv panaraba Al Jazira.
06 aprile, 12:33 - ( ANSA ) -
BAGHDAD - Dopo le sedi della ambasciate, il terrorismo è tornato a colpire stamani a Baghdad con ben otto diversi attentati nei cuori residenziali della capitale irachena, uccidendo circa 30 persone e ferendone un centinaio, mentre le autorità irachene continuano a puntare il dito contro cellule di al Qaida e del disciolto partito Baath. Fonti sanitarie parlano di 13 morti e 107 feriti, il ministero dell'Interno dal canto suo riferisce di 28 uccisi, ma il bilancio più grave è quello fornito dalla tv panaraba al Jazira: 34 morti. La maggior parte di questi sarebbero rimasti vittime delle sette forti esplosioni, causate da autobombe che hanno colpito i quartieri di Shula e Shukuk, nel nord-ovest della città, di Shurta Rabaa e Alawi al centro, dei sobborghi meridionali di Illam e Amil e Dora.
Due, ma forse quattro palazzi sono crollati in seguito alle deflagrazioni, e le tv panarabe e locali mostrano a ripetizione le immagini dei soccorritori che scavano tra le macerie alla ricerca di qualche superstite.
Un ottavo attentato è stato compiuto da un kamikaze di fronte la vecchia sede dell'ambasciata britannica, nel centro cittadino, poco lontano da dove domenica mattina erano stati eseguiti altri simili attacchi contro le ambasciate tedesca e iraniana e contro il consolato egiziano, provocando la morte di oltre 40 persone e il ferimento di altre 200. "Stiamo combattendo una guerra contro i terroristi di al Qaida e le scorie del partito Baath, che stanno tentando di influenzare il processo politico", ha detto stamani ai giornalisti il generale Qassem Atta, portavoce delle operazioni di sicurezza della capitale. Dopo la diffusione dei risultati delle recenti elezioni legislative, nei giorni scorsi si è aperta una incerta e delicata fase politica in Iraq.
Da una settimana sono iniziati intensi i contatti tra le principali forze del Paese per trovare un "accordo di equilibrio" in vista della formazione del "governo di partecipazione nazionale". "Ogni volta che l'Iraq ottiene un successo nell'ambito della sicurezza o della politica - ha aggiunto il generale Atta - i gruppi terroristici colpiscono civili innocenti, donne e bambini".

Israele: distribuzione maschere antigas.
Obiettivo dotare entro l'anno almeno 1,5 mln di persone.
06 aprile, 12:09 (ANSA)
- TEL AVIV, 6 APR -
Prende quota in Israele la distribuzione di maschere antigas per la intera popolazione, oltre sette milioni di persone.Da oggi sono aperti centri di distribuzione ad Ashdod e Rishon le-Zion, a sud di Tel Aviv.
Nelle prossime settimane saranno attivati altri centri nelle maggiori citta'. E ogni famiglia potra' richiedere le maschere al servizio postale con un modesto versamento.L'obiettivo e' dotare di maschere entro 12 mesi almeno un milione e mezzo di israeliani.

Nucleare: Obama, nuova strategia.
Limite a opzioni attacchi Usa ma non per Iran e Nord Corea.
06 aprile, 14:23 (ANSA)
-WASHINGTON, 6 APR-
Il presidente Obama annuncia una nuova strategia nucleare limitando le situazioni in cui gli Usa potranno usare il loro arsenale atomico. In una intervista al New York Times che anticipa la nuova strategia spiega che le nuove limitazioni non saranno applicate a paesi come l'Iran e la Corea del Nord, che hanno violato o rinunciato al Trattato per la non proliferazione nucleare (Npt). Per la prima volta gli Usa si impegneranno a non usare le armi nucleari contro gli stati che rispettano l'npt.
Eh si ! Ci attendono tempi moolto interessanti.

Karzai minaccia di passare con i taleban.
Ex responsabile Onu a Kabul, Galbraith, allude a problemi droga.
06 aprile, 20:50 (ANSA)
- ROMA, 6 APR -
Escalation verbale fra Kabul e Washington. Il presidente afghano Karzai, secondo alcune fonti, avrebbe minacciato di 'unirsi ai taleban'. Karzai aveva accusato le potenze occidentali di 'brogli' elettorali. I suoi atteggiamenti preoccupano la Nato, impegnata nel Paese con una forza multinazionale, e provocano dure reazioni internazionali.
L'ex responsabile aggiunto dell'Onu in Afghanistan, Galbraith, ha messo in dubbio l'equilibrio mentale di Karzai alludendo a possibili problemi di droga.

Egitto: movimento opposizione in piazza.
Scontri con polizia che usa manganelli e opera decine di arresti.
06 aprile, 21:49 (ANSA)
- IL CAIRO, 6 APR -
Al Cairo una protesta del movimento d'opposizione 'Giovani del 6 aprile', ha visto scontri con le forze di polizia e circa 70 arresti. In circa 200, al grido di 'abbasso Mubarak', hanno marciato per le strade cercando di raggiungere la centrale piazza Tahrir circondata dalla polizia.
Poi un altro gruppo si e' recato di fronte al Parlamento gridando 'liberta''. Secondo testimoni la polizia avrebbe usato manganelli, confiscato le telecamere della tv Al-Jazeera e operato decine di arresti.

AHMADINEJAD : OBAMA SEI UN BULLO MA L'IRAN NON TI TEME
Il presidente iraniano attacca Barack e le sue politiche sul nucleare.
( lastampa.it ).

Iran: Ahmadinejad promette novita' su programma nucleare.
ultimo aggiornamento: 09 aprile, ore 11:19
Teheran, 9 apr. - (Adnkronos/Aki) -
Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad annuncera' alla popolazione "una buona notizia" sullo sviluppo del programma nucleare durante la 'Festa Nazionale della Tecnologia Nucleare' che si celebrera' stasera nella torre Milad (la piu' alta dell'Iran con 435 m.) a Teheran. Nel corso dell'evento, come ha riferito l'agenzia d'informazione 'Irna', Ahmadinjead svelera' un nuovo traguardo raggiunto dalla Repubblica Islamica nell'ambito nucleare.

A seguire la parte CLV.

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLIII

Prosegue dalla parte CLII.

Geopolitica...
PAKISTAN: SCONTRI TRA ISLAMISTI E MILITARI, 30 MORTI
(ASCA-AFP) - Peshawar, 31 mar -
Piu' di 100 militanti islamisti armati di fucili e razzi questa notte hanno fatto irruzione in un campo militare pachistano dei Frontier Corps scatenando diversi scontri in cui sono rimasti uccisi 5 soldati e circa 25 ribelli. Lo ha reso noto Shafirullah Wazir, un ufficiale della sicurezza locale, precisando che il campo che e' stato attaccato si trova nei pressi di Khyber.
''I terroristi hanno attaccato una postazione di sicurezza a Bara'', ha detto Wazir. ''Le forze di sicurezza hanno respinto l'attacco con successo.
Venticinque terroristi sono stati uccisi e molti sono rimasti feriti. Nel corso dello scontro cinque soldati hanno perso la vita e 15 sono stati feriti'', ha aggiunto.

Attacco suicidia in Daghestan, 12 morti.
Nella città di Kizlyar, nel Caucaso settentrionale
- 31 marzo, 13:04 ( ANSA )
- MOSCA -
Nuovo attentato in Russia, questa volta nella instabile repubblica caucasica del Daghestan, tre giorni dopo quello alla metro di Mosca: anche oggi sono entrati in azione due kamikaze, a pocadistanza l'uno dall'altro, causando la morte di 12 persone - di cui nove agenti, tra cui il capo della polizia locale - e il ferimento di altre 23 (18 sono agenti).
Il premier Vladimir Putin non ha escluso che possa trattarsi dello stesso gruppo responsabile del duplice attacco alla metropolitana della capitale.
L'attentato è avvenuto stamane a Kizlyar, denominata 'citta' del Cognac' ai confini con la Cecenia: la prima esplosione, della potenza di 200 kg di tritolo, si è verificata quando una pattuglia della polizia con due agenti ha inseguito e fermato per una infrazione stradale una Niva, il cui conducente si è lasciato poi esplodere causando le prime due vittime.
Delle due vetture sono rimaste le carcasse accartocciate e carbonizzate.
L'episodio è accaduto a 300 metri di distanza dalla sede della polizia e dell'ufficio loca
le dei servizi segreti (Fsb).Dopo 20 minuti, all'arrivo delle forze dell'ordine sul luogo della tragedia, un altro kamikaze travestito da poliziotto è spuntato all'improvviso e si è fatto esplodere, provocando le altre vittime, tra cui un passante. Le esplosioni hanno infranto i vetri degli edifici vicini e lasciato un cratere di diversi metri di profondità, secondo le immagini trasmesse dalla tv russa.
Il secondo attentatore è già stato identificato: si tratta di un abitante locale.

Scienziato Iran scomparso fuggito in Usa.
Ricercatore Agenzia atomica starebbe collaborando con la Cia.
31 marzo, 14:14 (ANSA)
- WASHINGTON, 30 MAR -
Uno scienziato iraniano scomparso dall'Iran avrebbe trovato rifugio negli Stati Uniti e starebbe collaborando attivamente con la Cia.
Lo rende noto, citando fonti confidenziali, l'emittente americana Abc, precisando che la fuga di Shahram Amiri - un ricercatore universitario dell'Agenzia atomica iraniana - rientra in un'operazione pianificata da tempo. Scomparve a giugno dopo un pellegrinaggio alla Mecca.
L'Iran aveva accusato l'Arabia Saudita di averlo nascosto e aiutato a trasferirsi.

Nucleare, l'affondo di Ahmadinejad.
Le pressioni internazionali raffozano la determinazione dell'Iran a proseguire.
03 aprile, 13:43 TEHERAN -
Le pressioni internazionali non hanno altro risultato che "rafforzare la determinazione" dell'Iran a continuare il suo programma nucleare.
Lo ha detto oggi il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad durante un discorso tenuto a Sirjan, nel sudest del paese.
"Non pensate di poter fermare lo sviluppo della nazione iraniana sulla via del progresso" ha detto il presidente riferendosi alla minaccia di nuove sanzioni che l'occidente vorrebbe varare per indurre Teheran a fermare l'arricchimento dell'uranio. "Potete agitarvi quanto volete, potete pubblicare dichiarazioni e adottare risoluzioni - ha aggiunto Ahmadinejad - Più la vostra animosità sarà scoperta, più la nazione iraniana sarà determinata nel voler andare avanti". Il presidente iraniano ha anche reiterato l'accusa contro il presidente americano Barack Obama di "non aver cambiato nulla" nella politica ostile all'Iran delineata dal suo predecessore, George W. Bush. "Il signor Obama è arrivato con l'annuncio di un cambiamento e noi lo abbiamo accolto con favore - ha affermato Ahmadinejad - Ma cosa è cambiato? Le pressioni sono sempre lì. Le sanzioni sono sempre lì. Le politiche in Iraq e Afghanistan sono sempre le stesse".

Ahmadinejad, Israele non attacchi Gaza.
Presidente iraniano, altrimenti si avvicinera' alla morte.
03 aprile, 16:32 (ANSA)
- TEHERAN, 3 APR -
Il presidente iraniano ha detto che un'operazione contro la striscia di Gaza 'non fara' altro che avvicinare alla morte' Israele.
Secondo Ahmadinejad gli israeliani 'cercano un pretesto per attaccare Gaza'. L'intervento e' stato fatto in risposta ad un avvertimento lanciato ieri dal vice premier israeliano, Sylvan Shalom, che ha minacciato Hamas di compiere 'una nuova operazione militare' a Gaza se non cesseranno i lanci di razzi Qassam contro il territorio israeliano.

Pandemia...
LA CONFERMA : VIRUS INFLUENZA A/H1N1, MOLTO SIMILE AL VIRUS DELLA SPAGNOLA DEL 1918.
(ANSA) - ROMA, 24, MAR - Scoperto perche' l'influenza A, che si e' diffusa a partire dal Messico quasi un anno fa, ha colpito soprattutto i giovani: la molecola infettiva del virus, l' emagglutinina, e' molto simile a quella del virus della Spagnola (1918) e quindi gli anziani sono presumibilmente coperti da un punto di vista immunologico. La dimostrazione concreta dell'ipotesi che gli anziani fossero coperti immunologicamente dalla suina perche' avevano gia' incontrato virus influenzali simili arriva dall'analisi tridimensionale dell'emagglutinina con la cristallografia a raggi X e si deve a Ian Wilson dello Scripps Research Institute di La Jolla.
A svelare i segreti dell'influenza suina sono due studi pubblicati sulle riviste Science e Science Translational Medicine. Data la similitudine tra le proteine dei due virus, un anticorpo isolato da persone sopravvissute alla Spagnola potrebbe risultare efficace anche contro la suina. Il virus dell'influenza suina ha colpito soprattutto i giovani portando i ricercatori a ipotizzare che gli anziani fossero in qualche modo immunologicamente protetti perche' erano gia' in vita nel corso di una precedente pandemia influenzale. Ma era solo un'ipotesi che rimaneva da dimostrare.
Adesso gli esperti hanno ricostruito in 3D la forma dell' emagglutinina del virus della suina (A/H1N1) e l'hanno confrontata con l'analoga proteina del virus della spagnola, trovando molte similitudini. L'emagglutinina e' importante per il processo infettivo e anche per scatenare una reazione immunitaria contro il virus influenzale. Ogni virus influenzale ha la sua emagglutinina. Ma i ricercatori hanno scoperto che quella della suina e quella della spagnola sono molto simili.

H1N1 : "COMING BACK"...IN THE SOUTHEAST...( in inglese ).

FRENCH SCIENTISTS TRYING TO COMBINE H1N1 & INFLUENZA H5N1...( in inglese ).

Ed infine...
LA "FALLACIA DEL CARDINALE".

A seguire la parte CLIV.

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLII

Prosegue dalla parte CLI.

MUTANDE IN GHISA PER LE VISITE IN VATICANO : ESAURITE LE MISURE PER BAMBINI.

Nuovo Ordine Mondiale...
GLI ORCHI DEL PAPA.

I documenti diffusi dagli avvocati di una vittima che subì molestie a metà anni Ottanta "Intervenne il Papa, allora prefetto della Congregazione per la dottrina della fede"
PEDOFILIE, NUOVE ACCUSE AL PAPA "RATZINGER COPRÌ UN CASO IN FLORIDA"...
( repubblica.it ).

L'OMBRA DELLA NATO SULLE BOMBE DI MOSCA.

ATTENTATO ALLA METRO DI MOSCA : UN'ALTRA OPERA DELL'FSB ?

CHI È CHE VUOLE A TUTTI I COSTI IL SUICIDIO DELLA GRECIA ?
Cito dall'articolo l'interessante, a mio parere, conclusione...
"Non ultimo si consideri quest’altro aspetto. La Goldman Sachs, che è una delle banche proprietarie della Federal Reserve e quindi anche fra i padroni effettivi del dollaro americano, ha partecipato con fortissima determinazione alla creazione dell ’euro e dell’unione europea, investendovi moltissimo sia economicamente che politicamente. Che senso ha generare qualcosa che poi programmaticamente verrà distrutto?
Forse, nella ventilata sostituzione dell ’euro con la nuova moneta mondiale (ancora senza nome) è leggibile l ’intento di impossessarsi definitivamente dell’Europa. Sarebbe superfluo aggiungere che più che di un incubo si tratta di delirio di onnipotenza, ma dalla deriva imprevedibile per gli stessi responsabili di questo imminente disastro."

Geopolitica...
MO: Giornata terra, un morto e feriti Raduni rialzano tensione.
30 marzo, 19:56 (ANSA)
- GAZA/RAMALLAH, 30 MAR -
Un ragazzo di 15 anni della Striscia di Gaza è stato ucciso dal fuoco israeliano e almeno altri 11 giovani sono stati feriti. L'uccisione e i ferimenti sono avvenuti nel corso delle manifestazioni che hanno segnato oggi in tutti i territori palestinesi la Giornata della Terra, promossa in ricordo d'una vicenda di espropri risalente al 1976.
La ricorrenza, che coincide con il primo giorno della Pasqua ebraica, è stata occasione di raduni, oltre che a Gaza, anche in Cisgiordania.

Nucleare: Clinton, consenso su Iran.
'Anche la Cina sta capendo il pericolo'.
30 marzo, 21:37 (ANSA)
- OTTAWA, 30 MAR -
Raggiungeremo un consenso sull'Iran in seno al consiglio di Sicurezza Onu: ne e' convinta il segretario di Stato Usa Hillary Clinton.
'Sono convinta che stiamo facendo progressi, la prossima settimana ci saranno intensi negoziati in seno al Consiglio di Sicurezza - ha detto Clinton - Stiamo vedendo una crescente consapevolezza dei pericoli che il nucleare iraniano rappresenta, e anche la Cina sta capendo quali sono le minacce che potrebbe porre per la stabilita''.

Usa-Francia: Obama, uniti contro nucleare iraniano.
Il segretario di Stato Usa: ''stiamo facendo progressi, la prossima settimana ci saranno intensi negoziati in seno al Consiglio di Sicurezza''.
31 marzo, 00:03
di Luciano Clerico
- ( ANSA ) WASHINGTON -
Amici sì, questo è fuori discussione. Ma tra Barack Obama e Nicolas Sarkozy le divergenze restano, anche se molto meno marcate di quanto non lo fossero prima dell'incontro avuto oggi a Washington.
Al termine del colloquio privato nello Studio Ovale, e prima di andare a cena negli appartamenti privati degli Obama alla Casa Bianca, il presidente francese e il presidente Usa hanno manifestato sorrisi e "condivisione globale" sui principali problemi che attraversano lo scacchiere internazionale, primo fra tutti l'Iran. Ma tra Francia e Stati Uniti rimangono punti di vista diversi sui tempi e i modi per affrontarli. Innanzitutto l'Iran.
"Sull'Iran, America e Francia sono uniti" ha sottolineato Obama. "Ma bisogna valutare con grande attenzione le conseguenze che un intervento può avere sull'intera regione" ha aggiunto, annunciando che sanzioni scatteranno "entro settimane". Nello stesso tempo, però, Obama ha sottolineato che "la porta della diplomazia resta aperta" nei confronti di Teheran, anche se "sono inaccettabili" le conseguenze di un Iran con l'arma atomica. Più aggressivo Sarkozy, secondo il quale invece sull'Iran "il tempo delle decisioni è venuto", e le sanzioni nei confronti di Teheran per il suo programma nucleare non possono più aspettare. Una posizione analoga a quella espressa nel pomeriggio a Ottawa dal segretario di Stao Usa, Hillary Clinton, che sulle sanzioni all'Iran ha annunciato un prossimo unanime consenso da parte del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, Cina compresa.
"Le sanzioni fanno parte della diplomazia" ha detto Hillary Clinton, che in Canada ha partecipato a un G8 ministeriale in cui il problema del controverso programma nucleare di Teheran è stato uno dei temi più importanti.
Capitolo Afghanistan: Obama ha evitato di chiedere, come invece avrebbe voluto, un ulteriore aiuto militare francese per quella che si annuncia come l'estate-chiave del conflitto. Di fronte a una sollecitazione del genere, Sarkozy avrebbe dovuto dire un 'no' esplicito, consapevole che l'opinione pubblica francese non gradirebbe l'invio di altri soldati, anzi. Per questo - come anticipato dalla stessa Casa Bianca prima del colloquio ufficiale - Obama non ha chiesto altri soldati francesi rispetto a quelli che già sono impegnati nel Paese.
In terzo luogo, il Medio Oriente, questione sulla quale, come ha ricordato Obama, non si può che procedere con prudenza. Sarkozy aveva a suo tempo proposto una conferenza internazionale sul tema, ma l'amministrazione americana è convinta che i tempi non siano maturi. La situazione a Gerusalemme è talmente tesa che l'obiettivo diplomaticamente più verosimile al momento è quello di riuscire ad avviare "colloqui indiretti" tra israeliani e palestinesi. E la cautela diplomatica è d'obbligo se si vuole davvero riavviare il processo di pace. Obama e Sarkozy, infine, si sono detti "pienamente d'accordo" sulla necessità di nuove regole finanziarie per evitare una nuova crisi come quella dello scorso anno.
"Quanto é successo - hanno affermato - non deve ripetersi".
CLINTON, RAGGIUNGEREMO CONSENSO IN CONSIGLIO SICUREZZA ONU -
Nella conferenza stampa finale della ministeriale del G8, oggi ad Ottawa, la Clinton ha detto:''sono convinta che stiamo facendo progressi, la prossima settimana ci saranno intensi negoziati in seno al Consiglio di Sicurezza. Stiamo vedendo una crescente consapevolezza dei pericoli che il nucleare iraniano rappresenta, e anche la Cina sta capendo quali sono le minacce che potrebbe porre per la stabilita'' nella regione e per il mercato petrolifero. Sia la Clinton sia il suo collega britannico, David Miliband, hanno ricordato che ''le sanzioni fanno parte della diplomazia'' ma che il forum odierno non e' quello in cui le cose si decidono. Un punto di vista condiviso dal russo Serghei Lavrov, apparso decisamente meno entusiasta dei colleghi sull'ipotesi delle sanzioni, e secondo cui ''La Cina, un Paese sovrano, decidera' come crede, nonostante le pressioni''. Il tedesco Guido Westervelle, infine, si e' detto anche lui favorevole al dialogo, ma pronto ad appoggiare sanzioni se necessario.

Economia ( creativa )...
LA CALIFORNIA IN BANCAROTTA LA SALVA ( Se approvata previo referendum, la totale liberalizzazione ndr )
UNA TASSA SULLA MARIJUANA...( repubblica.it ).

A seguire la parte CLIII.

lunedì 19 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLI

Prosegue dalla parte CL.

Continua...

Pedofilia:GB, protesta contro il Papa Manifestanti chiedono le dimissioni di Benedetto XVI
28 marzo, 13:54 (ANSA)
- LONDRA, 28 MAR -
Manifestanti protestano davanti alla cattedrale cattolica di Westminster a Londra per chiedere le dimissioni di Papa Benedetto XVI. Secondo Protest the Pope, il pontefice e' colpevole di aver permesso a preti pedofili di evadere la giustizia e per questo motivo la sua visita in Gran Bretagna, in programma per settembre, non e' benvenuta. Peter Tatchell, uno degli attivisti, ha accusato il papa di avere ordinato la copertura degli abusi in un editto inviato ai vescovi nel mondo nel 2001.

Pedofilia: Svizzera per lista nera preti Se laici o religiosi, tutti colpevoli sottoposti a codice penale.
28 marzo, 14:29 (ANSA)
- GINEVRA, 28 MAR -
La presidente della Confederazione svizzera, Doris Leuthard, vuole che sia istituita una lista nera dei preti pedofili. Il provvedimento eviterebbe che quei sacerdoti possano entrare in contatto con i bambini. 'I casi di pedofilia devono essere trattati in modo risoluto - ha aggiunto Leuthard - e la Chiesa deve assumersi la sua parte di responsabilita': che gli autori (degli abusi) siano laici o religiosi non fa differenza, tutti sono sottoposti al Codice penale svizzero'.

Guardate se condividete la "risposta" che se ne trae, leggendo il seguente articolo...
"PEDOFILIA NEL VATICANO E LOTTA ALL'ULTIMO DOLLARO PER LA CONQUISTA DEL MONDO" - La Verità Politica Ed Economica Nascosta Da Certi Media...New York Times ?

Fà sempre piacere, leggere che c'e gente, che ha una diciamo..."visione" degli accadimenti...simile alla "nostra". Vero ?

Mosca: strage in metro', 37 morti Colpite due stazioni centralissime della Capitale. Forse attacco ad opera di due donne kamikaze
29 marzo, 09:14 ( ANSA )
- MOSCA -
A distanza di sei anni, tornano gli attentati terroristici nella metro di Mosca, dove stamane due esplosioni hanno causato, secondo l'ultimo bilancio ufficiale, la morte di almeno 37 persone e il ferimento di un'altra ventina lungo la linea rossa Sokolniceskaia. La linea taglia in diagonale la città da nordest a sudovest, passando sotto il cuore della capitale, a due passi dal Cremlino e dalla piazza Rossa. Gli inquirenti hanno già aperto un'inchiesta per attentato terroristico e ipotizzano che possano essere entrati in azione dei kamikaze, forse due donne.
Anche i servizi segreti (Fsb) confermano tale l'ipotesi. Il primo ordigno è esploso all'altezza del secondo vagone, durante la fermata, alle 07.56 (le 05.56 in Italia), alla stazione Lubianka, vicino all'omonima piazza, dove si trova la sede storica dei servizi di sicurezza, l'Fsb (l'ex Kgb): secondo l'ultimo bilancio, le vittime sono 23 e i feriti 18. Il secondo ordigno è deflagrato 40 minuti dopo alla stazione Park Kulturi, vicino al leggendario Gorki Park: 14 morti e una decina i feriti. L'esplosione ha interessato la terza vettura del treno, che andava verso la periferia, in direzione contraria rispetto al primo. Gli attentati hanno seminato il panico tra i passeggeri e nella popolazione, che ormai pensava di essersi lasciata alle spalle la lunga stagione degli attentati ceceni dei primi anni duemila. Numerose le ambulanze arrivate sul posto per i primi soccorsi. Per l'evacuazione dei feriti sono stati usati anche elicotteri. La linea interessata dalle esplosioni è stata chiusa e il traffico stradale della capitale è andato in tilt nelle zone degli attentati. "E' una catastrofe", ha detto all'ANSA il procuratore di Mosca Iuri Semin.
FARNESINA HA AVVIATO CONTROLLI - L'Unità di crisi della Farnesina, in contatto con l'ambasciata a Mosca, ha avviato i controlli per verificare l'eventuale presenza di cittadini italiani nella metropolitana della capitale russa, dove si sono verificate due esplosioni. Lo riferisce il ministero degli Esteri italiano.
ULTIMI ATTENTATI RISALGONO AL 2004 - Era da sei anni che non si verificavano attentati terroristici nella metro di Mosca: l'ultimo risale al 31 agosto 2004, alla vigilia della presa degli ostaggi di Beslan, quando una donna kamikaze si fece esplodere di pomeriggio, in un'ora di punta, all'esterno della stazione Riskaia, causando la morte di 10 passanti.
Nel febbraio dello stesso anno, un altro kamikaze si fece esplodere al mattino, sempre nell'ora di punta, nel tratto tra Avtozavodskaia e Paveletskaia, causando la morte di 41 persone.

Esplode bomba ad Atene, morto un 15enne Davanti alla Scuola per la formazione dei funzionari pubblici, nella zona ovest della capitale
29 marzo, 08:05 ATENE -
Una bomba è esplosa ieri sera in un quartiere residenziale di Atene uccidendo un immigrato afghano di 15 anni e provocando il ferimento della madre e della sorella di 10 anni.
L'attentato, secondo la polizia, è avvenuto alle 22:50 locali (le 21:50 italiane) davanti alla Scuola per la formazione dei funzionari pubblici nel distretto di Patassia, situato nella zona ovest della capitale greca.
A causa dell'elevata potenza dell'ordigno, il giovane è morto sul colpo e il suo corpo è stato orrendamente mutilato. La sorella è stata trasportata in ospedale e le sue condizioni sarebbero gravi. Le condizioni della madre, di 44 anni, non destano invece preoccupazioni.
L'esplosione ha danneggiato anche diverse auto e alcuni edifici L'ordigno era stato abbandonato un un sacchetto, stando alle informazioni rese note dall'anti-terrorismo, ed è esploso proprio mentre la famigliola di immigrati afghani stava transitando sul posto. Non vi sono state rivendicazioni e non è del tutto chiaro quale potesse essere l'obbiettivo degli ignoti attentatori.
In genere queste azioni sono precedute da una telefonata anonima ma, stando a quanto reso noto dalle autorità, in questa circostanza non c'é stata. In Grecia sono attivi vari gruppi anarchici e dell'estrema sinistra che sono tornati ad essere particolarmente agguerriti dal dicembre 2008, quando ad Atene un agente uccise un ragazzo di 15 anni durante una manifestazione anti-governativa. Oltre a una serie ricorrente di proteste, da allora si sono succeduti anche diversi attentati contro edifici pubblici o di interesse economico e diplomatico. La scorsa settimana tre bombe sono esplose davanti alla sede di Atene di un movimento di estrema destra, davanti a un ufficio per l'immigrazione e di fronte all'abitazione di un leader della comunità pachistana.
I tre attacchi, senza morti e feriti, sono stati rivendicati dai 'Nuclei di fuoco', un gruppo che sostiene di battersi contro le discriminazioni razziali. Lo stesso movimento aveva rivendicato la responsabilità per l'esplosione del 9 gennaio scorso davanti al parlamento di Atene. L'ultimo attentato che in Grecia aveva provocato danni alle persone risale allo scorso ottobre quando alcuni sconosciuti aprirono il fuoco contro un commissariato di Atene ferendo sei agenti di polizia.

Afghanistan: razzi su base Bagram Un'ora dopo la partenza del presidente Usa, Barack Obama
29 marzo, 09:59 (ANSA)
- KABUL, 29 MAR -
I taleban hanno sparato due razzi contro la base aerea Usa di Bagram, un'ora dopo la partenza del presidente Barack Obama dall'Afghanistan. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa afghana Pajhwok.

QUESTA COSA SI STÀ FACENDO PERICOLOSA.
A seguire allo stesso link, l'articolo...
SANSONE E LA SECONDA NAKBA - Un breve studio sull'Ercole ebraico.

KOREA TENSIONS PALE ALONGSIDE AGENDA TO ATTACK IRAN...( in inglese ).

Usa,arrestati 8 membri milizia cristiana.
Si addestravano con armi e progettavano attentati contro polizia.
29 marzo, 22:29 (ANSA)
- WASHINGTON,29 MAR -
Si addestravano con armi in attesa dell'Anticristo: per questo 8 aderenti a una sedicente milizia cristiana sono stati arrestati negli Usa. Un'altra persona e' ricercata. Un giuri' federale accusa i membri della Hutaree di associazione sediziosa e cospirazione contro le autorita'. I miliziani si esercitavano in assetto di guerra e secondo l'accusa progettavano attentati contro le forze dell'ordine e rappresentanti del governo federale, considerati nemici come tutti i non cristiani.

A seguire la parte CLII.

domenica 18 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CL

Prosegue dalla parte CXLIX.

Continua...

CRISI: BOMBASSEI, NEL NORD-EST 18 IMPRENDITORI SUICIDI (ASCA) - Roma, 27 mar - La crisi sta avendo un risvolto drammatico, soprattutto nel Nord-Est del paese, dove, fino ad oggi, ci sono stati 18 imprenditori suicidi. Lo ha detto il vice presidente di Confindustria, Alberto Bombassei, intervenendo alla commemorazione di Ezio Tarantelli. ''Nel solo Nord-Est, da inizio crisi ad oggi ha detto Bombassei -, ci sono stati 18 suicidi di imprenditori, questo per dire quanto sia crudele e drammatica la situazione''.

M.O.: ERDOGAN, GERUSALEMME CAPITALE INDIVISIBILE ISRAELE? UNA FOLLIA
(ASCA-AFP) - Sirte, 27 mar -
Il primo ministro turco, Recep Tayyip Erdogan, ha criticato la politica di Israele di considerare Gerusalemme come la sua capitale indivisibile. ''E' una follia'', ha commentato Erdogan durante il vertice della Lega Araba, in corso a Sirte, in Libia.

M.O.: MUSSA, PROCESSO PACE RISCHIA TOTALE FALLIMENTO
(ASCA-AFP) - Sirte, 27 mar -
Gli Stati arabi devono prendere in considerazione ''la possibilita' che i processi di pace tra Palestina e Israele falliscano a causa delle politiche israeliane''. Cosi' il segretario generale della Lega Araba, Amr Mussa, e' intervenuto durante il vertice dell'organizzazione in corso a Sirte, in Libia.
''I negoziati di pace indiretti tra Israele e Palestina - ha spiegato Mussa - dipendono dal congelamento degli insedimenti israeliani nella zona est di Gerusalemme e in particolare, sulla cancellazione dei piani per la costruzione di oltre 1.600 nuovi alloggi ''.

M.O.: BERLUSCONI, ISRAELE FERMI INSEDIAMENTI E RESTITUISCA ALTURE GOLAN
(ASCA) - Roma, 27 mar -
La pacificazione del Medio Oriente come fattore essenziale per la stabilita' e la prosperita' dell'area del Mediterraneo ma anche per la distensione del quadro internazionale, e' stata al centro dell'intervento che il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha pronunciato oggi a Sirte, in Libia, alla 22ma assemblea della Lega araba.
Berlusconi ha partecipato alla riunione in qualita' di ''osservatore'' su invito del leader libico Gheddafi, presidente di turno della Lega araba. Nella sostanza del suo intervento, Berlusconi ha chiesto una convergenza degli sforzi per la fine del conflitto israelo-palestinese.
Da una parte ha chiesto a Israele di fermare gli insediamenti, in particolare a Gerusalemme est ed anche di restituire alla Siria le alture di Golan. Ai paesi arabi, Berlusconi ha chiesto di proseguire nella linea moderata isolando le spinte estremiste ed integraliste.
In questo, Berlusconi, si e' dichiarato completamente d'accordo con la strategia del Quartetto e in particolare con l'iniziativa a favore della ripresa del dialogo e delle trattative portata avanti dal presidente Usa Obama. In concreto Berlusconi ha dichiarato di ''non vedere alternative alla soluzione dei due Stati''.
Nel suo intervento Berlusconi non ha risparmiato parole severe a Israele esprimendo ''profonda preoccupazione'' per il deterioramento della situazione nella Striscia di Gaza e dicendo che ''non possiamo tollerare oltre la situazione di crisi umanitaria nella Striscia di Gaza''. E rivolgendosi al premier israeliano Netanyahu ha formulato un appello ad ascoltare la comunita' internazionale e in particolare le sollecitazioni del presidente Usa.
Berlusconi ha anche rivolto un ammonimento: ''Nessun paese -nemmeno Israele- puo' vivere in isolamento. La porta della trattativa deve rimanere aperta. Chiuderla adesso significherebbe condannare -nuoavamente- un'intera generazione di giovani allo scontro, anziche' alla pacifica convivenza''. Berlusconi era giunto in Libia stamane (poco prima delle 11, ora italiana) e ha avuto subito un incontro con Gheddafi in una tenda in cui erano presenti anche altri leader arabi. Prima di recarsi al vertice della Lega Araba, il presidente del Consiglio ha avuto un secondo incontro, con il presidente siriano Bashar Al-Assad. Anche questo incontro si e' svolto all'interno di una tenda. Berlusconi avrebbe invitato Assad a Roma ricevendo in cambio un invito a recarsi a Damasco. Il ritorno a Roma di Berlusconi e' previsto in serata.

Guardian: Italia-Vaticano contro mondo Diverse visioni italiani e S.Sede rispetto a quelle altri Paesi
27 marzo, 19:32 (ANSA)
- ROMA, 27 MAR -
Sulla questione pedofilia 'e' guerra tra Vaticano e resto del mondo', titola un articolo del quotidiano inglese The Guardian. Nell'articolo si fa riferimento a un sondaggio in Germania della rivista Stern, secondo cui, dopo lo scandalo pedofilia, la fiducia nel Papa e' crollata, dalla fine di gennaio, dal 62% al 39%.Dall'altro lato, opinioni diverse con il vaticanista italiano Sandro Magister che sul suo sito sostiene che le critiche al pontefice hanno rafforzato la sua autorita'.

Nucleare: timori di nuovi siti in Iran Da parte di ispettori Onu e servizi intelligence occidentali
27 marzo, 19:42 (ANSA)
- NEW YORK, 27 mar -
Gli ispettori dell'Onu ed i servizi di intelligence occidentali temono che l'Iran stia costruendo in segreto almeno due siti nucleari. Secondo il Nyt online, Ali Akbar Salehi, responsabile per l'agenzia iraniana dell'energia atomica, aveva parlato agli studenti della possibile costruzione di due nuovi siti per l'arricchimento dell'uranio, l'anno prossimo, all'interno delle montagne. Tutto questo nonostante le richieste internazionali di rinunciare all'arricchimento in loco dell'uranio.

M.O.: ABBAS, NESSUN NEGOZIATO SE ISRAELE MANTIENE INSEDIAMENTI (ASCA-AFP) - Libia, 27 mar -
''Non possiamo riprendere i negoziati indiretti fino a quando Israele mantiene la sua politica di insediamenti''.
Lo ha sottolineato il leader palestinese Mahmud Abbas durante il vertice dell'organizzazione in corso a Sirte, in Libia, riferendosi agli insediamenti israeliani nella zona est di Gerusalemme e all'ipotesi che vengano costruiti 1.600 nuovi alloggi.
Abbas ha richiesto ''una completa battuta d'arresto di tutte le pratiche israeliane'', in particolare proprio nella zona est di Gerusalemme, il settore che i plastinesi vorrebbero come capitale del loro futuro Stato.
''Abbiamo sempre detto che Gerusalemme e' il gioiello della corona e l'uscita per la pace'', ha concluso.

Usa, da corti si' cause contro Vaticano Avvocati al Washigton post : Papa responsbile dei suoi 'impiegati'
28 marzo, 10:04 (ANSA)
- ROMA, 28 MAR -
Due corti americane hanno ammesso la possibilita' di azioni legali contro il Vaticano per casi di pedofilia. Lo scrive il Washington Post. Secondo gli avvocati, i due tribunali in Oregon e Kentucky hanno deciso in base alla considerazione che i preti nel mondo sono 'impiegati' del Papa e per questo lui ne e' responsabile. Il Vaticano - si legge sull'edizione online del WP - ha fatto ricorso alla Corte Suprema Usa per fermare il procedimento in Oregon.

Gaza : Steinitz,liquidare regime di Hamas Il ministro delle Finanze israeliano lo ha detto alla radio
28 marzo, 11:21 (ANSA)
- GERUSALEMME, 28 MAR -
Il ministro delle Finanze israeliano Youval Steinitz si augura di arrivare a 'liquidare' il regime di Hamas che controlla Gaza. 'Non fisso calendari -ha detto alla radio l'esponente del Likud vicino alle posizioni del premier Netayiahu - ma non potremo tollerare che questo regime continui a rafforzarsi militarmente e si doti di un arsenale missilistico che minaccia il nostro territorio'. Venerdi' e sabato il confine tra la striscia di Gaza e Israele e' stato teatro di violenze.

E questo atto, se e quando avverrà, potrebbe "equivalere" ad un'eventuale attacco diretto all'Iran...o alla Siria, per le conseguenze che potrebbe portare. Ovvero la risposta militare diretta di questi due Paesi. Che "ricordiamocelo", sono alla "luce del sole" militarmente alleati, in particolare, in funzione anti-israeliana. Vedremo.

Continua...

A seguire la parte CLI.

sabato 17 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CXLIX

Prosegue dalla parte CXLVIII.

27 Marzo 2010 ( giorno/ora più, giorno/ora meno ).

Disarmo Usa-Russia, raggiunta l'intesa Firma a Praga l'8 aprile. Tetto di 1.550 testate nucleari
26 marzo, 16:32 (ANSA)
- WASHINGTON, 26 MAR-
Stati Uniti e Russia hanno raggiunto un accordo sulla riduzione dei rispettivi arsenali nucleari, che sara' firmato l'8 aprile a Praga.
L'intesa - rende noto la Casa Bianca - stabilisce un tetto di 1.550 testate nucleari operative e di 800 vettori nucleari e non stabilisce limiti sui programmi di difesa anti-missile. Secondo Mosca, sara' fissato in forma vincolante il legame tra le armi offensive e difensive. L'intesa avra' una durata di 10 anni e potra' essere estesa per altri cinque.

Corea del Sud, scontro in alto mare Un'unita' della marina di Seul spara, allerta al massimo livello
- 26 marzo, 16:48 ( ANSA )
- SEUL - Un'unità della marina sudcoreana ha esploso colpi contro una nave non identificata. Lo riferisce l'agenzia Yonhap.
Una nave della marina sudcoreana - spiega l'agenzia - ha sparato diversi colpi contro una nave non meglio identificata ''verso nord''. Secondo l'agenzia Yonhap, l'allerta delle truppe di Seul e' al massimo livello, al punto che il governo ha convocato una riunione d'emergenza dei ministri interessati del comitato di Sicurezza.
Secondo un primo lancio della stessa agenzia Yonhap, una nave della marina sudcoreana da 15.000 tonnellate di stazza, stava affondando tra le ore 21 e 22 locali (le 13 e le 14 in Italia) a largo dell'isola di Baengnyeong, nel mar Giallo. Citando fonti della marina, la Yonhap ha aggiunto che a bordo c'era un equipaggio di 104 unita'.
ITN TV: NAVE MARINA, IPOTESI SILURO PYONGYANG - La nave che sta affondando nelle acque del mar Giallo, che sarebbe della marina sudcoreana, potrebbe essere stata colpita da un siluro della Corea del Nord. E' l'ipotesi rilanciata alla tv di Seul, Ytn.j

Scheda: i dettagli del trattato Usa-Russia 26 marzo, 17:49 WASHINGTON - Questi i termini dell'accordo sulla riduzione degli armamenti strategici raggiunto da Stati Uniti e Russia dopo un anno di negoziati:
- TESTATE NUCLEARI. L'accordo stabilisce un limite di 1.550 testate nucleari che scatterà entro sette anni dall'entrata in vigore del Trattato (che deve essere prima ratificato dal Senato Usa e dal Parlamento russo). Nel conto entrano le testate montate sui missili balistici intercontinentali (ICBM), sui missili balistici lanciati dai sottomarini (SLBM) e il numero di bombardieri disponibili (ogni aereo conterà per una testata). Si tratta di una diminuzione del 74% rispetto all'accordo START del 1991 e del 30% rispetto al Trattato di Mosca del 2002.
- VETTORI. L'accordo prevede un limite di 700 vettori contando i missili ICBM e SLBM e i bombardieri in grado di sganciare ordigni nucleari. Si tratta di un dimezzamento rispetto all'accordo START-1. Il limite sale a 800 contando anche i missili non puntati.
- SCUDO ANTI-MISSILE. Secondo Washington, l'intesa non stabilisce limiti sui programmi di difesa anti-missile. Per Mosca, nel Trattato sarà fissato in forma giuridicamente vincolante il legame tra le armi offensive strategiche e quelle difensive.
- VERIFICHE. Il Trattato prevede un regime di verifiche che contempla ispezioni dirette, scambio di dati e informazioni, notifiche relative alle armi strategiche ed ai siti elencati nel documento e metodi per facilitare i controlli.
- DURATA. Il Trattato avrà la durata di dieci anni e potrà poi essere ulteriormente esteso per un massimo di altri cinque anni. Il Trattato prevede una clausola di ritiro. L'accordo raggiunto a Mosca nel 2002 sarà subentrato dalla entrata in vigore del nuovo accordo.
- RATIFICA. Il Trattato comprende tre documenti: il testo di base, un protocollo che elenca diritti e obblighi associati al documento e allegati tecnici che affrontano i dettagli. Tutti e tre i documenti dovranno essere ratificati dai rispettivi parlamenti.

Gaza, morti 2 soldati israeliani Negli scontri sarebbero stati uccisi anche due palestinesi
- 26 marzo, 16:07 ( ANSA )
- DUBAI - Due soldati israeliani sono stati uccisi in un'esplosione verificatasi a est di Khan Yunes, nella Striscia di Gaza. Lo ha riferito la rete televisiva al Arabiya. Secondo la rete tv che ha sede a Dubai, una pattuglia israeliana è stata obiettivo di una bomba.
Dopo l'esplosione vi è stato un conflitto a fuoco nel quale anche due palestinesi, oltre ai due soldati, sono stati uccisi. I due palestinesi, secondo la stampa locale, sono stati colpiti mentre erano impegnati a deporre un ordigno lungo i reticolati di confine con Israele, sostiene il sito online Ynet. L'attacco alla pattuglia israeliana, secondo l'emittente che citava fonti non meglio precisate, aveva come obiettivo il sequestro di soldati israeliani. In precedenza, testimoni palestinesi avevano riferito di un'esplosione molto forte a Kissufim, ex punto di transito tra la Striscia di Gaza e Israele. In precedenza si era appreso che un potente ordigno è esploso in prossimità di una pattuglia militare israeliana, nella stessa zona. Fonti giornalistiche israeliane aggiungono che all'altezza del Kibbutz di Kissufim (Neghev), un ex posto di valico verso la Striscia di Gaza, sono ancora in corso duri scontri a fuoco.
HAMAS RIVENDICA - Il braccio armato di Hamas, Brigate Ezzedin al-Qassam, ha rivendicato da Gaza l'attacco sferrato oggi ad una pattuglia israeliana di confine. Lo riferisce il sito online Ynet. Il sito aggiunge che anche un'organizzazione finora sconosciuta, 'Taleban-Palestina', sostiene separatamente da Gaza di aver attaccato le forze israeliane.
ISRAELE-USA: NETANYAHU SI CONSULTA CON I MINISTRI - Di ritorno da una difficile missione negli Stati Uniti, il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha convocato per la mattinata di oggi a Gerusalemme una consultazione con i sei ministri a lui più vicini in cui esaminerà una serie di richieste avanzategli dal presidente Barack Obama. Secondo il quotidiano Israel ha-Yom, vicino al premier, gli Stati Uniti si attendono una risposta israeliana già nei prossimi giorni, prima cioé dell'inizio di una importante riunione della Lega Araba. Israel ha-Yom aggiunge che gli Stati Uniti progettano di avviare negoziati indiretti fra Israele e Anp ( 'proximity talks' ) già al termine della Pasqua ebraica, ossia all'inizio di aprile. Dopo di che vorrebbero vedere la ripresa di negoziati diretti fra la due parti. Una delle controverse questioni che saranno esaminate dai ministri israeliani è la realizzazione di progetti edili ebraici a Gerusalemme est, di cui gli Stati Uniti chiedono il congelamento. Obama vuole inoltre ottenere da Netanyahu l'impegno a proseguire il congelamento di nuovi progetti edili ebraici in Cisgiordania anche al termine di un periodo iniziale - fissato da Israele - di dieci mesi. Gli Stati Uniti si attendono inoltre da Israele misure capaci di accrescere la fiducia dell'Anp fra cui: la liberazione di detenuti, la estensione in Cisgiordania delle 'Zone A' di autonomia palestinese; e - secondo alcuni mezzi stampa - la riapertura a Gerusalemme est dell'Orient House, sede di varie istituzioni nazionali palestinesi. L'edificio fu chiuso diversi anni fa, in seguito ad un grave attentato terroristico a Gerusalemme.
In una intervista alla radio militare un consigliere del premier, Nir Hefez, ha precisato che quella odierna è semplicemente una consultazione, che potrebbe proseguire la settimana prossima.

Gaza: carri armati Israele nella striscia, sparano Secondo fonti palestinesi ci sarebbero persone colpite
26 marzo, 20:44 ( ANSA )
- GAZA - Carri armati israeliani sono entrati stasera nella Striscia di Gaza e avanzano sparando. Lo hanno riferito fonti palestinesi, aggiungendo che vi sono persone colpite. Secondo le fonti, cinque carri armati e due bulldozer blindati sono entrati nella Striscia, e si stanno dirigendo verso la città di Khan Yunes, dove oggi c'é stato uno scontro a fuoco nel quale hanno perso la vita due soldati israeliani e due palestinesi. Dal cielo elicotteri israeliani e droni (aerei senza pilota) seguono le operazioni a terra.

Battaglia a Gaza, Ashton preoccupata Alto rappresentante Ue: stop attacchi israeliani e palestinesi
26 marzo, 20:25 (ANSA)
- BRUXELLES, 26 MAR -
L'Alto rappresentante Ue per la politica estera Ashton esprime 'grande preoccupazione' in seguito alle notizie sulle violenze a Gaza. Ashton, in una nota, lancia un appello a israeliani e palestinesi affinche' pongano fine a tutti gli attacchi armati. 'Le azioni in corso - sottolinea Ashton - rimettono in discussione gli sforzi in atto per la ripresa del processo di pace, la cui urgenza resta cruciale'.

Busta con proiettile e minacce a premier Scoperta ieri in centro poste Linate, era indirizzata ad Arcore
27 marzo, 10:28 (ANSA)
- MILANO, 27 MAR -
Una busta contenente minacce al premier Berlusconi e ad altri esponenti del Pdl e' stata recapitata a Linate (Milano). I carabinieri hanno precisato che la busta, di quelle imbottite e che conteneva anche un proiettile, e' stata scoperta ieri nel centro meccanizzato postale. 'Farai la fine del topo', c'era scritto sotto il nome del Presidente del Consiglio, che era anche il destinatario della lettera, indirizzata a Villa S.Martino, ad Arcore.

Busta esplosiva a Milano, un ferito Recapitata a centro postale, era indirizzata a sede Lega Nord
27 marzo, 08:33 (ANSA)
- MILANO, 27 MAR -
Una busta esplosiva e' stata recapitata stamane in un centro postale di Milano, dove ha provocato una fiammata. Ferita una persona. La busta era indirizzata alla sede della Lega Nord in via Bellerio, ma non era indicata nessuna persona come destinatario. L'esplosione e' avvenuta alle 5.40, quando un dipendente di 57 anni stava smistando la corrispondenza. L'uomo non ha fatto in tempo a darle una maggiore occhiata che e' esplosa ferendolo, in modo non grave, a mani e volto.

Continua...

Che "dite"? Sarà meglio che di "finestre temporali" e date, non ne parlo più ?

A seguire la parte CL.